Maremma cinque destinazioni da non perdere 

La Maremma Toscana è una delle località più note d’Italia, e non ci si stupisce del perché. Si tratta di una regione davvero ricchissima di cose da fare e da vedere, dai panorami costantemente in mutamento, dove si passa dal mare alla collina e da un Museo al negozio per fare shopping con estrema naturalezza. Anche per questo la Maremma attira sempre più turismo, sempre più visitatori appassionati che vogliono scoprire a fondo la bellezza di questo territorio, diviso fra borghi, la bellezza del Monte Argentario e le sue spiagge.

Anche per questa complessità e versatilità della Maremma non è per nulla semplice indicare cinque destinazioni: le cose ed i luoghi da vedere e da vivere sono davvero molti, molti di più.

Cerchiamo di sintetizzare però cinque destinazioni da visitare assolutamente quando ci si reca in Maremma Toscana.

  1. Orbetello. Orbetello è una città della Maremma di origini etrusche, vicina al monte Argentario. Un luogo di cultura, di storia, di bellezza, molto accogliente: visitare Orbetello significa fare un tuffo in un luogo di natura, fino all’interno della Riserva Naturale Duna Feniglia, o l’Oasi WWF di Laguna di Orbetello, alcune delle località protette naturali che è possibile visitare nel territorio della città. Oltre a ciò, però, Orbetello è bellissima anche da visitare come cittadina. Il centro storico è preceduto da una diga, che venne fatta costruire nel 1842. Lungo Corso Italia, si arriva alla Piazza Plebiscito e a Piazza Garibaldi. Il centro storico è ricco di antichi palazzi e chiese, inoltre nei dintorni è possibile visitare i resti dell’antica colonia romana di Cosa, nonché la Tagliata Etrusca e lo Spacco della Regina. Orbetello è anche una cittadina di spiagge, come quella della Feniglia e della Giannella, entrambe con fondale basso e quindi indicate anche per famiglie con bambini. Poco distante da Orbetello si trova un altro borgo marittimo con alcune delle spiagge più belle della Maremma: si tratta di Castiglione della Pescaia, dove si trovano alcuni lidi premiati dalla Bandiera Blu e noti per la pulizia delle acque. Per fare un’esperienza più tipica, potete dormire in uno dei tanti agriturismi presenti in maremma (se siete in zona Castiglione della Pescaia, date un’occhiata a questo http://www.agriturismoterredicastiglione.it/)
  2. Magliano in Toscana è un borgo della Maremma che bisogna assolutamente visitare. Questo antico paese, racchiuso fra le mura del XIV secolo, nasconde fra chiese romaniche e antichi palazzi nobiliari anche l’Olivo della Strega. Secondo la leggenda, questo era un luogo dove si riunivano le streghe durante i Sabba col Demonio.
  3. Il Parco Naturale della Maremma. Visitare il Parco Naturale della Maremma è d’obbligo per scoprire le bellezze della natura in questa zona. Vi consigliamo di procedere a piedi o in bici per scoprire al meglio la natura incontaminata e la varietà faunistica. Potete anche andare alla scoperta delle Grotte delle Caprarecce. un vecchio rifugio dei pastori che vivevano qui, nascoste fra le falesie in una zona popolata da daini e cinghiali.
  4. La foce del Fiume Ombrone. La grande foce del fiume Ombrone è uno dei tratti caratteristici della Maremma ed anche uno dei motivi della grandissima varietà naturalistica presente in questo territorio. Il percorso per arrivarci è molto semplice ed adatto a tutti, sono meno di 6 km da percorrere per esplorare l’area attorno alla foce. Si parte dal bel paese di Talamone e si percorrono tutte le zone paludose, alla scoperta delle varie specie di uccelli che vivono in zona.
  5. Punta del Corvo. Una delle località più belle della maremma Toscana è senza dubbio Punta del Corvo, che vi consigliamo per fare una escursione davvero indimenticabile. Da questa località, immersa nella macchia mediterranea, è possibile vedere un panorama veramente magnifico, da mozzare il fiato, sull’Isola del Giglio, quella di Montecristo, l’Elba e le Formiche di Grosseto.