Un Weekend a Firenze? ecco cosa vedere assolutamente

La penisola italiana ha veramente molto da offrire a chi voglia scoprirla appieno nelle sue bellezze, nelle sue città storiche e d’arte e nel patrimonio naturale. Firenze è sicuramente una delle città italiane più ricche di arte, storia, bellezza.

Per visitare la maggior parte dei monumenti, delle chiese e dei siti artistici di Firenze, due o tre giorni possono bastare ed avanzare.

Un weekend a Firenze può regalare davvero tanta emozione e permettervi di divertirvi, gustare le specialità del luogo e conoscere questa famosa città d’arte anche nelle sue zone più misteriose e nascoste.

Cosa visitare a Firenze

Firenze è spesso considerata un vero museo a cielo aperto, dove è possibile inebriarsi di bellezza anche senza pagare nessun biglietto… questo perché è veramente ricca di bellezze e di monumenti ed arte.

Ponti, musei, palazzi: un weekend a Firenze si preannuncia davvero ricco. Ecco da dove partire per visitare la città: dal cuore principale della città toscana, a Santa Maria del Fiore, vale a dire dal celebre Duomo la cui famosissima Cupola del Brunelleschi è considerata il simbolo di Firenze.

Il campanile venne progettato da Giotto ed il Duomo, con la sua imponente facciata completamente di marmo verde e bianco, è uno spettacolo per il quale vale un viaggio a Firenze. La cattedrale di Santa Maria del Fiore, nota a tutti come Duomo è costruita in circa 170 anni e non tutti sanno che la sua bellezza ed imponenza venne pensata per… ingelosire le città rivali di Siena e di Pisa. Grandissimi talenti fiorentini parteciparono alla costruzione del Duomo: da Giotto fino a Brunelleschi, ma anche Lorenzo Ghiberti. Partite da qui per visitare Firenze e dopo esservi inebriati della bellezza di questi luoghi sacri, potrete passare alla zona di Ponte Vecchio.

Ponte Vecchio e Palazzo Vecchio a Firenze

Ponte Vecchio è oggi uno dei luoghi più visitati e fotografati di tutta la città toscana. Un tempo era un luogo molto strategico perché vi si concentravano le botteghe del centro città, più tardi ospitò solamente artigiani ed orafi.

Il corridoio di Ponte Vecchio parte dal Palazzo Vecchio, passa dalla Galleria degli Uffizi, e quindi prosegue fino a Palazzo Pitti. Si narra che perfino Adolf Hitler non ebbe il coraggio di far bombardare il Ponte e lo risparmiò, tale era la sua bellezza.

Dopo aver ammirato (e fotografato) il ponte potete anche visitare il bel Palazzo Vecchio: enorme costruzione civile del Trecento, è connotato dalla Torre di Arnolfo fatta costruire nel 1310. Di fronte all’ingresso si trova la celebre copia del David di Michelangelo. In questa zona un tempo si concentrarono gli sconti più violenti di Guelfi e Ghibellini, ora è un luogo di bellezza apprezzato da tutti.

Già che siete a Ponte Vecchio, non potete evitare una visita ad uno dei più famosi musei di Italia e del mondo, che conserva una quantità spropositata di opere d’arte di valore immenso. Gli Uffizi sono un must durante un weekend a Firenze, il consiglio è di prenotare perché ci sarà sempre la fila. Potrete vedere i capolavori di Cimabue, di Giotto, Botticelli, Leonardo, Perugino, Caravaggio, e moltissimi altri artisti. Potrebbe volerci un giorno per visitarlo tutto: ne vale la pena fino all’ultima ora.

Cos’altro visitare a Firenze

Se volete visitare Firenze, oltre al ricchissimo centro storico potete anche concentrarvi su altri monumenti, come la tomba di Michelangelo e Galileo nella Basilica di Santa Croce. Anche la Chiesa di Santa Maria Novella di Firenze merita sicuramente una visita, anche solo per vedere il meraviglioso Crocifisso di Giotto, un suo lavoro giovanile contenuto nella chiesa e restaurato di recente

Nelle vicinanze c’è Cappella Brancacci, un luogo assolutamente da visitare per la splendida scena di Masolino e Masaccio, che hanno affrescato la cacciata dal Paradiso di Adamo ed Eva: una scena che ancora oggi, per il realismo e per l’espressione di cupo e pieno dolore di Eva, non fa che coinvolgere, commuovere e colpire gli spettatori.

Non per ultimo è possibile visitare lo splendido giardino di Boboli, alle spalle di Palazzo Pitti, curato e “restaurato” da i Medici, fu infatti grazie alla loro attenzione che realizzarono tale bellezza in centro storico, creando il cosiddetto giardino all’italiana. Sono presenti molte statue rinascimentali, grotte e molte grandi fontane.

Insomma il capoluogo toscano offre diversi panorami ed escursioni, vi auguriamo al più presto di passare un bel weekend all’insegna del relax e del divertimento.