Anche in Italia sbarca il fenomeno delle mistress, e degli slave

Il maschio latino, egregiamente rappresentato dall’”homo italicus” degli anni settanta ed ottanta, si sta davvero estinguendo? Il virile seduttore dalla voce impostata e con il pelo sul petto, sta inesorabilmente lasciando il posto ad uno slave sottomesso e depilato, che gode nel farsi dominare da mistress in latex e frusta alla mano? A giudicare dal successo di siti come annuncimistress.net, parrebbe proprio di si. Eppure non sono lontani i tempi in cui l’uomo faceva l’uomo, e la donna godeva nel lasciarsi proteggere e dominare. Inutile crogiolarsi nelle nostalgie dei bei temi andati, la realtà è che oggi, ad un numero sempre crescente di uomini italiani, piace essere dominati sessualmente, ma cosa ha innescato questo fenomeno sociale? Qual’è la sua portata? Com’è articolato? E come cavalcarlo?

L’emancipazione femminile è la madre del sesso BDSM

Le perversioni sessuali sadomasochiste, nascono dall’esigenza umana di punire o essere puniti, e sono antiche come il mondo, ma fino ad un decennio fa, erano quasi sempre gli uomini a dominare, e le donne ad essere dominate. In gergo BDSM, si trattava quasi sempre di master (padrone maschio) e schiave. Oggi invece, la situazione si è totalmente capovolta, e questo, è confermato dai gestori di siti d’incontri online esclusivamente dedicati al bondage sadomaso, che attestano la repentina inversione di tendenza degli ultimi anni. Gli uomini italiani non vogliono più dominare, ma essere dominati, e nei modi più impensabili e dolorosi. Chiaramente, il fenomeno delle mistress italiane, non è altro che il riflesso di un’emancipazione femminile galoppante, che è sicuramente un fenomeno positivo, ma che negli uomini, sembra avere innescato la reazione inversa. Il fatto che le donne siano più forti ed intraprendenti in ambito lavorativo, non avrebbe dovuto comportare la vera e propria sottomissione da parte di (a quanto pare) milioni di uomini. Invece è proprio quello che è successo, e stando sempre a quello che dicono i gestori di siti d’incontri online dedicati al mondo del BDSM, siti che prima si rivolgevano anche ai “master” (uomini dominatori), saranno definitivamente convertiti a siti per “mistress” (donne padrone).

Sei uno slave in cerca di una mistress, ma non sai come approcciarti ad una di loro?

Se anche tu, hai ceduto al fascino del sesso BDSM, e vuoi provare l’ebbrezza di essere dominato da una vera mistress, nel web non avrai che l’imbarazzo della scelta, tra siti che illustrano il variopinto mondo del bondage sadomaso, attraverso articoli informativi che parlano delle varie pratiche di dominazione ed organizzano ritrovi tra amanti del genere, e siti di annunci mistress. Esistono infatti, principalmente due tipologie di siti dedicati al mondo del BDSM, e cioè contenenti riferimenti ed informazioni, e di annunci personali ad esclusivo carattere sadomasochista. Volendo incontrare una vera mistress italiana, dovrai chiaramente focalizzarti sulle app ed i siti di annunci, che pullulano di mistress sempre più sadiche ed esperte, dotate di veri e propri “dungeon”, ovvero stanze o locali interamente adibiti al sesso BDSM, con al loro interno i più impensabili strumenti di tortura. Un vero e proprio “luna park” per l’uomo moderno, sempre più sottomesso e bisognoso di punizioni. Ma come attirare l’attenzione della tua mistress preferita, e convincerla ad infliggere a te, invece che ad altri, la punizione che meriti?

1) impara ad utilizzare i mezzi messi a disposizione dai siti d’incontri, in modo da approcciare mistress che stiano cercando slave come te, e proprio nella zona in cui ti trovi. Tieni presente che nessuna mistress accetterebbe di dominare uno slave che non sia il suo schiavo ideale, non lo attenderebbe in caso ritardasse a causa dell’eccessiva distanza, e di sicuro, non si farebbe mai dei chilometri per andarlo a trovare a casa sua.

2) Al contrario delle donne comuni, in fase di iscrizione le mistress non rivelano tutto su di se, lasciando gran parte delle loro perversioni sessuali nell’ombra, in modo da avere il gusto di sorprendere i loro slave, facendoli talvolta soffrire molto più del previsto. Ti consigliamo quindi di non avere fretta, ed avviare una fase di conoscenza online, che ti dia il tempo di capire con chi hai veramente a che fare.

3) Le mistress non si conquistano, sono loro che ti scelgono, ti prendono, e ti dominano a suon di frustino. Quindi, se vuoi cadere nella tela del ragno e lasciarti mangiare, poniti semplicemente come una preda. Sii rispettoso ed intimidito dalla tua mistress, che si aspetta di essere obbidita, adulata, e venerata come una dea. Inoltre, cerca di capire quali sono le sue pratiche BDSM preferite, e quali strumenti di tortura predilige utilizzare, e sii fantasioso, inventandoti e proponendogli (umilmente) situazioni nuove!