Aerosol per bambini, come si usano?

Uno strumento davvero importante per tenere sotto controllo la salute del bambino è certamente l’ Aerosol, un utile prodotto che consente di eliminare le problematiche della respirazione nei bambini, o almeno di attenuarle. Questo strumento viene utilizzato per la terapia in genere delle vie respiratorie profonde e anche dei polmoni, ed è efficace ed utile.

Un Aerosol consiste in uno strumento meccanico che viene usato nel corso di una terapia ad hoc, per somministrare dei farmaci per mezzo del vapore e per liberare le vie respiratorie. Grazie al suo funzionamento, un Aerosol permette di assumere farmaci in via gassosa e quindi si utilizza sempre con i farmaci nebulizzanti, che vengono somministrati per mezzo dell’inalazione. Si tratta quindi di una forma efficace e comoda per assumere farmaci, per adulti come anche per i più piccoli. I principi attivi dell’aerosol nel passato erano dispersi nel vapore dell’acqua in ebollizione, un Aerosol non è altro che l’evoluzione più naturale di questo sistema.

L’aerosol consiste in un supporto fondamentale non solamente per i bambini, perché può aiutare anche gli adulti che abbiano il raffreddore o altre problematiche respiratorie, ma soprattutto nel caso di utilizzo con i bambini è bene conoscere e saper usare bene un Aerosol per poter ottenere dei risultati. Ci sono diverse soluzioni, alcune davvero comode ed all’avanguardia, per permettere ai bambini di assumere dei farmaci. Gli Aerosol sono disponibili in vari modelli e questo consente insomma di poter scegliere quello che meglio incontra le proprie esigenze pratiche. Oggi gli aerosol sono più silenziosi, più veloci e rapidi e di conseguenza sono in grado di far assumere il farmaco con meno traumi rispetto a quelli del passato. Questo vale soprattutto con riferimento ai bambini che spesso mal tollerano l’uso di un Aerosol, perché richiede un po’ di tempo per la somministrazione del farmaco.

 Quando usare un Aerosol per bambini

Una delle prime domande che ci si può fare è: quando si può cominciare ad usare un Aerosol con i bambini? Da che età è possibile utilizzare questo strumento? Non esiste una risposta univoca, comunque in generale se è necessario un Aerosol può essere usato sin dai primi giorni di vita del bambino. Laddove venisse indicato dal pediatra come metodo privilegiato per la somministrazione di farmaci, un Aerosol dovrebbe essere utilizzato anche su neonati, con i dovuti accorgimenti. Si tratta ad esempio del caso in cui ci siano problemi alle vie respiratorie o via dicendo. La nebulizzazione del farmaco consente allo stesso di raggiungere più velocemente i polmoni e di conseguenza di guarire più in fretta il piccolo malato. Tuttavia se si deve usare un Aerosol su bambini molto piccoli, come sui neonati, è bene orientarsi su dei modelli specifici che sono più delicati, come per esempio gli apparecchi meccanici a pistone e quelli ad ultrasuoni, che sono ottimi per poter curare il neonato senza disturbarlo. In alternativa in qualche caso è possibile far riferimento anche ai nebulizzatori spray. Il pediatra comunque prescrive sempre non solo il farmaco, ma anche il modello di Aerosol perfetto e le modalità di somministrazione al bimbo, quindi se avete anche solo il minimo dubbio rivolgetevi immediatamente al vostro medico curante per poter avere tutte le indicazioni del caso. Se di conseguenza il vostro bimbo è appena nato o comunque molto piccolo e dovete somministrargli la terapia con Aerosol, cercate di chiedere sempre al pediatra quale sia la soluzione ed il modello migliore e se avete dei consigli da chiedere su come usare in modo corretto un Aerosol su un neonato, non abbiate timore e rivolgetegli tutte le domande che ritenete.