Come spedire alimenti all’estero

Quando si effettua una spedizione pacco non sempre avviene per singoli oggetti ma anche ad esempio per tipologie di alimenti. Per fare questo però bisogna seguire delle regole soprattutto quando bisogna effettuare delle spedizioni all’estero, questo perché ci sono delle normative per ogni tipo di nazione e soprattutto dei controlli doganali che è necessario anzi, obbligatorio rispettare.

Ovviamente gli alimenti sono in percentuale tra gli oggetti più spediti in assoluto, soprattutto quando si tratta di Italiani all’estero che poco apprezzano la cucina dei luoghi in cui si trasferiscono e non intendono soprattutto cambiare le proprie abitudini alimentari. Spedire all’estero alimenti ovviamente non è previsto solo per i singoli privati, ma anche per trattamenti di import ed export ed è soprattutto quando si tratta di questo che bisogna prestare molta ma molta attenzione.

Ci sono come detto in precedenza dei limiti e delle restrizioni e tutte diverse tra le varie tipologie di alimenti, questo perché bisogna appunto suddividere il cibo in grandi cluster in base alle sue caratteristiche per poi applicare le norme previste dalla legge in materia. Ad esempio se si tratta di prodotti da frigo è necessario dover scegliere una spedizione pacco specifica, questo perché il corriere espresso deve essere dotato del giusto mezzo di trasporto e soprattutto deve prestare attenzione.  Quando invece si tratta di altri tipi di prodotti, questi possono tranquillamente viaggiare con corriere a patto che però siano imballati con cura e soprattutto rispettando le norme di sicurezza.

Tutto quello che c’è da sapere riguardo la spedizione degli alimenti all’estero

Spedire all’estero degli alimenti non è poi tanto diverso dallo spedire degli oggetti, ovviamente salvo le situazioni sopra citate. In primis dunque bisogna inserire dei dati tra cui il peso del primo pacco ed eventuali altre scatole e specificare tutte le caratteristiche richieste. Bisogna poi passare all’inserimento dei dati del mittente, del destinatario ed infine compilare gli spazi destinati alla fattura, al tracking code e all’eventuale trattamento particolare per la conservazione e il trasferimento di oggetti e merce.

Fatto questo il preventivo spedizione sarà calcolato da SpedireSubito.com e dunque si dovrà semplicemente scegliere il corriere più adatto alle proprie esigenze per poi proseguire con il pagamento, l’inserimento dell’etichetta con i dati, disponibile tramite mail dopo il pagamento; e poi non resta che attendere comodamente il ritiro del pacco e controllare in qualsiasi momento l’andamento grazie al tracking code. Per quanto riguarda invece l’assistenza è sempre disponibile per la risoluzione di qualsiasi problema o per chiarimenti ed eventuali domande riguardo la propria o eventuale spedizione pacco.

Ovviamente i migliori corrieri che collaborano con SpedireSubito mettono a disposizione delle ottime offerte che consentono di spedire un pacco in qualsiasi parte del mondo e a prezzi sicuramente convenienti, questo perché si vuol garantire al cliente sempre il massimo delle prestazioni e del servizio, in modo tale da fidelizzarlo e soprattutto accontentarlo nelle sue richieste.

Spedire cibo all’estero e i divieti da rispettare

Effettuare una spedizione pacco estera per alimenti comporta quindi a delle regole e divieti da rispettare e questo perché si cerca di tutelare e soprattutto far funzionare bene le comunità. Ad esempio il vetro deve avere un trattamento particolare in quanto non solo rischia di rompersi ma soprattutto potrebbe danneggiare altri pacchi da spedire.

Altra cosa da considerare è quella che riguarda la spedizione di alimenti già aperti, questo ovviamente non è possibile in quanto si rischia di compromettere anche la salute di persone, soprattutto quando si tratta di carichi import o export. Qualora infatti alla dogana o dopo altri tipi di controlli ci si trova dinanzi ad alimenti avariati o addirittura aperti è necessari andare ad eliminare il problema vietando poi il trasporto di quegli oggetti oppure alimenti.

Quindi tutto questo è fatto solo ed esclusivamente per garantire sicurezza dei clienti e soprattutto per non andarsi poi a trovare in situazioni spiacevoli che ovviamente non possono risolversi, in quanto non possono essere fatte eccezioni soprattutto quando si parla di cibo. Per quanto riguarda determinati tipi di alimenti inoltre sono previste delle modalità di spedizione pacchi particolari, questo perché si parla si bottiglie o contenitori fragili che bisogna trasportare con massima sicurezza, oppure di carichi che devono subire un certo tipo di trattamento particolare.