Come installare pareti divisorie in cartongesso

Sono preziose per dividere gli spazi, a casa o in ufficio, senza dover ricorrere a costose opere in muratura. A dispetto del prezzo – sono davvero economiche – garantiscono resistenza e longevità. Stiamo parlando della pareti divisorie in cartongesso, uno strumento che grazie alla sue prestazioni tecniche e al design “minimal” è sempre più amato e utilizzato da designer di interni.

I vantaggi di queste pareti mobili non si contano: il cartongesso è un materiale leggero, ignifugo e idrorepellente. Negli uffici, soprattutto negli open space, vengono installate a secco per ottimizzare gli spazi, creando aree da destinare a sala meeting temporanea o come postazione per il management. I pannelli di cartongesso possono anche essere forati per ospitare impianti di illuminazione e faretti led, o per accogliere mensole e altri accessori.

L’installazione di queste strutture, per quanto facile, veloce ed economica, deve rispettare alcune direttive, in particolare quelle italiane ed europee che riguardano le funzioni strutturali e la capacità di difesa passiva antincendio. Prima di comprare ed installare pareti divisorie in cartongesso in totale autonomia, quindi, è sempre consigliabile affidarsi alla consulenza di professionisti del settore, che oltre ai materiali di maggiore qualità e alla competenza tecnica, hanno anche la conoscenza del quadro normativo di riferimento.

La legge dice che in fase progettuale bisogna considerare sia le sollecitazioni – ad esempio quelle sismiche, nelle zone più a rischio – che la struttura in cartongesso dovrà essere in grado di sopportare, sia la classificazione dell’edificio stesso. La Norma Tecnica per le Costruzioni divide le costruzioni in 4 classi d’uso:

Classe 1– Costruzioni poco frequentate dal pubblico, dove la presenza di persone è solo occasionale

Classe 2 – Costruzioni con normali affollamenti, senza contenuti pericolosi per l’ambiente e senza funzioni pubbliche e sociali essenziali

Classe 3 – Edifici con affollamenti significativi o con attività pericolose per l’ambiente

Classe 4 – Costruzioni con funzioni pubbliche o strategiche importanti e industrie con attività particolarmente pericolose per l’ambiente.

Pareti, tramezzi, rivestimenti o controsoffitti: a seconda della classificazione dell’edificio e dello specifico elemento, la struttura in cartongesso da installare dovrà soddisfare alcuni requisiti, per garantire sicurezza, resistenza ed efficacia. Come già ricordato, prima di acquistare e installare pareti divisorie in cartongesso in ufficio o in azienda è bene affidarsi alla consulenza di professionisti del settore, gli unici in grado di consigliare la migliore soluzione in termini di sicurezza e affidabilità.