Come funziona il traduttore simultaneo e quali sono i suoi limiti

Al giorno d’oggi è facile imbattersi in una lingua che conosciamo poco o che non comprendiamo appieno.

Il mondo diventa sempre più piccolo, è facile quando si è al lavoro dover inviare una e-mail in inglese o dover parlare con il servizio clienti di un programma che usiamo in una lingua che non è la nostra.

Se una volta, quando si parlava di traduzione, la prima cosa che veniva in mente erano gli interpreti oggi invece pensiamo subito al traduttore di Google.

Esatto, quella piccola funzione integrata del motore di ricerca più usato in Occidente che ci permette in pochi secondi di tradurre da una lingua all’altra.

Questo è quello che fa un traduttore simultaneo: cattura le parole scritte o pronunciate e le ritraduce istantaneamente in un’altra lingua.

Come funziona il traduttore simultaneo

L’intelligenza artificiale è applicata in molti aspetti della nostra quotidianità.

In particolare, dopo lunghi anni e costosi investimenti si è capito come il machine learning sia la strada giusta da percorrere per la maggior parte delle tecnologie avanzate.

Sicuramente il settore della linguistica è quello che ne ha beneficiato di più. Proprio nell’ambito dei traduttori automatici sono stati implementati algoritmi che simulano l’apprendimento automatico tipico di quando si apprende una nuova lingua.

È importante sottolineare che il machine learning è un processo di continuo perfezionamento, i traduttori simultanei infatti non sempre riproducono traduzioni perfette.

Quali tipi di traduttori simultanei esistono?

Ci sono principalmente tre tipologie di traduttori simultanei presenti sul mercato:

Il traduttore simultaneo in auricolari

Il più famoso traduttore simultaneo in auricolari è WT2 prodotto da Timekettle e distribuito in Italia da Concorde. Si tratta di auricolari wireless che permettono una traduzione simultanea in più lingue.

Il traduttore simultaneo per smartphone e tablet

Il più famoso in quest’ambito è sicuramente Google Traduttore, scaricabile come app, che permette all’utente di dettare una frase al telefono e riascoltarla o leggerla in un’altra lingua.

Il traduttore simultaneo per computer

Il più famoso per i dispositivi Windows è QTranslate. Permette gratuitamente la traduzione simultanea di qualsiasi testo premendo i tasti del proprio computer.

Se si preferisce usare un Mac, l’alternativa disponibile è InstantTranslate che consente di tradurre qualsiasi testo in modo facile e veloce tramite la selezione del mouse.

Come si usa il traduttore simultaneo?

A seconda del tipo di traduttore simultaneo e del dispositivo scelti ci sono alcune variazioni sul modo d’uso.

Si tratta comunque di procedure elementari e facili da compiere in ogni momento e luogo.

La differenza principale sta nel sentire o meno la pronuncia della frase tradotta.

Ci sono alcuni traduttori infatti che offrono solo una traduzione simultanea scritta e sono utili per chi deve semplicemente ricopiare un testo, ad esempio per una e-mail.

In questo caso basta inserire la frase da tradurre nel box della lingua di partenza e attendere che il risultato appaia, in pochi secondi, nel riquadro della traduzione.

Se invece è necessario usare la funzione di sintesi vocale il procedimento sarà lo stesso solo che l’inserimento del testo avverrà tramite dettatura e, successivamente, si potrà ascoltare la frase tradotta.

I limiti del traduttore simultaneo

Il traduttore simultaneo per quanto sia stato perfezionato negli ultimi anni è uno strumento ancora in completa evoluzione che presenta numerosi limiti.

Innanzitutto, il numero di vocaboli di una lingua inseriti nel traduttore spesso non riesce a coprire tutte le sfumature presenti nel parlato e scritto normali. Il traduttore simultaneo funziona tramite una logica di approssimazione e impara dagli esempi che sono stati fatti in precedenza.

Soprattutto all’inizio è facile che l’approssimazione porti a risultati semanticamente scorretti.

In ambiti particolarmente delicati come quelli delle traduzioni giurate è impossibile affidarsi a un traduttore simultaneo a causa della complessità degli argomenti trattati. In questo caso è meglio affidarsi a dei traduttori professionisti capaci di cogliere le sfumature della lingua e di plasmarla in base al risultato che si vuole ottenere.

I progetti più complessi addirittura richiedono la presenza di un’agenzia di traduzione come www.atistudio.it. Spesso si tratta di progetti per aziende che operano a livello internazionale, dove anche la singola e-mail deve essere vagliata da un traduttore.

In questo caso un’agenzia strutturata sarà in grado di eseguire molteplici traduzioni in un tempo ristretto e soprattutto supportare l’azienda tramite il proprio project manager che si occuperà di seguire l’andamento del lavoro e di curare il rapporto tra le due parti coinvolte.