Cosa sono i dispositivi anti abbandono

Attualmente online e nei negozi fisici esistono diverse tipologie di dispositivi anti abbandono che vanno a segnalare attraverso degli allarmi sonori o visivi la presenza del bambino sul seggiolino auto.

Innanzitutto devi sapere che ci sono quelli omologati secondo le direttive CE, che vantano la certificazione di conformità, come ne esistono di contraffatti, per questo occorre prestare estrema attenzione quando si effettua l’acquisto.

Tra quelli omologati se ne possono distinguere di differenti tipologie che si basano su compatibilità, tipo di alimentazione, funzionamento e costo. È importante conoscere la compatibilità dei dispositivi anti abbandono con il seggiolino auto in proprio possesso (per ulteriori informazioni visita questo sito specializzato sui dispositivi anti abbandono), infatti alcuni sono universali altri sono specifici per marca. Metti a confronto le schede tecniche ed i costi dei diversi sensori, così da poter scegliere il migliore dispositivo per le tue esigenze.

In Italia negli ultimi 10 anni sono morti 8 bambini, la causa della morte è stata la dimenticanza in auto sotto il sole dai genitori. Negli Stati Uniti il fenomeno è assai più diffuso si parla di circa 380 morti nello stesso periodo (52 unicamente nel 2018). Praticamente 1 bambino morto ogni 10 giorni.

L’Italia è il primo paese al mondo che ha deciso di emanare una legge utile a normare questo triste fenomeno, con l’obiettivo di azzerare i casi di tragedie. Ma che cosa dice esattamente la Legge salva Bebé? La Legge, maggiormente conosciuta con il nome di legge anti abbandono bambini, ha introdotto l’obbligo di installazione di dispositivi anti abbandono per tutti coloro che trasportano in auto bambini che hanno un’età da 0 a 4 anni (in sostanza l’obbligo termina a 4 anni e 1 giorno).

A seguito di un iter legislativo decisamente articolato la Legge Salva Bebè è entrata in vigore il 7 Novembre dello scorso anno. Nonostante l’avvio dell’obbligo le sanzioni risultano attualmente sospese e partiranno il 6 Marzo di quest’anno.  Da quando partiranno le sanzioni queste prevedono che chiunque non rispetti l’obbligo di dotazione dei dispositivi anti abbandono, durante il trasporto di un bambino fino a 4 anni di età, viene sanzionato con una multa da €83 a €333 e 5 punti sottratti sulla patente.Se vi è recidiva entro due anni, è prevista in aggiunta anche la sospensione della patente da 15 a 60 giorni.

Chi riguarda la Legge?

La Legge viene applicata ogni volta che si trasporta in auto un bambino fino a 4 anni di età. Riguarda chiunque trasporti questi bambini, costoro sono tenuti a rispettare l’obbligo di dotarsi di un dispositivo anti abbandono quando trasportano bambini. Vale la pena di andare ad osservare anche gli incentivi fiscali. Il governo italiano ha stanziato un fondo 16,1M di euro per l’acquisto di dispositivi anti abbandono così suddivisi:

  • €15,1M per il 2019
  • €1M per il 2020.

La forma dell’incentivo prevede un contributo pari a €30 da impiegare per l’acquisto di ciascun dispositivo anti abbandono ed è valido fino ad esaurimento del fondo. Dal 20 Febbraio 2020 chi ha bambini da 0 a 4 anni e necessita di acquistare questi dispositivi può richiedere il bonus registrandosi alla piattaforma informatica www.bonuseggiolino.it

Dal 23/1/2020 è scattato l’obbligo sulla legge riguardante questi dispositivi anti abbandono, obbligo che sarebbe dovuto entrare in vigore dal 1 Luglio 2019 ma occorreva l’emanazione di un decreto attuativo che contenesse i requisiti tecnici dei dispositivi salva bebè.

Ad Aprile 2019 il decreto venne rigettato dalla Commissione Europea perché non conforme a nessuna delle disposizioni europee. È stato questo rifiuto a portare ad uno slittamento della legge. Ma oggi il decreto è riscritto ed è stato approvato dalla Commissione Europea il 26 Luglio 2019.