Gli arredi sacri neocatecumenali: cosa sono e quando vengono usati?

Gli arredi sacri fanno parte della grande tradizione Cristiana. Sono oggetti molto particolari ed ognuno ha anche un suo valore simbolico e spirituale. Sono svariati e vengono utilizzati per intraprendere un preciso cammino neocatecumecale dove la parola di Dio viene riscoperta.

Questo percorso si fa in movimenti organizzati all’interno della Chiesa cattolica per formarne i membri al meglio riscoprendo l’importanza del sacramento del battesimo e per un’educazione che permanga riguardo a tutti i valori della fede, per il catecumenato ed infine per il servizio alla catechesi. È una formazione delle persone al cattolicesimo, che solitamente si svolge in gruppi con preghiere, canti e letture che ovviamente necessitano di essere supportati da oggetti specifici. Con il catecumenato le parrocchie cercano di riportare le persone alla riscoperta della loro fede, magari abbandonata da tempo.

Questo movimento interno alla chiesa è molto diffuso e i numeri parlano chiaro: presente in 105 nazioni, in 900 Diocesi e attivo in più di 6000 parrocchie sparse per il mondo. Vede le sue origini negli anni 60 nella città di Madrid ad opera di due fedeli che vollero dare una nuova luce e riscoprire la parola di Dio. Un cammino di conversione che oggi conta molti partecipanti attivi e praticanti. Il tutto si svolge sempre sotto l’occhio attento dei vescovi di ogni diocesi, per un catechismo mirato e retto anche da precisi statuti. Questo speciale cammino quindi è approvato dal Vaticano che vigila su ogni gruppo per la perfetta propagazione della parola del Signore.

Tra gli oggetti sacri più utilizzati c’è la coppa neocatecumecale, serve per contenere l’acqua santa, può avere diverse forme ed essere realizzata nei più diversi materiali dai più poveri fino ad arrivare ai più pregiati. Anche i copri-leggii con immagini sacre sono utilizzati, durante le letture che avvengono nei momenti di incontro. Sono creati in svariati modi e solitamente sono decorati con immagini della Madonna, di Cristo e dei santi. Oltre alla coppa esistono anche i piatti neocatecumecali, solitamente sono forgiati in argento oppure in silver, ma questo non è un diktat. Tutti gli arredi sacri neocatecumecali possono variare in forma e materie prime utilizzate per la loro fabbricazione. Ceri, incensi, porta incensi, è veramente grande la varietà di oggetti da usare durante questi incontri per andare alla ricerca del verbo di Dio. Si può anche parlare di fonti battesimali, leggii, croci e paramenti adottati per mettere in pratica ogni insegnamento religioso. Anche candelieri e porta candele singoli sono molto importanti, perché la luce è sempre sinonimo della presenza di Dio in quel determinato momento. Il turibolo e la navetta sono oggetti sacri che vengono per lo più usati alla fine del cammino di questa particolare e intensa catechesi. Si tratta di speciali contenitori per l’incenso, in alcuni casi si osservano delle vere e proprie opere d’arte di artigianato. Ovviamente un cammino spirituale deve essere accompagnato da riti ben precisi, con un oggettistica dai forti rimandi e dal grande potere evocativo della presenza del Signore e di Cristo in ogni momento.