Prodotti per capelli: come scegliere quello giusto per non aggredire il cuoio

Il cuoio capelluto è delicato e deve essere trattato con cura. Per questo motivo, è importante scegliere i migliori prodotti per capelli che non devono essere aggressivi, per non rovinarne la struttura e non danneggiare il cuoio.

Gli ingredienti da evitare nei prodotti per capelli

 Quali sono gli ingredienti da bandire per la cura del proprio cuoio capelluto e della propria chioma? Esistono diversi ingredienti che possono fare decisamente male alla salute dei nostri capelli ma, non conoscendoli, è impossibile evitarli.

Ecco perché è utile tenere sempre a mente che è importante guardare la composizione dei propri prodotti per capelli, così da individuare eventuali ingredienti nocivi. L’etichetta di questi prodotti viene definita INCI e si trova sul retro di qualsiasi boccetta contenente shampoo, maschere, balsami, trattamenti e così via.

Si dovrebbe, quindi, cercare di evitare ingredienti come l’ammonium lauryl sulfate, il sodium lauryl sulfate o il sodium laureth sulfate. Questi sono tensioattivi che risultano essere decisamente nocivi nonché aggressivi per la cute.

Per questo motivo, è utile cercare dei prodotti specifici che sostituiscono i suddetti ingredienti con altri più leggeri. Per riconoscerli si deve sempre leggere l’INCI ma è possibile accorgersene anche dal fatto che fanno meno schiuma. Spesso si tende a pensare la produzione di molta schiuma sia un fattore positivo. Si tratta di un errore, perché la schiuma, quando presente in dosi massicce, non solo non pulisce e non deterge in profondità, ma va anche ad aggredire capelli e cuoio seccandoli.

Dovrebbero anche evitarsi parabeni e siliconi che potrebbero danneggiare la cute anche se, apparentemente, questi ingredienti rendono i capelli più belli. Si tratta, però, di un miglioramento non effettivo. In particolare i parabeni sono sostanze chimiche che, a lungo andare, aggrediscono il cuoio capelluto e possono arrivare a provocare la caduta dei capelli.

Sì, perché sebbene non sia stata provata una correlazione diretta tra alopecia e prodotti per capelli aggressivi è utile sottolineare che questi ultimi vanno a danneggiare ancora di più una chioma già di per sé debole e, magari, incline alla caduta. Per questo motivo, quando si hanno dei problemi di caduta dei capelli è necessario individuare dei prodotti delicati e in grado di pulire la cute senza aggredirla.

Naturalmente, nel caso in cui la perdita sia repentina e abbondante, è necessario individuare una soluzione. Se ci si domanda se il trapianto di capelli sia l’unica soluzione all’alopecia la risposta è, nella maggior parte dei casi, positiva. Tuttavia, nell’attesa dell’operazione si deve cercare di trattare i capelli nel miglior modo possibile. Specialmente se si decide di ricorrere alla tecnica FUE, ossia quella dell’autotrapianto, risulta necessario avere un’area donatrice con dei capelli naturali e sani da cui prendere i cosiddetti innesti che poi saranno trasferiti nelle zone glabre. Ecco perché è importante che i capelli siano coccolati e trattati solo con prodotti specifici sino a quel momento e, naturalmente, anche nella fase post-operatoria, quando sarà importante cercare di mantenere il risultato ottenuto.

Il consulto con un tricologo sarà ideale per capire come comportarsi in caso di caduta dei capelli e, soprattutto, per individuare una serie di prodotti utili e non aggressivi per la propria chioma.