Come organizzare il viaggio in Salento

Il Salento è una delle zone più belle d’Italia, non a caso è una destinazione turistica che non passa mai di moda, né fra gli italiani né fra gli stranieri.
Il Salento è una meta ricchissima di sorprese, sia per chi ama il mare e la spiaggia che per chi ama la natura ed i parchi, le città, i sapori locali. Ma come organizzare un viaggio perfetto nel Salento? Basta un po’ di organizzazione: ecco di seguito qualche consiglio per impostare nel migliore dei modi un viaggio in questa bella terra ricca di sole e bellezze.

Dove dormire nel Salento

Il Salento è una destinazione turistica e di conseguenza non ci sono certo problemi circa il luogo dove soggiornare, anzi, c’è l’imbarazzo della scelta: il Salento offre varie soluzioni tra cui campeggi, case vacanza, hotel e villaggi turistici sul mare all inclusive dove poter dormire. I prezzi variano a seconda della struttura, della stagione, e della vicinanza a luoghi turistici. Ovviamente se si soggiorna nell’entroterra si spende di meno, inoltre a maggio e settembre – quando la stagione è ancora bella e il mare caldo – si spende molto di meno che non nei mesi da giugno ad agosto.
Bisogna anche considerare, nella scelta dell’alloggio, i mezzi di spostamento. Se si arriva in auto o se ne noleggia una ci si può permettere anche di stare nell’entroterra, a mezz’oretta dalle spiagge. Basta tenere conto però del fatto che dopo le 10 del mattino, specialmente durante l’alta stagione, i lidi sono letteralmente presi d’assalto.

Come spostarsi nel Salento

Come abbiamo accennato, il modo migliore di sposarsi nel Salento specialmente in estate è in auto. Se non si vuole affrontare un lungo viaggio dal Nord o dal Centro è sufficiente noleggiare una vettura in loco. Si può anche spostarsi con i mezzi pubblici, ma se si vuole visitare tutta la regione potrebbe essere scomodo. La linea ferroviaria poi si ferma a Bari e quindi la zona a sud è tagliata fuori sotto questo punto di vista.

Dove fare il bagno

Il Salento è tutto bello ed in generale ogni spiaggia, servita o selvaggia, che incontrerete nel vostro percorso vi sembrerà uno spicchio di paradiso. Ovviamente ci sono anche lidi molto rinomati per la bellezza e la pulizia dell’acqua: vicina a Porto Cesareo c’è quella che è considerata la più bella spiaggia del Salento, Punta Prosciutto, caratterizzata da una sabbia bianchissima e dall’acqua trasparente.
Punta Suino è un’altra spiaggia che merita senz’altro, così come la baia di Torre dell’Orso.

Cosa mangiare in Salento

Il Salento è una meravigliosa terra dove i sapori si fondono in un unicum che non dimenticherete. Le specialità variano da località a località ma possiamo ricordare il rustico leccese, un medaglione di pasta sfoglia con besciamella, mozzarella e pomodoro; la Puccia, il pane condito, e la Frida, i Cicei e Tira, e le Sagne, una pasta tipica fatta in casa. Senza parlare dei dolci – degno di nota il pasticciotto leccese – e dei vini.