Come pulire e sanificare gli interni dell’automobile

Hai portato l’auto al lavaggio la scorsa settimana ma con i bambini piccoli, il cane o dopo le serate tra amici, gli interni sono di nuovo sporchi. È quello che capita a tutti e non dipende dalla cura e dall’attenzione che si riserva al proprio “bolide”. Per questo motivo, è bene conoscere tutte le tecniche per effettuare una perfetta pulizia “fai da te” di sedili, tappetini e della tappezzeria al fine di avere sempre gli interni perfettamente puliti e profumati, risparmiando tempo e denaro.

Seguendo i suggerimenti della Carrozzeria My Car Service di Reggio Emilia, specialisti della cura dell’automobile, avrete la certezza che tutto sia igienizzato ed a prova di “bambino”.  Ed allora, svuotate l’automobile e vediamo come si fa!

  1. Aspirapolvere: armatevi di aspirapolvere e azionate lo strumento, insistendo sugli interni, in particolare sopra e sotto i sedili che rappresentano le zone in cui, generalmente, trovano “ospitalità” capelli, briciole, polvere e lo sporco si annida più in profondità. Ovviamente, spostate i sedili in avanti ed indietro per arrivare nei punti più critici e ribaltateli per essere sicuri di ottenere una pulizia perfetta.
  2. Bicarbonato: Dopo aver utilizzato l’aspirapolvere, la prima cosa da fare è cospargere gli interni di bicarbonato e lasciare che il prodotto agisca per una buona mezz’ora in modo che vengano eliminati sia gli odori sia lo sporco più ostinato. Non solo per l’automobile, il bicarbonato ha molteplici utilizzi per la pulizia anche della casa, conviene sempre tenerlo a disposizione.
  3. Sedili e Tappetini: Per quanto riguarda i tappetini, sarà opportuno optare per una soluzione “fai da te” che non lascia scampo alla sporcizia, neanche quella più difficile da eliminare e, all’esterno dell’auto, riservate ad essi un trattamento infallibile. Acqua, aceto di mele, bicarbonato e detersivo: ben miscelati e strofinati sulla parte da ripulire sono, nell’insieme, il più classico dei rimedi per ottenere un risultato perfetto ed eliminare ogni odore. Al termine, andranno risciacquati e stesi per farli asciugare. La stessa soluzione ottenuta dalla miscela andrà strofinata per bene anche sui sedili. Attenzione alla tappezzeria in pelle, la pulizia dei sedili in pelle richiede una cura particolare, con l’impiego di un detergente specifico e dall’azione delicata. C’è da precisare che, bene o male, tutte le macchie escono ma particolare tempestività serve con quelle di olio che vanno immediatamente trattate e coperte con sale o borotalco, prodotti che devono essere lasciati in azione almeno per 10/15 minuti. Qualora invece, la pelle sia stata sporcata da inchiostro, un rimedio eccezionale è quello di passare sulle macchie latte detergente (struccante) e strofinare efficacemente con il cotone.
  4. Vetri: nella categoria “vetri” rientrano finestrini, specchietti, lunotto e parabrezza ed anche in questo caso, la pulizia è garantita da un eccezionale detersivo fatto in casa con acqua, bicarbonato e alcool in cui immergere un panno da passare poi sulle parti in vetro. Solo all’inizio avrà un odore forte ma, non temete, si dissolverà e sarà perfetto per eliminare ogni alone e qualsiasi traccia di sporco.
  5. Antimacchia: è buona abitudine creare una barriera antimacchia che contrasti lo sporco ancor prima che si formino le macchie. Per farlo, il consiglio è quello di utilizzare su tutta la tappezzeria un apposito prodotto antimacchia che creerà una pellicola protettiva invisibile che renderà molto difficile che il tessuto dei sedili possa assorbire lo sporco.

Insomma, pulire gli interni della propria automobile – oltre a garantire un risparmio notevole in termini di tempo e denaro – è anche molto divertente e veloce. Non resta che provare!