L’iridologo può aiutare a correggere difetti alla vista ?

Iridologo ci fa pensare ad un medico che si occupa degli occhi, in parte è giusto, ma non si occupa della vista, Questo tipo di professionista, tramite l’osservazione dell’iride, fa un’analisi della salute psicofisica del paziente.

Attualmente, si considera che l’analisi iridologica rappresenti una disciplina pseudoscientifica senza un riscontro medico, considerato che esistano studi che provano la sua inefficacia.

Secondo questa “scienza” nell’iride è possibile leggere la mappa topografica del nostro corpo. Avete presente quando vi dicono che gli occhi sono lo specchio dell’anima?

La frase sembra abbastanza veritiera, come affarma anche lo staff di www.iridologo.net

La storia degli occhi

L’iridologia è nata in Ungheria alla fine del XIX secolo, anche se ci sono tracce di questa disciplina nel 1500 a.C. in alcuni papiri egiziani ci sono dei riferimenti sulle analisi degli occhi. Anche nella tradizione della medicina cinese ci sono degli accenni. Alcuni documenti mesopotamici del 669 a.C. descrivono una presunta relazione tra il colore degli occhi e le malattie epatiche.

 

La prima pubblicazione della mappa topografica iridea fu inserita nel 1886 nella rivista  Homeopätische Monatsblätter a cura del Dottor Ignatz von Peczely

Nello stesso periodo il Reverendo svedese Nils Liljequist pubblica le sue osservazione sulla variazione del colore delle iridi in seguito all’assunzione di sostanze chimiche.

La cosa strana che entrambi pubblicano due mappe topografiche dell’iride simili pur non conoscendosi, quasi contemporaneamente.

Ricordiamoci che è una disciplina olistica, secondo questa disciplina l’iride è in grado di fornirci informazioni sulla condizione di salute del soggetto, facendo un quadro fisico ed anche psico-emozionale.

Dall’osservazione della mappa iridea, guardando le alterazione delle fibre dell’iride, è possibile avere un quadro completo, indice di vitalità, umore, difese immunitarie.

Con l’iridologia non si fanno diagnosi, si fanno constatazioni sulla salute considerando fattori emozionali se si riscontrano intossicazione organiche su qualche apparato sarà opportuno indagare.

Secondo questa disciplina l’occhio è collegato al cervello tramite il nervo ottico, la sua osservazione permette di scoprire eventuali squilibri, non solo, ma darà informazioni sul carattere del paziente.

L’iride funge da mappa, ogni sezione corrisponde ad un determinato organo, nell’iride destro possiamo controllare lo stato di salute degli organi del lato destro del nostro corpo, di conseguenza nell’iride sinistro quelli di sinistra

La scienza ufficiale conferma che i disturbi del fegato si manifestano colorando di giallo la congiuntiva dell’occhio, secondo questi studi anche i problemi ad altri organi si manifestano attraverso l’iride, e l’iridologo è la persona che sa leggere questi segnali.

L’esame iridoscopico tiene conto non solo della lettura dell’iride ma anche dello stile di vita del paziente per stabilire lo stato di salute generalizzato.

L’iridologo cercherà di correggere gli stili di vita sbagliati, cercando di ristabilire il suo equilibrio per salvaguardare la salute del paziente.

L’approccio per questo tipo di medicina deve essere un approccio consapevole, le discipline non riconosciute vanno sempre verificate con i medici ufficiali sarebbe a dire quelli iscritti negli albi.

Gli iridologi non sono dei maghi, ma sono dei professionisti che hanno svolto degli studi.

Possono essere utili per avere un parere diverso.

In Italia ci sono delle scuole certificate che possono confermare un percorso di studi qualificato, ma ci sono anche delle scuole private che rilasciano certificazioni approssimative e non ufficiali.

Nei paesi orientali queste discipline sono molto apprezzate e rispettate, da noi invece i test sull’attendibilità hanno dato dei risultati negativi, fa parte di quelle discipline olistiche che aiutano le persone a ripristinare l’equilibrio psicofisico, nella ricerca di uno stato di salute generalizzato, cercando di stimolare il processo di autoguarigione e non sono riconosciute dalla medicina ufficiale.

Se volevate rivolgervi a loro risolvere problemi di vista, magari perché non vedete bene all’esterno, avete quindi sbagliato professionista. Loro, gli iridologi, guardandovi negli occhi, controlleranno il vostro interno e quindi non soltanto la qualità visiva dei vostri occhi.