Rating di legalità vantaggio per l’impresa

Nell’articolo di oggi, parleremo di un argomento ampliamente discusso da svariate testate negli ultimi tempi, il cosi detto “Rating di Legalità”. Esso è un giudizio di solvibilità, che viene espresso da un soggetto esterno o indipendente, riguardo alla capacità che un’ azienda possa far fronte o meno ai propri debiti.

Il rating di legalità: che cos’è e perché richiederlo?

Il rating di legalità non è altro che un attestato che viene rilasciato dall’Autorità Garante della Concorrenza del Mercato a tutte le imprese che rispettano le norme vigenti sulla legalità e quindi sposano un approccio etico con il business.

Il rating prevede una classificazione che può variare da una a tre stelle.

L’ente preposto a dare questa valutazione sarà l’autorità che in base alla dichiarazione delle aziende ma saranno previste delle verifiche molto approfondite con il controllo di tutti i dati in possesso delle stesse.

Per richiedere il documento di Rating di legalità è sufficiente recarsi nell’apposito sito web www.ratinglegalita.eu

Per potersi guadagnare la prima stella le aziende devono soddisfare i seguenti requisiti:

Gli imprenditori e tutti i soci dell’azienda non devono avere nessun precedente penale, non devono avere né condanne o aver subito patteggiamento attraverso i tribunali. Nel biennio l’impresa inoltre non deve aver subito ulteriori condanne per illeciti gravi per l’ambito dell’antitrust o per pratiche commerciali del tutto scorrette o non aver rispettato le norme di sicurezza sulla salute dei lavoratori sul posto di lavoro. Sempre nel biennio, di non aver subito accertamenti tributari quindi che non ci siano imbrogli sulla paga dei lavoratori. Non deve essere stata nemmeno sanzionata quindi dall’Autorità Nazionale Anticorruzione. I pagamenti effettuati attraverso le transizioni dall’azienda non dovranno avere un ammontare superiore alla cifra di 1.000 euro. Inoltre, l’impresa potrà incrementare notevolmente il proprio punteggio in base ai comportamenti virtuosi che rispettino sempre del tutto la legalità. Ogni comportamento verrà segnato con l’apposito segno “+”, con tre “+” verrà assegnata una stella. Il massimo numero di stelle è tre. Per poter incrementare le stelle c’è bisogno di alcuni accorgimenti:

Il rispetto di protocolli della legalità sottoscritti al Mistero dell’interno.

Utilizzo dei sistemi di tracciabilità di tutti i tipi di pagamenti, anche di quelli non previsti per legge.
Previsione di clausole di mediazione del tutto non obbligatorie per leggi, oppure all’autoregolamentazione delle associazioni di categoria.
L’adozione del modello 231 che ne espliciti il controllo di conformità dell’azienda.  L’iscrizione alla white list per fornitori e servizi non soggetti a tentativi di infiltrazione mafiosa.
Adottare diversi modelli organizzativi per la prevenzione ed il controllo delle corruzioni. Ma adesso entriamo più nello specifico e capire quali sono i vantaggi per un’azienda di ottenere il rating.

Quali sono i vantaggi del Rating

Partiamo dal primo vantaggio, che non è da sottovalutare, è il valore etico del Rating di Legalità. In questo caso rafforza notevolmente l’immagine dell’azienda determinando così un miglior posizionamento sul mercato. Di conseguenza ha
un’influenza diretta sull’azienda e su tutta la clientela. Il secondo vantaggio riguarda le agevolazioni da parte delle pubbliche amministrazioni. Tenendo conto del Rating offrono
un’ulteriore agevolazione in graduatoria.

Il terzo vantaggio, invece riguarda le banche, nel possesso dell’istruttoria per la concessione dei finanziamenti che tengono in considerazione il Rating dell’impresa.
L’attribuzione del rating verrà valorizzato ai fini di una riduzione dei tempi sia di istruttoria, dei costi, della determinazione condizioni economiche e di erogazione. Passiamo adesso al quarto ed ultimo vantaggio, il quale rappresenta il codice degli appalti. Ove è previsto un premio per tutte le imprese che hanno rispettato il rating di legalità. Tale attribuzione renderà l’impresa un elemento di scelta tra le aziende concorrenti esistenti. Le amministrazioni giudicatrici prevedono che nel bando di gara, che sia nell’avviso o nell’invito, quali siano i criteri premiali che si intendano applicare nella valutazione dell’offerta. Garantendo così all’azienda una notevole importanza dal punto di vista qualitativo.

Per le aziende ottenere il Rating di legalità rappresenta un ottima opportunità per poter migliorare notevolmente la propria immagine sul mercato, ma non solo. Permette altresì di ottenere numerevoli vantaggi competitivi, sia sul mercato nazionale che su quello internazionale. Oggi sono oltre 2100 le imprese che hanno il rating.

Quali sono le caratteristiche per ottenere il Rating

Le caratteristiche che un’azienda deve avere per poter richiedere ed usufruire del rating sono le seguenti:

  • avere una sede operativa sul territorio italiano
  • avere un fatturato minimo di due milioni di euro
  • essere iscritta nel Registro delle Imprese almeno da due anni

Una volta verificato che l’azienda possiede i requisiti richiesti, si può procedere alla compilazione dell’apposito modulo, il quale va redatto in ogni sua parte, in maniera corretta. Solitamente è consigliato affidarsi ad esperti nel settore per la compilazione del documento di richiesta del rating.
Il rating di legalità si richiede come specificato in precedenza attraverso il sito www.ratinglegalita.eu, ha valore di 2 anni a partire dalla data di emissone dello stesso. Può essere rinnovato su richiesta.
Al tal proposito è possibile visitare il sito dove sono inserite tutte le aziende che hanno ottenuto questo attestato potranno consultare il sito ufficiale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.