La crescita del settore farmaceutico

I dati resi noti da Farmindustria evidenziano che il settore farmaceutico sta conoscendo una crescita costante: nel nostro Paese gli addetti sono circa 64mila, e di questi 9 su 10 sono almeno diplomati. Non solo: l’Italia è al secondo posto in Europa dal punto di vista della produzione, e mette a disposizione numerose opportunità di lavoro. Non che all’estero la situazione sia meno rosea: Pfizer, per esempio, è in cerca di quasi 1.300 profili in tutto il mondo. In Italia la multinazionale è sulle tracce di un area manager consumer healthcare che lavori a Milano e che si occupi della Lombardia, del Veneto, dell’Emilia-Romagna e del Friuli Venezia Giulia, mentre a Zurigo è libero un posto di manager in corporate communication. Ancora, in Francia è vacante una posizione per una internship in ambito digital o per la direzione degli affari regolatori.

Passando a un altro big del settore come Novartis, in Italia ci sono ben cinque job vacancy che vale la pena di prendere in considerazione, tra cui un corporate & internal communication manager destinato a lavorare a Origgio, in provincia di Varese, e un account manager per l’area Emea con ufficio a Milano, ma anche un market insight business partner, un cataract equipment manager e un informatore commerciale del farmaco. La stessa Novartis, comunque, mette a disposizione, nel resto del mondo, oltre 3mila posti di lavoro: si va dall’head of drug & regulatory richiesto in Egitto agli ingegneri di cui c’è bisogno in India, passando per il customer service representative che si sta cercando in Romania e il compliance specialist che dovrà lavorare in Austria.

Un’altra multinazionale in ambito farmaceutico è Sanofi, per la quale al momento ci sono più di 1.500 posizioni aperte, di cui oltre 300 in Europa. La Francia domina, con circa 90 richieste, mentre in Italia ci si ferma a 14: servono, tra l’altro, un portfolio excellence manager, un district manager, un business analyst e un biosurgery brand manager. Da Chiesi Farmaceutici arrivano 23 annunci, che spaziano dai regulatory affairs manager ai tecnici per il controllo qualità, senza dimenticare gli junior business advisor e i tecnici di laboratorio chimico, ma anche i senior scientist early pharmaceutics.

Infine, tra i laboratori farmacologici in crescita in questo comparto troviamo Salf Spa, mentre chi è alla ricerca di un’occupazione , anche Menarini, offfre opportunità ai privacy compliance specialist, ai global hr platform specialist, agli informatori scientifici e ai business intelligence officer.