Depressione nei Bambini come accorgersene e come curarla

La depressione infantile è diversa da quei “squilibri emozionali” che si verificano mentre il bambino si sviluppa. Solo perché un bambino sembra triste non significa necessariamente che abbia una depressione significativa .

“Se invece la tristezza diventa persistente o interferisce con le normali attività sociali, interessi, compiti scolastici o vita familiare, può indicare che ha una malattia depressiva”, sottolinea la dottoressa Claudia De Masi Psicoterapeuta a Roma specializzata in Terapia Breve Strategica.

Anche i bambini possono soffrire di depressione? La risposta è affermativa, come conferma anche il piú importante Ospedale pediatrico d’italia, il Bambino Gesú, focalizzando la sua attenzione sul legame malattie croniche – depressione.

Come posso sapere se mio figlio è depresso?

Come genitore, a volte è più facile negare che tuo figlio abbia la depressione, ma è importante comprendere se ci sono i segni per allarmarsi e ricorrere a cure adeguate in modo che il tuo bambino possa continuare a crescere fisicamente ed emotivamente in modo sano. È inoltre importante tenersi informati sui futuri effetti che la depressione potrebbe avere sul bambino durante l’adolescenza e l’età adulta.

I sintomi della depressione nei bambini variano. Spesso non sono visibili e quindi non trattati con sufficienza perché vengono percepiti come normali cambiamenti emotivi e psicologici che si verificano durante la crescita.

I primi studi medici si sono concentrati sulla depressione “mascherata” , in cui l’umore depresso di un bambino è stato evidenziato dalla recitazione o da un comportamento di “rabbia”. Mentre ciò accade molti bambini, specie quelli piú piccoli, mostrano tristezza o umore simile agli adulti depressi. I principali sintomi della depressione ruotano attorno alla tristezza, alla sensazione di disperazione e ai cambiamenti dell’umore.

Segni e sintomi di depressione nei bambini

  • Irritabilità o rabbia
  • Sensi continui di tristezza e disperazione
  • Allontanamento sociale
  • Rifiuti continui
  • Cambiamenti dell’appetito
  • Cambiamenti nel sonno – insonnia o sonno eccessivo
  • Scoppi di pianti
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Affaticamento e svogliatezza
  • Disturbi fisici (come mal di stomaco, mal di testa )
  • Manzanza di stimoli
  • Sentimenti di inutilità o colpa
  • Pensiero o concentrazione alterati
  • Pensieri di morte o suicidio

Non tutti i bambini hanno tutti questi sintomi. In effetti, la maggior parte mostrerà sintomi diversi in momenti diversi e in contesti diversi. Sebbene alcuni bambini possano continuare a stare ragionevolmente bene in ambienti strutturati, la maggior parte dei bambini con depressione significativa subirà un notevole cambiamento nelle attività sociali, perdita di interesse per la scuola e scarse prestazioni accademiche o un cambiamento nell’aspetto.

I bambini possono anche iniziare a usare droghe o alcol, soprattutto se hanno più di 12 anni. Sebbene relativamente raro nei giovani di età inferiore ai 12 anni, i bambini piccoli tentano il suicidio e possono farlo impulsivamente quando sono arrabbiati.

I bambini con una storia familiare di violenza, abuso di alcol o abuso fisico o sessuale sono a maggior rischio di suicidio, così come quelli con sintomi depressivi.

Cause della depressione nei bambini

Come negli adulti, la depressione nei bambini può essere causata da qualsiasi combinazione di fattori che riguardano la salute fisica, gli eventi della vita, la storia familiare, l’ambiente, la vulnerabilità genetica e i disturbi biochimici.

La depressione non è uno stato d’animo passeggero, né è una condizione che andrà via senza un trattamento adeguato.

La depressione nei bambini può essere prevenuta?

I bambini con una storia familiare di depressione sono maggiormente esposti al rischio di soffrire di depressione. I bambini che hanno genitori che soffrono di depressione tendono a sviluppare il loro primo episodio di depressione prima dei bambini i cui genitori non lo fanno. Anche i bambini di famiglie caotiche o in conflitto, o i bambini e gli adolescenti che abusano di sostanze come alcol e droghe, sono maggiormente a rischio di depressione.

Trattamento

Le opzioni terapeutiche per i bambini che soffrono di depressione sono simili a quelle per gli adulti, inclusa la psicoterapia (consulenza) e i farmaci. Il ruolo che la famiglia e l’ambiente del bambino svolgono nel processo di trattamento è diverso da quello degli adulti. Il medico di tuo figlio può suggerire prima la psicoterapia e considerare la medicina antidepressiva come un’opzione aggiuntiva se non ci sono miglioramenti significativi. I migliori studi fino ad oggi indicano che una combinazione di psicoterapia e farmaci è più efficace nel trattamento della depressione.