Espositori da banco: fare marketing non è solo un fatto di grandi budget

Fate marketing, nel vostro negozio? Siamo sicuri che già al solo leggere la parola molti di voi avranno pensato, e istintivamente risposto, “No, la mia è una piccola attività, e non abbiamo il budget per fare il marketing… ci arrangiamo.”

 

Ecco, chiariamo una cosa: anche non sapendo che cosa facciate esattamente chiamandolo “arrangiarsi”, quello che state facendo è, a tutti i titoli, marketing. Il marketing può essere fatto anche con le grandi cifre, e gli investimenti faraonici: sarebbe sciocco negare che ci siano situazioni in cui è addirittura l'unico modo efficace di farlo. Ma non sempre è così – soprattutto per le realtà più piccole, dove conta molto più l'idea rispetto al budget, e dove le soluzioni più efficaci possono essere quasi a costo zero, e semplicissime – tanto per fare un esempio, è marketing anche fare un uso intelligente dei normalissimi espositori da banco. Non ci credete? Ecco invece tre modi in cui gli espositori da banco si dimostrano formidabili strumenti di marketing!

 

  1. Gli espositori da banco hanno forza psicologica

Molto, nel marketing, è un fatto di psicologia; e quei comunissimi espositori da banco che avete montato ieri, e messo vicino alla cassa, sono in realtà strumenti psicologici molto potenti. Pensateci: qual è il momento in cui il cliente è maggiormente disposto a darvi ascolto, fiducia, disponibilità all'acquisto? Tutti gli studi dimostrano che è al momento del pagamento, quando di fatto sta dimostrando, anche fisicamente, di avere scelto di fidarsi di voi. Ebbene: quando entrano in gioco gli espositori da banco, e quando mostrano i prodotti che contengono? Proprio nel momento in cui, alla cassa, il cliente sta per pagarvi. Si tratta di un'occasione d'oro per la vendita, qualcosa che forse pensavate si potesse ottenere soltanto con strumenti raffinatissimi e invece possedevate già.

 

  1. Gli espositori da banco sono strumenti di posizionamento

Posizionamento, nel marketing, si riferisce alla categoria mentale in cui i clienti tendono a porre un prodotto: “lussuoso”, “necessario”, “sottomarca”… vi state domandando com'è possibile che dei semplici espositori da banco, in cui si piazzano prodotti piccoli, economici e solitamente di immediata utilità, possano svolgere una funzione complessa come questa? Ma se ci fate caso, appena avete pensato agli espositori da banco li avete immaginati pieni di prodotti… piccoli, economici, e di immediata utilità. E questo è posizionamento! L'idea di cosa può essere contenuto negli espositori da banco è talmente diffusa che potete stare sicuri che anche i clienti la condivideranno, e potrete sfruttarla per presentare al meglio i vostri prodotti.

 

  1. Gli espositori da banco hanno appeal

Riconoscete – anche se, magari, non ve lo potete permettere – il valore aggiunto che dà al vostro negozio il lavoro di un vetrinista? Siamo sicuri di sì. In cosa consiste questo valore, però? I prodotti sono gli stessi che potevate disporre voi, lo spazio anche, e la posizione del vostro negozio non cambia. Perchè il vetrinista vi fa vendere di più? La ragione è semplice: perchè presenta quegli stessi prodotti, nello stesso spazio, allo stesso flusso di persone, ma in modo capace di catturarne l'attenzione. E gli espositori da banco possono fare la stessa cosa? Ma certamente! Esistono espositori da banco di tutte le dimensioni, le forme e i materiali, eleganti o economici, solidi o temporanei, ma tutti condividono la possibilità di essere sagomati e decorati nei modi più diversi, proprio per attirare gli sguardi. E non serve nemmeno il vetrinista!

 

Il vostro negozio ha bisogno di marketing, e voi potete occuparvene. Imparate a riconoscere la potenza degli strumenti più semplici, come gli espositori da banco: rimarrete meravigliati!

 

Per saperne di più: https://www.colorby.com/v3/espositori-per-prodotti/espositori_da_banco_in_cartone-rwg.htm