Pescara che cosa vedere e che cosa fare in città? 

La città di Pescara è nota per aver dato i natali a Gabriele D’Annunzio, uno dei più famosi poeti italiani: ma ha anche tanto altro da offrire. Questa popolosa città abruzzese che si trova sulla riva del Mar Adriatico è infatti nota per le sue bellezze e per la sua storia, per il rapporto antico che ha col mare, per la cultura, la movida, le sue belle spiagge. Pescara è un piccolo tesoro in bilico fra una modernità nuova e una storia antica, alla quale è comunque molto attaccata.

Si tratta di una città che è in grado di permettere la convivenza fra divertimento e storia, fra natura e cultura, con tutte le comodità che una grande città può offrire. Quindi è perfetta sia per una lunga vacanza, grazie anche alle tante strutture ricettive, sia per una fuga nel weekend. In ogni caso, Pescara è una città davvero unica e per questo motivo vi consigliamo di visitarla, con i consigli del sito Pescarain, per scoprire quali sono i luoghi più belli che non dovete assolutamente farvi scappare. Infatti la città di Pescara è davvero ricchissima di cose da vedere, fra chiese e musei, vicoli del borgo antico, le sue belle spiagge e il lungomare, iniziative culturali e musicali durante l’estate e ovviamente un ricchissimo panorama naturale fatto di fiumi, spiagge, pinete e monti. Vediamo quindi quali sono i posti simbolo della città abruzzese, se volete andare alla loro scoperta.

Che cosa vedere a Pescara?

Che cosa non dovreste davvero perdere se vi recate a Pescara?

  1. La Casa Museo di Gabriele d’Annunzio. Qui è nato il grande poeta e scrittore italiano, con grande orgoglio di tutti i pescaresi, e la sua famiglia. Questo edificio borghese nel cuore del centro storico di Pescara, vicino alla cattedrale, nasconde ancora oggi tanti luoghi preziosi con il mobilio e l’arredo di allora e diventa anche la location di eventi culturali durante la stagione estiva e non solo. Imperdibile per tutti gli amanti della letteratura.
  2. Il Ponte del Mare. Si tratta di una vera icona per Pescara. Il Ponte del Mare consiste infatti in una struttura ciclo-pedonale che collega la riviera sud di Pescara al centro della città, e che attraversa il fiume Pescara e permette di avere un panorama sulla città e sul mare, nonché sul Gran Sasso. Un luogo perfetto per passeggiare e scattare foto.
  3. Quartiere centrale di Pescara Vecchia. Il cuore della città è il quartiere vecchio di Pescara, che è formato soprattutto dalle vecchie case dei marinai e dei pescatori, oggi scalcinate e intrise di romanticismo e di nostalgia. Il cuore della città comunque non è solo bellissimo, ma anche vivo: la sera d’estate si anima della movida, un pretesto per vivere la zona più antica della città appieno.
  4. Museo delle Genti d’Abruzzo. Sicuramente un luogo perfetto se volete sapere di più sulla traduzione, l’antropologia e anche l’archeologica locale, perché questo Museo racchiude i segreti e le informazioni sulla storia delle popolazioni della Regione e non solo di Pescara. Il Museo del Gusto permette anche di assaporare alcuni piatti tipici e sapori della zona, di terra e di mare.
  5. Pineta d’annunziana. Si tratta di una pineta di Pescara dedicata al loro più famoso cittadino. La riserva naturale della Pineta è un’oasi di circa 53 ettari di pineta e boschi naturali, con sentieri che sono immersi nel verde. Perfetto per fare una passeggiata, una corsa, un giro in bici e per immergersi nel silenzio e nella tranquillità della natura, in un posto magico e davvero bellissimo.