Itinerari a Brescia e consigli di viaggio 

È una delle città più eleganti del Nord Italia, un piccolo e signorile gioiello incastonato fra i Ronchi, sovrastata da un Castello medievale e ricca di bellezze nascoste, musei e siti archeologici. Stiamo parlando di Brescia, una interessante città lombarda, piccola ma davvero ricchissima di cultura e bellezza, e oggi sempre più inserita negli itinerari turistici più particolari per scoprire le bellezze dell’Italia locale. Fra musei e chiese, con il bellissimo Castello ed il suo Duomo, fra piazze storiche e siti archeologici romani, Brescia è davvero una delle città più interessanti sotto ogni punto di vista e merita sicuramente una visita, anche per il patrimonio gastronomico (non dimentichiamo che la Franciacorta è una delle zone più rinomate per la produzione del vino). 

Inoltre Brescia è anche una città low cost se confrontata con altre destinazioni del Nord Italia, quindi è possibile pernottare in uno dei tanti bed and breakfast della zona (se ne cercare uno con un ottimo rapporto qualità prezzo date un occhiata qua https://www.lerondini.net/bed-breakfast/)

 Come muoversi a Brescia: qualche consiglio 

 Brescia è una città piccola e con degli efficienti mezzi pubblici, il che rende facile spostarsi in diversi modi. Una volta in centro storico (al quale si può arrivare in bus oppure in metro, alle fermate San Faustino e Vittoria) è possibile spostarsi tranquillamente a piedi o in bici: il centro storico è ricchissimo di cose da vedere ma piccolo e prevalentemente pedonale, quindi spostarsi a piedi è molto comodo. 

 Cosa vedere a Brescia

 Brescia è una città molto ricca di bellezze e cose da vedere. Partiamo dal castello, che si trova sul colle Cidneo, all’inizio di via San Faustino. Arrivarci è molto semplice e per entrare non bisogna pagare nessun biglietto l’ingresso: la splendida vista panoramica tutta da fotografare su Brescia è quindi al 100% gratuita. Potete acquistare anche un biglietto per visitare il Museo delle Armi o il Museo del Risorgimento, che sono davvero molto interessanti. Una volta finita la visita del castello, che potrebbe assorbirvi con la sua bellezza anche per ore, tornate in via San Faustino e percorretela fino in fondo per sbucare nella bella Piazza Loggia. Piazza in stile veneziano edificata alla fine del Rinascimento, è di medie dimensioni ed ospita la Torre dell’Orologio astronomico con le due famose statue di bronzo, che i bresciani chiamano ‘i macc de le ore’.

Sulle colonne sotto l’orologio si possono vedere ancora i segni dell’ordigno che esplose nel 1974 facendo diversi morti. 

A due minuti da Piazza della Loggia si sbuca in Piazza della Vittoria, che non potrebbe essere più diversa da quella precedente. Piazza della Vittoria, progettata da Marcello Piacentini, è in pieno stile razionale fascista con linee nette ed edifici grandiosi e monumentali. Qui ci sono diversi bar storici dove potete prendere il caffè e tirare il fiato. 

Da Piazza della Vittoria a Piazza del Duomo (il cui nome originale è Piazza Paolo VI) ci vogliono due minuti a piedi: la piazza ospita due Duomi affiancati, quello vecchio in stile romanico ed il grandioso Duomo Nuovo con la facciata di marmo di Botticino. Le due chiese non potrebbero avere uno stile più diverso e questo effettivamente le rende uniche, come è unica la bella piazza che le accoglie. 

Da Piazza Duomo potete raggiungere Via dei Musei e quindi la Brescia Romana. Brixia era un’antica città romana che ancora oggi ospita il Capitolium edificato da Vespasiano e il Teatro Romano: patrimonio dell’UNESCO, sono fra gli edifici di epoca romana meglio conservati di tutta l’Italia del Nord. Nel Museo di Santa Giulia, invece, potete visitare la mostra permanente sulla storia di Brescia e molte interessanti mostre temporanee dedicate a pittori celebri.