Boom della vendita di vino in Bag-In-Box (BIB): storia, vantaggi e successo commerciale

Il vino che bontà! Tra tradizione e innovazione, il vino rappresenta da sempre la “bevanda degli dei” e delizia il palato degli intenditori che ricercano ottimi abbinamenti con le specialità gastronomiche locali (formaggi, salumi, etc.).

Ogni anno, il comparto del vino riesce ad accrescere il proprio giro d’affari grazie alle innumerevoli innovazioni produttive che vengono introdotte dalle aziende, ma anche dalle sperimentazioni che interessano la commercializzazione del prodotto finito.

Scopriamo in questa guida tutti i dettagli del boom della vendita di vino in Bag-In-Box (BIB).

Bag-In-Box (BIB): dalle origini al successo commerciale

Un’ottima alternativa al tradizionale imbottigliamento nella bottiglia in vetro è costituita dal Bag-in-box che, da qualche decennio, costituisce una strategia di vendita sempre più prediletta dai consumatori finali.

Grazie ai dati statistici alla mano reperibili sul sito www.divinosfuso.it, possiamo comprendere come il Bag-In-Box sia una strategia commerciale di grandissimo successo sia in Italia che in Europa.

Un vero e proprio successo senza precedenti: l’utilizzo della sacca in polietilene ad uso alimentare è iniziato in anni abbastanza recenti, partendo dal Nord Europa per poi diffondersi successivamente anche in Italia.

Sebbene la performance della vendita del vino in Bag-In-Box rimanga nettamente superiore nei paesi nordici e anglosassoni, nel Bel Paese, almeno nella prima fase, ha conosciuto non pochi fattori di reticenza e di ostacoli che ne hanno “frenato” la diffusione.

La diffidenza diffusa della popolazione italiana nei confronti del nuovo packaging e la netta preferenza per la bottiglia di vetro per conservare il “nettare degli dei” hanno comportato non pochi problemi alla diffusione della commercializzazione del vino in Bag-In-Box.

Oggi la situazione è molto cambiata grazie alla possibilità di beneficiare degli innumerevoli vantaggi del Bag in Box.

Vino commercializzato nel Bag-In-Box: quali sono gli innumerevoli vantaggi?

Quali sono i vantaggi del vino commercializzato nel Bag-In-Box? Rappresenta una scelta assolutamente “green” ed ecosostenibile per i consumatori finali e per le stesse cantine: il buon “nettare degli dei” viene preservato dalle infiltrazioni, dai batteri, dai germi e dall’ossidazione cagionata da ogni agente esterno che può determinare un’alterazione delle caratteristiche organolettiche del prodotto.

Grazie a questa tipologia di packaging, il consumatore può versare il vino direttamente nel bicchiere senza alcun problema e, al contempo, i produttori possono risparmiare costi che appesantiscono i loro bilanci e produrre esternalità positive per la collettività e per le future generazioni.

Il vino conservato nel Bag-In-Box non subisce alcun rischio di ossidazione; inoltre, rappresenta una soluzione ideale anche per chi beve sporadicamente un bicchiere una tantum, venendo ad evitare lo spreco della bottiglia aperta appena da tre/quattro giorni.

Bag-In-Box: robustezza e formati

Vantaggi indiscutibili derivano anche dalla robustezza dei contenitori utilizzati per l’imbottigliamento del vino rispetto alle bottiglie di vetro che sono soggette a maggiore rottura, deformazione e pressione.

La caratteristica di questi pack consente ai venditori di effettuare spedizioni anche a grandi chilometri di distanza: ciò sicuramente è un notevole punto di forza del Bag-In-Box rispetto alle bottiglie in vetro.

Si pensi, ad esempio, al gran numero di rotture registrate: ciò rende le spedizioni delle bottiglie di vetro decisamente poco convenienti sia per gli acquirenti che per i produttori.

L’insoddisfazione della clientela si ripercuote negativamente sul giro d’affari degli stessi produttori vitivinicoli.

Per quanto concerne i formati, i più utilizzati sono il 3 litri e il 5 litri che corrispondono rispettivamente a circa 4 e 6 bottiglie di vino.

Per i ristoranti e per tutti gli operatori HO.RE.CA esistono pack da 10 e 20 litri ed assicurano una perfetta conservazione del prodotto, come se fosse stato appena imbottigliato.