Come curare mobili in legno

I mobili in legno sono un grade classico dell’arredamento, e sono senza tempo. Possono stare bene in ogni tipo di casa, con ogni genere di arredo. Si tratta infatti di beni di grande pregio ed eleganza: tuttavia richiedono anche una certa cura per poter essere sempre belli e splendenti nel corso del tempo. Il legno, infatti, deve essere costantemente nutrito e curato, pulito e protetto da tarme ed altre minacce alla sua integrità.

Ma quali sono i segreti per prendersi correttamente cura dei mobili in legno? Vediamo alcuni consigli pratici per prendersi cura dei propri mobili di legno al meglio.
Innanzitutto la collocazione è fondamentale. Il legno è un materiale vivente e quindi anche molto sensibile alla presenza di umidità nell’aria e agli sbalzi di temperatura. Bisogna quindi posizionare i mobili di legno in luoghi ben ventilati, salubri ed asciutti. L’esposizione diretta al sole, che secca il legno e lo scolorisce, è del tutto sconsigliata.

Ma soprattutto, è di fondamentale importanza cercare di non esporre i mobili di legno all’umidità, che temono molto. Se vivete in una zona umida, potete installare in casa un deumidificatore per supplire al problema.

In secondo luogo è importante tenere i mobili ben lucidi e ben puliti, per evitare che il legno degradi e che proliferino muffe, tarme o funghi. Ovviamente ogni tipo di legno richiede una cura particolare a seconda anche della finitura. Alcuni mobili hanno bisogno semplicemente di essere spolverati tutti i giorni, perché attirano molta polvere, con un panno di lana o di microfibra poco inumidito o con gli appositi panni anti-tarme che oggi si trovano in commercio. Il legno verniciato può essere pulito solo con acqua calda con sapone di Marsiglia, e viene molto lucido se si usa un panno intinto in una soluzione di olio di oliva e vino rosso (per i mobili scuri) o vino bianco (per quelli chiari).
Il legno antico va sempre spolverato con un panno di microfibra e poi lucidato, periodicamente, con appositi prodotti a base di pasta di cera vergine.
Tuttavia tutto questo per alcuni tipi di mobili non è ancora sufficiente, bisogna anche tenere il legno nutrito e lubrificato.
Alcuni mobili non trattati hanno bisogno di essere nutriti con la cera, di tanto in tanto, per avere sempre un aspetto migliore. Ci sono diversi tipi di cera nutriente per mobili, a seconda della qualità del legno e dei trattamenti subiti.