Visitare Roma: storia, arte e… cucina!

Visitare Roma è un’esperienza davvero suggestiva, che vi permetterà di fare un tuffo nel passato, tra monumenti e siti archeologici di fama internazionale: le tracce della Roma repubblicana e imperiale si nascondono dietro ogni angolo e in ogni strada della metropoli di oggi.

Certo, visitare Roma può essere davvero impegnativo data la sua grandezza e la quantità di luoghi da visitare, ma niente paura: la sua cucina tipica vi darà le giuste energie per affrontare il vostro tour e addirittura visitare Roma a piedi!

Come arrivare a Roma

Il modo più semplice per raggiungere Roma è con l’aereo fino all’aeroporto di Fiumicino o di Ciampino, o con il treno, ma il nostro consiglio per girare la città è quello di utilizzare un servizio di NCC: in questo modo, avrete la comodità di spostarvi con un mezzo proprio, ma senza lo stress di guidare nel traffico romano e senza dover sottostare alle interminabili attese dei mezzi di trasporto pubblico.

Per richiedere un preventivo e concordare le modalità del trasporto, consultate il sito di noleggio con conducente Elite Cars.

Cosa vedere a Roma

I turisti di solito hanno poco tempo a disposizione per visitare una città e, anche se nella capitale i giorni non sono mai abbastanza, è importante fare una selezione delle cose principali da vedere a Roma.

I più importanti monumenti di Roma sono sparsi in giro per la città, tanto che questa può essere considerata un vero e proprio museo all’aperto.

Passeggiando tra le sue strade, potrete ammirare l’Anfiteatro Flavio, meglio conosciuto come “Colosseo”: lo storico anfiteatro voluto da Vespasiano, che ne ordinò la costruzione e che tutt’oggi resiste in un ottimo stato di conservazione.

Alle spalle del Colosseo, troviamo l’Arco di Trionfo di Costantino, monumento commemorativo delle imprese che ebbero luogo durante la battaglia di Ponte Milvio e l’ultimo delle grandi opere tramandateci dall’Antica Roma.

Poco distante, è possibile ammirare il Circo Massimo, i Fori imperiali, con i resti della Colonna Traiana, il Palatino e i Fori romani.

Altro simbolo di Roma è il Vittoriano, conosciuto anche come Altare della Patria, un monumento imponente, la cui struttura è costituita da tante statue quanti sono i valori della patria italiana: Pensiero, Azione, Diritto, Forza, Sacrificio e Concordia.

Una visita merita senza dubbio il Pantheon, un tempio dal nome greco, eretto in onore di tutti gli dei romani.

Ma non potete dire di aver visto davvero Roma se non avete gettato una monetina ed espresso il vostro desiderio avanti alla Fontana di Trevi

Mi raccomando, però, limitatevi alla monetina, senza entrarvi dentro: lasciamolo fare solo ad Anita Ekberg e Marcello Mastroianni in “La Dolce Vita”!

Il vostro tour non può ancora dirsi finito!

Dovete ancora visitare le tre basiliche, quella di San Clemente, di Santa Maria Maggiore e di San Giovanni in Laterano, Castel Sant’Angelo e il Vaticano, con il colonnato del Bernini, i  Musei Vaticani e la Cappella Sistina, che conserva uno dei tesori italiani più rinomati: l’affresco di Michelangelo Buonarroti, con il “Giudizio Universale”.

Tra una visita e l’altra, concedetevi una passeggiata e un po’ di shopping nei negozi tra piazza di Spagna e piazza Navona!

Cosa mangiare a Roma

Questa capitale, tuttavia, non ha solo storia, cultura e monumenti da offrire al turista, ma è anche una serie di specialità culinarie, che solo qui è possibile trovare: una cucina popolare, rurale e sostanziosa!

A farla da padroni sulla tavola romana sono senza dubbio i bucatini all’amatriciana, seguiti a ruota dalla carbonara e dalla classica cacio e pepe!

Per secondo, provate la romanaccia coda alla vaccinara, la trippa alla romana o la coratella all’abbacchio con i carciofi.

Diffidate dei ristoranti raffinati ed eleganti e dirigetevi verso trattorie e ristoranti a conduzione familiare, per provare la vera cucina romana, senza improbabili varianti!

Insomma, una Roma tutta da scoprire… e da gustare!