Come dimagrire la pancia in modo veloce 

La pancia è un punto cruciale per molte persone che vogliono dimagrire, ed in effetti non è semplice ottenere una pancia piatta, neppure nel corso di una dieta. Ecco perché, se si vuole cercare di ottenere una panica più snella, occorre qualche trucco e qualche consiglio ad hoc.

Perdere la pancia in poco tempo è possibile, grazie a qualche consiglio mirato. Cominciamo col dire che gestire bene l’alimentazione è indispensabile per ottenere un addome piatto: ci sono infatti cibi che tendono a creare gonfiore addominale, e e di conseguenza eliminarli dall’alimentazione per qualche tempo aiuta ad ottenere dei risultati visibili in breve tempo.

  • Le zuppe ed i piatti preconfezionati hanno un contenuto eccessivo di sale, che causa ritenzione idrica e di conseguenza gonfiore e quindi impedisce di dimagrire l’addome ed anche le gambe.
  • I legumi: si tratta di cibi salutari e di una ottima fonte di fibre, ma sono anche prodotti che causano gonfiore addominale, quindi bisognerebbe eliminarli dall’alimentazione.
  • I prodotti da forno, come pane bianco e pizza, se assunti in eccesso danneggiano la flora batterica intestinale ed inoltre gonfiano la pancia. Quindi è meglio limitarli e comunque optare per il pane integrale, e lo stesso dicasi per gli altri carboidrati.
  • Cipolle: un altro cibo nutriente, come i legumi, ma creano anch’esse gonfiore dell’addome.
  • Ortaggi come cetrioli, melanzane, carciofi, cardi devono essere consumati con moderazione e cotti. Le patate dovrebbero essere lasciate a bagnomaria in acqua fredda un’ora prima di cucinarle, così perdono lo zucchero che causa gonfiore.
  • I prodotti a base di farina raffinata e di lievito.
  • I dolci.
  • Bevande alcoliche e bibite gassate tendono a formare quel caratteristico gonfiore a livello intestinale. Al contrario è necessario bere almeno due litri di acqua naturale tutti i giorni.

Cibi che aiutano contro il gonfiore dell’addome sono la curcuma e le tisane al finocchio. Anche il riso integrale rosso, le spezie, il pompelmo sono cibi che possono aiutare in questo senso.

Inoltre per avere una pancia piatta, l’attività fisica è indispensabile.

Gli esercizi migliori per dimagrire la pancia in pochissimo tempo sono gli addominali, le torsioni, il corpo a V e le torsioni con la palla.

Per dimagrire la pancia, bisogna stare molto attenti a quello che si porta in tavola. Si può anche optare per una dieta prescritta dal dietologo che tenga conto delle proprie e specifiche necessità nutrizionali, in modo da impostare un regime alimentare corretto e coniugarlo con un’attività fisica mirata a snellire la pancia.

Si tratta di un qualcosa di assolutamente importante, specialmente in un periodo come questo dove si gettano le basi per quello che sarà il nostro corpo in estate. Se vuoi dimagrire e ritrovare una forma accettabile è ora il momento di agire e la pancia è uno dei punti più importanti e delicati su cui intervenire.

Come funzionano le creme push up per i glutei

Le creme push up per i glutei sono un prodotto che, da qualche anno, sta riscuotendo molto successo tra le donne ma è anche oggetto di diversi dubbi. Come può una semplice crema aumentare il volume e il tono muscolare dei glutei? Per capirlo, bisogna fare un passo indietro e comprendere quali sono le caratteristiche di un muscolo sodo.

Il muscolo: cos’è e perché può perdere tono
I muscoli sono dei tessuti connettivi, costituiti principalmente da proteine, grasso ed acqua. Le cellule muscolari, quando sono ben nutrite ed idratate, risultano gonfie e trofiche e danno ai glutei un bell’aspetto, volume e tonicità, che è la caratteristica che impedisce che la natica diventi morbida e cadente. Molto spesso, soprattutto nelle donne giovani, cioè prima dei cinquant’anni, una leggera lassità del gluteo non dipende da un danno muscolare vero e proprio, né dall’invecchiamento. Semplicemente, lo strato muscolare non è abbastanza nutrito o idratato: le cellule che lo compongono si sgonfiano e il risultato è un gluteo poco trofico, che tende ad abbassarsi ed a perdere pienezza.

Come fare per garantirsi glutei sempre al top?

Trattandosi di muscoli, la prima cosa da fare per avere dei bei glutei è, naturalmente, nutrirli adeguatamente con una dieta ricca di proteine e acqua. Nella dieta non dovrebbero mai mancare fonti di proteine nobili: carne bianca, pesce, molluschi, uova e latticini né tantomeno abbondanti porzioni di frutta e verdura. Inoltre, il gluteo è un muscolo molto grande, quindi va allenato con costanza, tutti i giorni e in modo mirato, per mantenerlo attivo, tonico, sano e forte. Le creme push up, però, sono un cosmetico fondamentale per concludere il quotidiano trattamento mirato per i glutei.

Perché la crema push up per i glutei è fondamentale?

Come abbiamo detto, spesso, l’atrofismo del gluteo non è dato da una carenza muscolare vera e propria ma da un inadeguato nutrimento delle cellule che lo rivestono. Essendo più esterne, sono responsabili dell’aspetto visivo dei glutei. Le creme push up per glutei contengono dei complessi nutritivi ed idratanti che, se massaggiati in modo corretto, sono in grado di attraversare gli strati più superficiali della pelle e raggiungere il rivestimento muscolare. Le cellule che lo compongono riescono, così, ad assumere il giusto quantitativo di nutrienti, ritrovare il proprio volume e turgore. L’effetto che se ne ottiene, con l’uso regolare, è quello di glutei più tondi, più alti, pieni e sodi.

L’efficacia drenante e anti-cellulite delle creme push up per i glutei

Inoltre, le creme specifiche per i glutei, contengono sempre elementi linfodrenanti. Si tratta di sostanze benefiche, spesso naturali, che hanno elevate capacità osmotiche: attirano, cioè, i liquidi in eccesso e li reimmettono nella circolazione linfatica, dove saranno eliminati tramite le urine. Questi principi attivi, abbinati ad un massaggio profondo quotidiano, riescono a drenare i liquidi in eccesso, stagnanti, combattendo efficacemente i gonfiori e la cellulite. La pelle a materasso o a buccia d’arancia, spesso, nasconde la bellezza di un gluteo sodo e alto. Eliminandola, l’aspetto generale delle natiche risulterà migliorato.Gli effetti benefici delle creme push up per i glutei sulla pelle
Non è finita qua: le creme push up sono, quasi sempre, ricche di elastina. L’elastina è una sostanza che aiuta i tessuti connettivi a ripristinare la loro originaria elasticità ed è una delle sostanze nutritive per le cellule dei rivestimenti muscolari. L’elastina, però, dona grandi benefici anche all’epidermide: la rende liscia, compatta, più luminosa ed elastica. Curare anche la parte più esterna della pelle contribuisce ad ottimizzare i risultati estetici.

Le creme push up per i glutei sono quindi efficaci?
Sì, le creme push up per i glutei sono un ottimo trattamento di bellezza per chi desidera migliorare l’aspetto del proprio lato B o massimizzare e conservare a lungo i risultati ottenuti grazie alla dieta ed alla palestra. Se usata tutti i giorni, con un massaggio profondo circolare, spingendo con i polpastrelli e “impastando” le adiposità locali, garantisce ottimi risultati già dopo poche settimane di utilizzo. I glutei appariranno più definiti, sodi e alti, la cellulite diminuirà e l’aspetto della pelle sarà liscio, elastico e omogeneo nel colorito.

Come avere un viso più bello

Avere un bel viso è il desiderio di tutte le donne e anche degli uomini. Per avere un viso più luminoso, bello, sano, non occorre di certo fare una sessione di chirurgia estetica. Quello che serve è seguire alcuni piccoli accorgimenti quotidiani che possono aiutare a migliorare, nel corso del tempo, l’aspetto del viso. Sono consigli di alimentazione, di cura e di massaggio del viso per mantenere questa parte così imporrante del nostro corpo sempre in ottima salute.

La prima regola per avere un bel viso è dormire a sufficienza. Non a caso, quando si passa una brutta nottata oppure non si dorme abbastanza, ce lo si legge facilmente sul viso, che appare stanco, sbattuto, e con delle profonde occhiaie. Dormire almeno 8-9 ore a notte è necessario per avere un viso riposato e sano alla mattina dopo. Oltre ad un effetto estetico questa pratica permette di ottenere grandi benefici anche a livello di salute, perchè dormire permette di accumulare meno stress e avere un fisico più riposato e pronto ad affrontare le difficoltà della giornata.

Poi bisogna anche mangiare bene, perché il benessere e la bellezza della pelle dipendono anche dalla salute e da quello che si mangia. La nostra pelle si nutre soprattutto di minerali e vitamine, oltre che si proteine, ecco perché bisogna cercare di assumere costantemente tutti questi elementi così importanti. L’alimentazione corretta tiene lontane acne ed imperfezioni. Mangiare troppi grassi invece favorisce, specialmente nelle pelli più portate, la formazione di acne, brufoli, e altre imperfezioni della pelle, oltre che di sfoghi cutanei.

Per mantenere la pelle morbida e tonica, non bastano le creme: bisogna anche bere a sufficienza. Infatti se si bevono almeno due litri di acqua al giorno, la regola semplice è bere a sufficienza: l’acqua purifica la pelle, la rende radiosa, luminosa, e sicuramente più tonica e giovane. Per bere di più, tieni sempre accanto a dove lavori una bottiglia di acqua.

Per prendersi cura della pelle del viso, sarebbe bene struccarla con prodotti delicati ogni sera, prima di andare a dormire. La pulizia della pelle è necessaria anche per rimuovere sporco, impurità, trucco, punti neri e tanto altro. Scegli un prodotto detergente che sia adatto alla salute della pelle.

Il trattamento esfoliante per eliminare le cellule morte e donare più luminosità alla pelle dovrebbe essere eseguito almeno una volta a settimana. La crema per la pelle, quella idratate e quotidiana, andrebbe messa almeno due volte al giorno e spalmata massaggiando la pelle del viso finché è assorbita. Optate per una crema idratante che possa rendere la pelle tonica, possibilmente a base di vitamina E, che rende la pelle luminosa ed elastica.

Detergenti e prodotti per bambini, per le pelli più delicate

I bambini e i neonati hanno esigenze particolari: la loro pelle delicata, infatti, necessita di cure specifiche in quanto può essere soggetta ad arrossamenti con una facilità maggiore rispetto a quella delle persone più grandi.

Partendo da questo importante presupposto si capisce come sia necessario scegliere prodotti specifici per la pelle dei neonati e dei bambini, in modo da poterli lavare e da poterli idratare senza correre pericoli e mantenendo la bellezza della loro epidermide in modo naturale.

Esistono tante linee di prodotti per bambini, e molte di queste puntano sulla presenza di ingredienti totalmente naturali e biologici, i migliori per aiutare i bimbi a stare bene senza irritazioni.

I detergenti per bimbi e neonati

La detersione è davvero importante per bambini e neonati: sin dai primi mesi i piccoli tenderanno a sporcarsi facilmente e dovranno essere lavati più volte al giorno. Proprio per questo sarà fondamentale scegliere detergenti appositi, delicati e capaci di lavare senza eliminare le protezioni naturalmente presenti sulla pelle.

Il primo gesto di cura e attenzione che si ha verso il bambino è quello del bagnetto, per il quale bisognerà scegliere prodotti delicati e fluidi, capaci di sciogliersi in acqua senza lasciare residui, come per tutti i detergenti appositamente creati per i bimbi. I prodotti per il bagnetto si trovano facilmente anche milkybath.it e-commerce fornitissimo nella sua sezione prodotti per bambini.

Oltre al bagnetto sarà necessario utilizzare la detersione al cambio del pannolino. Si potrà optare per gel detergenti delicati, da sciogliere in poca acqua e da risciacquare, oppure per le salviette umidificate, comodissime fuori casa. Queste dovranno essere senza alcol e arricchite con ingredienti emollienti, come l’aloe vera, e calmanti, come la camomilla.

Infine, durante la crescita i bambini inizieranno ad avere i capelli sempre più lunghi e sarà necessario lavarli durante il bagnetto. Anche in questo caso bisognerà optare per prodotti delicatissimi, che non irritino la cute e non brucino gli occhi. Spesso molti di questi prodotti sono adatti sia alla pelle sia ai capelli, consentendo di raggiungere un ottimo risultato con una spesa contenuta.

L’idratazione per i bambini

Si pensa spesso che la pelle dei bambini non abbia bisogno di molto per stare bene. In effetti, i più piccoli hanno un’epidermide morbida e bellissima, ma proprio per questo motivo sarà necessario agire al fine di preservarla.

Dopo la detersione, quindi, si dovrà passare all’idratazione. Questa potrà riguardare solo alcune parti del corpo oppure tutto il bimbo, dalla testa ai piedi.

Nel primo caso si potrà acquistare una crema o pasta lenitiva per il cambio del pannolino, ottima per evitare che la pelle si irriti e si squami a causa dell’ambiente umido creato dalla mutandina in plastica. Questi prodotti contengono non solo ingredienti idratanti, ma anche oli e sostanze profondamente emollienti, adatte a tutta l’area del sederino. Basterà applicare poco prodotto subito dopo il cambio per far stare meglio il proprio bambino.

Anche la testolina dei bambini più piccoli può richiedere idratazione e cura, soprattutto nel caso in cui sia presente la crosta lattea. In questi casi la scelta migliore sarà costituita da oli appositamente studiati per i più piccoli, che idratano aggiungendo anche una profumazione irresistibile.

Nel caso in cui, invece, vogliate idratare tutto il corpo del bimbo potrete optare per oli emollienti e per lozioni leggere. L’olio sarà un’ottima scelta, ma solo nel caso in cui sia biologico e non contenga sostanze tossiche per i più piccoli. Le lozioni e gli oli, inoltre, vi consentiranno di regalare una coccola in più al vostro bimbo alla fine del bagnetto.

L’olio per bambini potrà, inoltre, essere utilizzato anche dalla mamma e questo sin dalla gravidanza. Infatti, questi oli, ricchi e allo stesso tempo delicati, idratano la pelle, non ungono eccessivamente ed evitano la formazione delle fastidiose smagliature. Inoltre, potrete continuare ad utilizzarlo anche dopo la nascita del bambino su seno e pancia per mantenere tutta la vostra pelle elastica e sempre in forma.

Tra i prodotti idratanti sono presenti anche quelli dedicati al viso dei bambini che può essere soggetto ad arrossamenti a causa del vento, del sole oppure del freddo. Utilizzare una lozione protettiva vi consentirà di evitare che si creino screpolature e irritazioni, senza tralasciare la necessaria idratazione.

Talco e amido per i bambini

Un altro prodotto ancora molto utilizzato per la cura dei più piccoli è il talco. Questo è utilissimo soprattutto per i periodi estivi e per tutti quei bimbi che sudino molto. Inoltre, aiuta a mantenere il giusto grado di umidità a livello dell’area del pannolino.

Per poterlo utilizzare basterà applicare una piccola quantità di talco dopo la pulizia e prima di rimettere il pannolino. Ovviamente, non tutti i tipi di talco sono adatti ai più piccoli, in quanto alcuni possono avere fragranze troppo forti o ingredienti irritanti e capaci di seccare troppo la pelle infantile.

Per chi ami le soluzioni assolutamente naturali è presenta anche l’amido, che può derivare dal riso oppure dal mais a seconda della sua composizione. Questo prodotto, che sta tornando nelle case di tante mamme e di molti papà, è davvero versatile.

Infatti, lo si potrà utilizzare nel bagnetto allo scopo di ridurre le infiammazioni e proteggere la pelle, soprattutto nel caso in cui il bimbo abbia già alcuni problemi di arrossamenti. Oppure, si potrà sostituire il talco con l’amido: lo si applicherà sulle aree a contatto con il pannolino e, in modo del tutto naturale, vi aiuterà a ridurre l’umidità e anche le conseguenti irritazioni.

Ricette facili e veloci per una cena sofisticata al punto giusto

Quando torniamo a casa stanchi, dopo una giornata di lavoro intera con i figli che abbiamo accompagnato da una parte e dall’altra, con il traffico che ci siamo fatti per arrivare a casa, di certo non abbiamo voglia di perdere tempo a cucinare.

Ordiniamo qualcosa al fast food?

Ecco qual è l’errore più comune tra quelli che facciamo. Siamo stanchi e decidiamo di mangiare qualche schifezza pre-confezionata pur di non perdere tempo a cucinare.

Ma fidatevi di me, vi darò un paio di ricette facili e veloci per cena da fare in meno di 10 minuti, con cui preparare piatti sani e sfiziosi per noi e per i nostri figli senza affidarci alla cucina pre-confezionata di un fast food qualsiasi.

Le malattie legate all’alimentazione si combattono da piccoli e con l’attenzione nei confronti del cibo sano e fresco i nostri figli vivranno meglio ed avranno più energia.

Infariniamoci: ricette facili e veloci per cena

Insalata caprese al tonno

Questa insalata è facile e buonissima da preparare. Servono:

  • 4 pomodori maturi da insalata
  • 1 mozzarella di bufala da 500 grammi
  • tonno senza olio
  • origano
  • basilico
  • sale
  • olio
  • capperi (se si vuole)

Tagliate a fette pomodori e mozzarella e aggiungeteci il tonno. Condite poi con sale e olio, capperi sminuzzati e origano.

Aggiungete, poi, un paio di foglie di basilico e portate in tavola.

Tempo di preparazione? Cinque minuti per un piatto più che nutriente!

Salmone terriyaki

Ingredienti:

  • 4 tranci di salmone
  • acqua
  • sakè
  • salsa di soia
  • zucchero

Scotta i tranci di salmone da un parte e dall’altra, senza cuocere più di tanto il salmone nel mezzo. Poi tolti i tranci di salmone vanno spruzzati di acqua, di sakè, di salsa di soia e un po’ di zucchero, creando una salsina agrodolce perfetta per il salmone già di per sé saporito.

Tempo di preparazione per questo piatto? Circa 5 minuti.

Quello che sto cercando di dirvi è che a volte le cattive abitudini sono dure a morire e che preferiamo mangiare delle cose già fatte pur di non perdere 5 o 10 minuti in cucina, pensando poi, erroneamente che cucinare comporti chissà quanto tempo e fatica.

So benissimo quanto possa essere difficile tornare a casa alle 7 di sera e avere la testa giusta per fare chissà quale straordinaria cena elaborata, con primo secondo dolce e caffè.

Ma i nostri figli hanno bisogno di mangiare qualcosa di fresco, qualcosa di cui sappiamo i nutrienti, che permetta loro di avere una dieta equilibrata.

La dieta è importante, avere un valore nutrizionale giusto è quello che farà sì che i nostri figli non abbiano problemi con l’alimentazione e non abbiano malattie che derivano dall’alimentazione. Insegniamo ai nostri figli a mangiare bene perché saranno loro stessi genitori che insegneranno ai figli a mangiar bene.

Un’insalata caprese con il tonno e il salmone marinato, nulla di più facile da preparare, cinque minuti di tempo utilizzati per far sì che il futuro dei nostri figli possa essere più sano di un hamburger con una porzione di patatine fritte e una bibita gassata.

Celle a combustibile: l’energia pulita del futuro

In un mondo sempre più propenso e a favore della produzione di energia rinnovabile, o più in generale di un approccio che non danneggi il territorio che ci circonda, le tecniche per produrre energia in un modo pulito sono sempre più indagate. Uno dei metodi che sicuramente si afferma tra i più efficienti è il sistema a celle combustibile: un modello che permette di trasformare l’energia chimica di elementi come l’idrogeno e l’ossigeno, direttamente in energia elettrica; il tutto senza bisogno di combustione termica, che è sempre un fattore negativo per l’ambiente, e solitamente corrisponde ad un minore rendimento dell’intera tecnologia poiché il processo per portare dalla materia prima all’energia elettrica, dovendo passare per un ciclo termico di combustione perde una quantità della sua energia, che non è possibile quindi convertire.

Questo sistema quindi è in grado di lavorare con un’efficienza veramente alta, garantendo un rendimento più che positivo.  Il sistema ha un andamento pressoché infinito, poiché funziona senza interruzioni fino a quando non viene meno la materia prima, in questo caso, idrogeno e ossigeno.

Gli scambiatori di calore a piastre saldo-brasati nickel riescono ad essere estremamente utili e performanti per gli impieghi che riguardano i sistemi a celle combustibile; gli scambiatori di calore sono infatti l’elemento principale dell’intero sistema, il tramite grazie al quale l’energia termica può essere trasformata da chimica ad elettrica. Gli aspetti che maggiormente sono influenzati dalla qualità degli scambiatori di calore vengono riscontrati nella gestione delle temperature operative, e cioè le temperature effettive del sistema durante la trasformazione, il controllo del grado di umidità e il recupero del calore una volta che il processo ha avuto luogo.

La trasformazione del sistema a celle combustibile può avere luogo secondo differenti modalità e materiali, che ne determinano la classificazione; in particolare, gli scambiatori di calore a piastre saldo-brasati nickel di Tempco sono perfetti per essere utilizzati nei sistemi che sfruttano la membrana polimerica (PEMFC), in quelli che prevedono una micro-cogenerazione ed anche nei cicli combinati freddo; risultano molto utili se impiegati anche nelle azioni di recupero del calore sviluppato durante il processo, aiutando a gestire e immagazzinare l’acqua calda prodotta, ed infine la loro utilità è riscontrata nella gestione dell’acqua riscaldata nella cella a combustibile, durante le fasi di pre-riscaldamento e deumidificazione, rispettivamente parte iniziale e parte finale dell’intero processo del sistema a celle combustibile.

E’ chiaro così, che in un sistema di produzione di energia basato su un processo termico senza combustione, la qualità dei suoi elementi è assolutamente determinante per garantire l’efficienza del sistema stesso. L’azienda Tempco propone i suoi prodotti performanti e dalla qualità elevata per questo tipo di sistema, garantendo così un ottimo risultato in termini di produzione di energia. Questo sistema a celle combustibili è diventato inoltre molto utilizzato nell’industria dell’automobile, più in particolare è sfruttato per la produzione di energia elettrica che serve ad alimentare le macchine elettriche, fenomeno sempre più studiato e promosso, al fine di una produzione generale di energia pulita e rinnovabile.

I prodotti Peuterey

Pensando a Peuterey vengono subito in mente le giacche, ma il brand propone anche piumini, giubbotti, impermeabili, magliette e altro.

Anche se il nome Peuterey potrebbe far pensare diversamente, questo brand è italiano, precisamente è nato nel 2002 ad Altopascio (Lucca) e si ispira a una delle creste del Monte Bianco.

Nel 2011 a Milano venne inaugurato il primo negozio monomarca del brand, l’anno successivo ne venne aperto uno anche a Roma.

Oggi molti negozi fisici, su tutto il nostro territorio nazionale, propongono le giacche e i giacconi di Peuterey, che s’è specializzato sull’outerwear.

Grazie alla collaborazione con boutique indipendenti i prodotti del brand italiano vengono commercializzati anche in vari paesi europei, in Nord America, Cina, Corea del Sud e Giappone.

Probabilmente il modo più facile per visionare le collezioni del brand e acquistarne i prodotti è però oggi rappresentato da Internet, cliccando su giubbotto Peuterey Bresci, ad esempio, vedrete subito un’ampia scelta di prodotti per uomo e donna.

Sul sito dell’azienda trovate anche un utile “store locator” per passare dal virtuale al reale e scoprire i negozi fisici più vicini a voi. Se non ce ne fossero, potete acquistare online. Ormai gli e-commerce più evoluti, come BresciShop regalano un’esperienza d’acquisto veramente semplice e che consente a tutti di ricevere a casa senza difficoltà i prodotti scelti.

Internet ci semplifica la vita, ogni giorno sempre di più. L’e-commerce ha già rivoluzionato il nostro modo di fare acquisti in molti settori e ormai i tempi sono maturi per cambiare anche il modo nel quale acquistiamo l’abbigliamento. Se non l’avete mai fatto il nostro consiglio è di provare, vedrete che è veramente facile e che alcuni dubbi e remore non hanno particolare fondamento.

Online inoltre, molto spesso, è possibile accedere a sconti e promozioni molto appetibili, oltre che visionare le diverse collezioni senza essere vincolati alla disponibilità, spesso non completa, dei negozi fisici.

L’ideale probabilmente, per le fashion victim più estreme è affiancare al tradizionale shopping per negozi anche attività di ricerca online. I molti casi si parte dall’e-commerce per visionare i prodotti, che poi si vanno a vedere e provare dal vivo, per concludere l’acquisto nel negozio fisico o online una volta tornate a casa.

C’è però anche un possibile percorso inverso, magari quando il negozio sotto casa non ha la taglia o il modello che vogliamo, in quel caso ci si può rivolgere ad un e-commerce per ridurre i tempi di attesa e ricevere a casa in tempi rapidi quello che vogliamo.

Materassi Matrimoniali: Come acquistare quelli migliori per un sonno di qualità

L’importanza di materassi matrimoniali di qualità
Per dormire sonni migliori è necessario il giusto materasso matrimoniale

Il nostro secolo è caratterizzato da ritmi di vita sempre più frenetici. Abbiamo sempre delle scadenze da rispettare e dei compiti d’adempiere. Inoltre, la puntualità sul posto di lavoro è fondamentale e spesso ci troviamo ad andare di corsa per non arrivare in ritardo. Tutto lo stress accumulato durante giornate del genere va ad appesantire il nostro corpo che può liberarsi e rigenerarsi solo grazie ad un sonno ristoratore. Viene da sè, dunque, che è necessario poter dormire su un materasso matrimoniale che sia comodo e garantisca un ottimo riposo. Il materasso sbagliato, non solo non ci fa riposare bene, ma finisce che ci alziamo dal letto più stanchi di prima, con l’aggravante che abbiamo dolori ovunque e soprattutto alla schiena.

Come scegliere il materasso matrimoniale da acquistare
Quali caratteristiche valutare e l’importanza del Made in Italy

Non esiste il materasso matrimoniale perfetto per tutti, ma ci sarà sempre chi lo preferisce più morbido, chi molto duro, inoltre c’è chi lo vuole alto e chi lo apprezza maggiormente se basso. Ricordatevi poi che se avete già la rete, il materasso deve rispettarne le stesse misure altrimenti avrete fatto un acquisto totalmente inutile. Infine va valutato il materiale che si preferisce e poi fatta la scelta, anche in base ad eventuali sconti e promozioni in atto. In ogni caso, prima dell’acquisto, passate almeno un paio di minuti a provare i vari modelli in modo da rendervi conto di quale sia il migliore per voi. Infine, scegliete modelli realizzati in Italia perché questo è sinonimo di qualità e garanzia e perché durano di più, sono anallergici e anti-acaro.

Tipi di materassi matrimoniali
I materassi matrimoniali memory: cosa sono e come funzionano

I materassi memory foam come quelli di Synergic Italiana sono i materassi più all’avanguardia sul mercato al momento. Nascono da un brevetto NASA ideato per realizzare le imbottiture dei sediolini e delle tute spaziali. I materassi matrimoniali memory sono realizzati in multistrato di schiuma espansa e ogni strato ha una densità differente. Questo consente al materasso di adattarsi perfettamente al corpo che si stende sopra e a sostenerlo meglio. Grazie a questa innovazione tecnologica, vengono meno tutti i problemi alla schiena che si creano con materassi troppo morbidi o troppo duri. Adattandosi al corpo e sorreggendolo, non è necessario cambiare continuamente posizione perché si è scomodi e di conseguenza non si assumono quelle sbagliate che fanno risvegliare con vari dolori. Inoltre, è la soluzione ideale quando si tratta di materassi matrimoniali, perché non è detto che la tua dolce metà abbia gli stessi gusti tuoi in fatto di compattezza del materasso.

Materassi anti-decubito

In vendita anche quelli matrimoniali per non rinunciare al piacere di dormire in coppia

I materassi matrimoniali antidecubito sono realizzati in modo da adattarsi al corpo e impedire in qualsiasi modo la congestione polmonare. Inoltre, riducono la pressione sulle varie parti del corpo minimizzando la formazione di fastidiose e problematiche piaghe. Ne esistono di molti tipi, tra cui quelli ad aria compressa e quelli in schiuma di poliuretano. Questi materassi matrimoniali si adattano anche con facilità a letti articolati, per permettere una comodità maggiore quando si è bloccati a letto per periodi anche lunghi. L’impossibilità di muoversi è un problema sia fisico che psicologico che con il passare del tempo si aggrava notevolmente perché mantenere più o meno sempre la stessa posizione crea numerosi fastidi. Un materasso antidecubito diventa quindi fondamentale per poter stare stesi in maniera confortevole.

Inizio modulo

Fine modulo