Casa a Milano: come scegliere gli infissi giusti

Milano, si sa, è una città in continuo fermento. Passeggiando per le strade non si può fare a meno di notare con quale velocità vengano aperte nuove attività commerciali, le gru, i cantieri, la città che si allarga.  Sembra quasi di percepirne la crescita, il movimento perpetuo, dell’evoluzione continua. La società milanese è in costante ricerca di miglioramento e questo fervore non riguarda solo le grandi aziende ma anche le famiglie che investono il proprio denaro per rendere più efficienti le proprie abitazioni con l’obiettivo di diminuire i consumi e la dispersione di energia elettrica.

Quindi, in un’ottica di risparmio, le famiglie non esitano a compiere le loro piccole e medie opere di ristrutturazione e per farlo spesso approfittano degli incentivi che concessi dallo stato. Ma non si tratta di una cosa semplice: per intraprendere un’opera di ristrutturazione bisogna far fronte a una serie di incombenze burocratiche e organizzative, spesso ma non sempre è necessario coinvolgere una figura esperta per la scelta dei materiali da impiegare e non solo. Fortunatamente il mercato milanese offre un’ampia scelta di prodotti in grado di accontentare tutti i gusti e tutte le tasche e per fare un acquisto intelligente, è bene sapersi orientare nel modo nei materiali più utilizzati e quelli che permettono di raggiungere quel grado di efficienza energetica che si traduce in risparmio economico.

 Scegliere con criterio

Scegliere i materiali in cui saranno realizzate le porte e le finestre è importantissimo e nel farlo bisogna tenere in considerazione diversi fattori. Ad esempio, chi vive a Milano, in una zona a traffico elevato come Viale Certosa o Via Melchiorre Gioia, avrà la necessità di acquistare degli infissi che siano in grado di isolare la casa non solo dal freddo ma anche dai rumori della città. Al contrario, chi ha un’abitazione in campagna dovrà concentrarsi maggiormente sull’isolamento termico. In linea di massima, le porte e in particolare e le finestre devono essere in grado di resistere a tutte le condizioni meteo e avere quindi una buona tenuta all’aria, all’acqua e al vento. Devono assicurare l’isolamento termico e acustico della casa e al tempo stesso devono adeguarsi allo stile dell’abitazione e essere pratiche, funzionali e sicure: la sicurezza è un aspetto da non sottovalutare. In una città con un altissimo tasso di criminalità, di smog e appunto di traffico, è importante rivolgersi a un fabbro esperto per essere certi di aver installato degli infissi sufficientemente resistenti a tentatici di scasso. Per questo motivo è fondamentale stabilire fin dall’inizio quali sono le prestazioni che si vogliono ottenere facendo attenzione al contesto in cui si trova la propria casa, e in base a quello scegliere i materiali più adatti a raggiungere l’obiettivo. 

I materiali più diffusi

Ma quali sono i materiali più utilizzati per la realizzazione dei serramenti? Vediamo nel dettaglio le caratteristiche e le prestazioni:

  • Il legno: è un materiale elegante e pregiato che richiede cura e manutenzione regolari. È un ottimo isolante acustico e termico e dona un aspetto naturale e a accogliente alla casa.
  • Alluminio: si tratta di un materiale estremamente versatile, resistente ed è disponibile in diverse lavorazioni. Ma non bisogna dimenticare che, a causa della sua natura di conduttore, non è particolarmente adatto all’isolamento termico e a quello acustico.
  • PVC: è il materiale ad oggi più utilizzato. Nonostante sia il più economico, è rigido, resistente e molto adatto all’isolamento termoacustico.
  • Legno – PVC: è una combinazione vincente per chi è alla ricerca dell’eleganza e al tempo stesso della praticità, infatti richiede poca manutenzione e garantisce un’elevata protezione dalle intemperie.

Riassumendo, la scelta dei materiali giusti nella fase di ristrutturazione non può prescindere da una valutazione attenta del ambiente circostante e dell’obiettivo finale dell’ottimizzazione energetica. Se vivete in una città come Milano non potrete accantonare alcuni aspetti che risultano altamente determinanti in questa scelta.