Come illuminare il giardino? Tutto quello che c’è da sapere

Illuminare il giardino è un’operazione che richiede grande attenzione e soprattutto una buono studio preliminare dell’ambiente. A seconda della sua ampiezza, della presenza o dell’assenza di muri perimetrali e viali, si dovrà studiare un’illuminazione ad hoc che riesca esaltare le caratteristiche del giardino riuscendo allo stesso tempo ad essere accogliente e funzionale.

Illuminazione da giardino: attenzione agli spazi

Nel caso di un giardino di piccole dimensioni potrebbe essere sufficiente installare un certo numero di lampade da giardino perimetrali che in genere vengono fissate ai muri di cinta. Questo sistema consente un’illuminazione discreta e omogenea, in grado di raggiungere anche l’area centrale del giardino in maniera efficace, senza lasciare zone d’ombra.

In questo caso le lampade dovranno essere in numero sufficiente e poste a una distanza adeguata l’una dall’altra, evitando l’inutile accavallamento dei coni di luce.

A questo proposito, è sempre meglio scegliere lampade da giardino strutturate in maniera da rivolgere il fascio di luce verso il basso, così da evitare di abbagliare coloro che transitano nel giardino o che semplicemente lo osservano.

Lampade da terra per esterni: quando usarle?

Nel caso di un giardino molto ampio, che contiene magari molte piante ad alto fusto oppure grossi cespugli, è meglio optare per lampioncini da esterni. In questo modo si potrà “spingere” la luce fin nel centro del giardino, superando anche gli ostacoli visivi rappresentati da alberi e piante di grandi dimensioni che, se si utilizzassero solo lampade da parete, ostacolerebbero la diffusione della luce dalla zona perimetrale verso il centro.

In questo caso sarà opportuno scegliere lampade da giardino piuttosto basse o, nel caso di lampade alte, che indirizzino il fascio luminoso verso il basso, in maniera da limitare il più possibile la dispersione di luce responsabile di una cattiva illuminazione e soprattutto di un inutile inquinamento luminoso dell’ambiente.

Particolari lampade da giardino: faretti segnapasso

Soprattutto nei giardini molto ampi sono in genere presenti viali e vialetti che conducono all’edificio principale. E’ sempre opportuno assicurarsi che questi percorsi siano bene illuminati, in maniera da assicurare un’esperienza confortevole a coloro che li percorrono generando un maggiore senso di sicurezza.

I faretti segnapasso possono essere di due tipi, che si allineano sempre ai lati del viale o del sentiero. Il primo tipo è costituito da lampade da giardino molto basse, alte talvolta appena un palmo, che proiettano la loro luce verso il bordo del percorso, illuminando non tanto l’ambiente circostante quanto i piedi di chi percorre i viali. Diversamente i faretti segnapasso possono essere incassati nel terreno e puntare la propria luce verso l’alto. Si tratta di una scelta molto scenografica e certamente efficace, ma che richiede particolare attenzione nel momento in cui si scelgono i faretti da installare: il pericolo di abbagliare i visitatori piuttosto che guidarli è molto alto. Per questo motivo è necessario rivolgersi a un rivenditore esperto, che sarà certamente in grado di fornire una consulenza utile e puntuale sui vari tipi di illuminazione da giardino e soprattutto sui vari prodotti per l’illuminazione da esterno presenti sul mercato.