Risarcimento danni, a chi rivolgersi?

Nel nostro ordinamento giuridico, vige il principio secondo il quale ciascuno si deve comportare in maniera tale da non ledere l’altrui posizione. Per danno si intende il pregiudizio proveniente da un comportamento colposo, causato da negligenza, imprudenza o imperizia, oppure doloso di un altro soggetto. Se il danno è ingiusto e non vi è alcuna norma che regolamenti qual determinato comportamento, subentra la legge, la quale impone l’autore del danno a risarcirlo. I casi in cui il pregiudizio arrecato può essere risarcito sono diversi: in caso di legittima difesa, qualora sia considerato ingiusto; in caso di sinistro stradale; in caso di inadempimento contrattuale. Chi intende richiedere il risarcimento del pregiudizio arrecato, deve dimostrare che il danno è in rapporto di causa-effetto rispetto al comportamento dell’agente, con il cosiddetto nesso di causalità.
Il giudice, dunque, procederà secondo una valutazione equitativa del danno. Occorre fare una distinzione tra danno patrimoniale e danno non patrimoniale.

Danno Patrimoniale

È la lesione che un determinato soggetto subisce al suo patrimonio e che, dunque, va valutato subito in termini monetari.

Danno Non Patrimoniale

È rappresentato dalla lesione di un bene della vita, che non può essere quantificato in termini economici. Il danno non patrimoniale ricomprende il danno biologico, morale ed esistenziale. Il danno biologico è la lesione temporanea o permanente all’integrità psicofisica della persona, suscettibile di accertamento medico legale, che esplica un’incidenza relativa sulle attività quotidiane e sugli aspetti dinamico relazionali della vita del danneggiato, indipendentemente da eventuali ripercussioni sulla sua capacità di produrre reddito (art. 139 co.2 del codice delle assicurazioni private). Il danno esistenziale è il pregiudizio arrecato all’esistenza, un peggioramento della qualità della vita, pur non rientrando tra i danni alla salute. Alcuni esempi di danno esistenziale sono: il danno alla vita di relazione, il danno estetico, il danno da compromissione della sessualità e il danno da perdita parentale. Il danno morale è un pregiudizio legato alla lesione fisica o alla perdita di una persona cara. La Cassazione definisce il danno morale come “la sofferenza morale, senza ulteriori connotazioni in termini di durata, integra il pregiudizio non patrimoniale. Deve trattarsi di un turbamento dell’anima, di un dolore sofferto, che non abbia generato degenerazioni patologiche della sofferenza”.

Esistono diversi criteri utilizzati nel risarcimento del danno: il risarcimento per equivalente, in via equitativa ed in forma specifica. Il primo è la forma classica del risarcimento del danno che si configura mediante il riconoscimento di una somma di denaro. Il risarcimento in via equitativa viene utilizzato per quantificare il danno quando sia certo nella sua esistenza, ma non nella sua entità. Infine il risarcimento del danno in forma specifica consente di ripristinare esattamente la situazione prima che si verificasse il pregiudizio, la cosiddetta reintegrazione.
Per chiedere il risarcimento del danno occorre recarsi in uno studio legale specializzato in risarcimento danno, al fine di ottenere ciò che spetta di diritto. Giova menzionare alcuni studi italiani presenti nelle principali città: lo studio legale Petroncini di Roma, offre assistenza e consulenza competitive, al fine di soddisfare al meglio le esigenze dei propri clienti. È uno studio che garantisce una prestazione personalizzata ad alto valore aggiunto, ed è certificato ISO 9001:2015, norma che indica i requisiti di un sistema di gestione di qualità, riferendosi soprattutto all’efficienza dei processi. Svolge attività di responsabilità medica, diritto immobiliare, infortunistica stradale e focus compravendita.

Lo studio legale Jerkunica, con sede a Milano, offre un’assistenza legale volta ad ottenere il pieno risarcimento del danno da infortuni sul lavoro, incidenti stradali e responsabilità medica.
Lo studio legale Iannitti, sito a Napoli, anch’esso specializzato in risarcimento del danno, offre una consulenza completa, garantendo maggior tutela al proprio cliente.