Qualche suggerimento in vista di un trasloco

Chi si avvicina a un trasloco potrebbe temere questo momento come fonte di stress: ma è davvero così? I traslochi in Sardegna, in Molise, nel Lazio o in qualsiasi altra parte d’Italia, in effetti, sono molto importanti sia quando riguardano le abitazioni private che quando riguardano altri contesti, come per esempio punti vendita o magazzini di centri produttivi.

Per avere a disposizione la qualità e la professionalità di un’azienda seria nel settore dei traslochi in Sardegna ci si può affidare a Terranoa Service, che grazie all’attenzione per i più piccoli dettagli e alla cura di tutti i particolari sa dimostrarsi affidabile e precisa per qualsiasi tipo di intervento. La gamma di servizi che l’azienda mette a disposizione è molto ampia e include sia lo smontaggio che il rimontaggio dei mobili, così come l’imballaggio degli articoli operato secondo procedure certificate e con materiali scelti in maniera specifica per garantire la migliore protezione possibile. Dagli scatoloni allo scotch, passando per il pluriball, gli standard delle normative CEE sono rispettati con grande attenzione non solo per avere la certezza di operare entro i limiti di legge, ma anche per fare sì che qualsiasi oggetto – anche il più fragile – possa giungere a destinazione nelle stesse identiche condizioni in cui era partito. Per conoscere tutti i dettagli e le modalità operative dell’azienda, si può consultare il sito web www.traslochisardegna.net.

Se si sta per cambiare casa, è indispensabile arrivare preparati all’appuntamento con il trasloco. Ciò è tanto più importante se il trasferimento riguarda anche altre persone, come il proprio partner o i figli. Di solito, in effetti, i bambini non amano gli spostamenti, a maggior ragione se sono poco inclini ai cambiamenti in generale: per questo motivo è essenziale avvicinarsi e avvicinarli a questa tappa con la massima delicatezza, magari coinvolgendoli in vari aspetti decisionali, per la pianificazione della disposizione degli arredi del nuovo appartamento o, almeno, della loro nuova camera. Che i mobili vengano cambiati o vengano mantenuti, insomma, si tratta pur sempre di una novità con la quale ci si trova a fare i conti.

Un ultimo suggerimento che è bene tenere a mente in previsione di un trasloco è proprio quello di essere previdenti, e quindi di iniziare tutto con un congruo anticipo, per tempo, al fine di non farsi cogliere di sorpresa da possibili imprevisti o eventuali inconvenienti. Ridursi all’ultimo minuto è un’eventualità da scartare e, soprattutto, una fonte di sicuro stress. Se si hanno a disposizione degli spazi liberi, come per esempio un garage o una cantina, si può cominciare a preparare gli scatoloni che contengono gli oggetti meno utilizzati (i servizi di piatti, i libri, eccetera) per metterli da parte. L’importante è che gli scatoloni stessi vengano distribuiti e suddivisi a seconda della stanza di destinazione: insomma, è poco opportuno mischiare le cose del bagno con quelle della camera da letto, perché si creerebbe una confusione inutile e ben poco redditizia al momento di riorganizzare il tutto.