Il Tessuto non tessuto (Cosa è e le sue Applicazioni in Edilizia)

Molti di noi hanno sentito spesso parlare di tessuto non tessuto ma non sanno ancora bene le sue innumerevoli applicazioni. Si tratta di un materiale davvero geniale che trova uso in diversi campi e prevalentemente in edilizia, ma conosciamolo meglio.

Tessuto non tessuto: cos’è

Il tessuto non tessuto, il cui acronimo è TNT, è conosciuto anche con il nome di Geo-tessuto. Si tratta di un materiale artificiale creato da fibre sintetiche, generalmente polipropilene e poliestere, immarcescibile e dotato di uno strato drenante e filtrante.

Il suo nome deriva dal fatto che le fibre di questo particolare materiale sono disposte in modo casuale, a differenza di un vero e proprio tessuto le cui fibre vengono intrecciate in maniera regolare.

Viene impiegato prevalentemente dove si si crea la necessità di dover separare due diversi strati. Questa sua particolarità rende il tessuto non tessuto ideale per diversi utilizzi, per esempio: nei giardini pensili lo si sistema tra il terreno e lo strato di ghiaia; nei lavori di pavimentazione invece viene messo prima della sabbia per evitare che questa scenda creando avvallamenti; in agricoltura lo si utilizza per proteggere le coltivazioni dal caldo e dal freddo; in idraulica serve come protezione degli argini di fiumi e mari e molto altro ancora.

Caratteristiche del tessuto non tessuto

Le fibre di polipropilene e poliestere lo rendono:

  • Filtrante
    • Immarcescibile
    • Anallergico
    • Drenante
    • Economico
    • Atossico
    • Morbido
    • Resistente al caldo e al freddo

Lo si acquista in pratici rotoli, facile da applicare e da tagliare, ma molto resistente agli strappi. Inoltre, il tessuto non tessuto, se viene trattato e lavorato in modo specifico assume altre caratteristiche importanti e può quindi diventare antistatico, ignifugo, idrofilo, resistente ai raggi UV e completamente impermeabile. Associato ad altri materiali può ottenere un infinita gamma di peculiarità.

Recentemente le industrie hanno iniziato a farne gli usi più disparati andando a sostituire, ad esempio, le schiume di poliuretano proprio con il tessuto non tessuto.

Vediamo brevemente alcune delle applicazioni di questo strepitoso materiale:

  • Abbigliamento medico: teleria sterile per sala operatoria, camici chirurgici, cuffie, mascherine, copri-scarpe eccetera.
  • Abbigliamento generico: spalline per indumenti, scarpe e componenti interni delle calzature.
  • Agricoltura: il TNT di tipo permeabile ai raggi solari viene utilizzato per la realizzazione di teli per la protezione dei semenzai, o di piante di frutta e verdura dal caldo, freddo ed intemperie, oppure dagli attacchi di lumache, volatili, e insetti di vario genere. Il geo-tessuto non permeabile ai raggi solari viene utilizzato per inibire la proliferazione di erbacce infestanti. Il tessuto non tessuto trova il suo maggiore impiego all’interno dell’agricoltura di tipo biologico.
  • Utilizzo quotidiano: il tessuto non tessuto viene utilizzato per la produzione di sacchetti, borse per la spesa di varie dimensioni e sacchetti multiuso di varie forme e dimensioni.
  • Arredamento: poltrone, divani, carta da parati, sedie e molti altri complementi d’arredo spesso contengono alcune parti di TNT.
  • Estetica: cuffie e materiali monouso.
  • Fotografia: molto spesso i fondali fotografici vengono realizzati con il tessuto non tessuto.
  • Sport: in equitazione si utilizza il geo-tessuto per migliorare l’elasticità del fondo nei campi adibiti al salto ad ostacoli, prevalentemente quelli adibiti alle gare.
  • Edilizia: il tessuto non tessuto viene impiegato per l’allestimento e la copertura di controsoffitti e soffitti, l’isolamento delle parti interrate, la realizzazione di pavimentazioni eccetera.
  • Industria in generale: imballaggi, tele per filtri, utensili abrasivi e molto altro.

A cosa serve il tessuto non tessuto

Il TNT, o geo-tessuto, ha tre caratteristiche principali: separazione; rinforzo e filtrazione. La caratteristica di rinforzo deriva dal fatto che, posto su una superficie, il tessuto non tessuto permette una distribuzione dei carichi migliore, aumentando la portanza e la stabilità del terreno.

Le proprietà di separazione lo rendono ideale per essere utilizzato nella costruzione di strade e piazze, soprattutto in presenza di terreni con diverse granulometrie, il tessuto non tessuto infatti, evita che il pietrisco finisca nel sottofondo mischiandosi con il materiale fine di cui è solitamente composto.

Le sue proprietà filtranti permettono all’acqua di scorrere normalmente, trattenendo però le particelle fini ed evitando che si mischino con strati ghiaiosi o con una granulometria differente.

Tessuto non tessuto: le sue applicazioni in Edilizia

Come abbiamo visto il TNT  (tessuto non tessuto ) viene impiegato molto nel settore Edile ed è facile poterlo acquistare anche on line a prezzi convenienti. Inoltre viene utilizzato anche nella realizzazione di opere varie, tra le quali opere geotecniche e di ingegneria idraulica.

Gli utilizzi in questo campo sono davvero svariati, ad esempio viene utilizzato per la realizzazione di locali interrati, messo a protezione delle guaine impermeabilizzanti, in questo modo si prolunga la durata dell’opera nel tempo preservandola dai danni strutturali.

Indispensabile per mantenere le fondamenta asciutte per evitare i problemi legati alle infiltrazioni d’acqua. Utile anche in caso di terreni piuttosto instabili, dove viene utilizzato come separatore e per le pavimentazioni realizzate con masselli auto-bloccanti anche di tipo carrabile.

In presenza di garage interrati, dove si desidera in seguito disporre prati, manti erbosi, aiuole o una piantumazione leggera, il tessuto non tessuto, favorendo il drenaggio evita la possibilità di marcescenza delle radici e quindi la durata dell’intera opera.

Si tratta di un materiale davvero versatile che si presta a innumerevoli utilizzi. Il tessuto non tessuto non è un semplice foglio sottile, ma un vero e proprio alleato in molti settori prevalentemente quello edile.

Oltre al tessuto non tessuto classico, in commercio è possibile trovare diverse tipologie di materiali geo-sintetici tessuti. Questi ultimi sono formati da trama e ordito. I materiali con i quali vengono prodotti sono diversi e di conseguenza diversi sono gli utilizzi che se ne possono fare.

Al momento dell’acquisto quindi meglio rivolgersi a personale qualificato che saprà indicare il prodotto migliore per ogni tipo di esigenza.