Come dipingere da soli i mobili di casa

I mobili di legno sono uno degli oggetti di arredo che maggiormente infonde un tocco personale alle case. L’atmosfera e il calore che donano, non può essere comparato con nessun altro oggetto o complemento d’arredo acquistabile. Per fare tornare come nuovo un mobile, che con il passare del tempo può aver perso la sua naturale bellezza, si può utilizzare dell’impregnante per legno o della vernice.

Nei negozi online o nei negozi di bricolage è possibile trovare diverse soluzioni. Il nostro consiglio, è quello di scegliere un impregnante per legno per legno di ottima qualità. Questo, perché si tratta dello strato protettivo che si adagia direttamente sul legno. Migliore sarà il prodotto che utilizziamo, maggiore sarà la protezione che offriamo al mobile su cui stiamo lavorando.

Come prima cosa da fare, è necessario posizionare il mobile in una stanza vuota e ben arieggiata. In questo modo, anche durante la verniciatura del mobile i vapori rilasciati dalla vernice non ci daranno fastidio. La grandezza della stanza, ci deve permette di girare comodamente intorno al mobile, senza avere la necessità di spostarlo.

Se si lavora in una stanza all’interno della propria abitazione, è bene stendere delle pagine di giornale o un telo di plastica sotto al mobile. In questo modo, si evita di rovinare o sporcare il pavimento sottostante, l’area di lavoro. Per avere maggiore libertà di movimento, è opportuno che il mobile sia alzato da terra. Le gambe, i bordi e le superfici non visibili in questo modo saranno facilmente accessibili.

Terminata la procedura di preparazione del mobile, si può iniziare a rimuovere dalla superficie del legno tutte le impurità e le precedenti mani di vernice. Mediante una o più mani di carta vetrata, si può rendere la superficie liscia e pronta a ricevere l’impregnate per legno che abbiamo acquistato in precedenza. Con l’aiuto di un panno umido si può rimuovere tutta la polvere in eccesso dalla superficie. È importante rimuovere tutta la polvere accumulata durante la fase di carteggiatura. La polvere e le impurità, non permettono all’impregnate di fare presa nel migliore dei modi sulla superficie del legno.

Dopo aver carteggiato e ripulito il legno, si è pronti a stendere la prima mano di impregnante sulla superficie del legno. Mediante un pennello pulito si può inumidire con dell’acqua la superficie del legno, per poi proseguire con una o due mani d’impregnante per legni a base d’acqua. Per evitare la formazione di macchie scure sulla superficie, è bene non passare mai due volte con il pennello nella stessa zona. Nonostante tutte queste precauzioni, se appaiono delle macchie scure si può procedere a cercare di eliminarle mediante l’utilizzo di un panno asciutto e che non perda peli.

Applicata la seconda mano d’impregnante, si lascia asciugare per almeno 24 ore in un luogo asciutto e con un buon ricircolo d’aria. Per completare l’operazione di pittura, quando l’impregnante è ben asciutto si può stendere una vernice trasparente. La sua protezione dagli agenti atmosferici e dai prodotti chimici utilizzati per le pulizie di tutti i giorni, serve a mantenere in perfetta salute il legno dei mobili per molti anni.