Cassette postali per uffici di design

Se si dispone di un ufficio arredato secondo le ultime tendenze del design, ogni accessorio e complemento d’arredo deve essere scelto seguendo la stessa linea estetica. Per un ufficio è molto importante la prima impressione, di conseguenza è fondamentale scegliere per l’ingresso delle cassette postali di design che siano moderne e d’impatto. Le cassette postali di design da installare all’esterno dell’ufficio si differenziano notevolmente da quelle che si è soliti collocare all’interno di un condominio per i materiali, le forme, lo stile e i colori.

Se l’ufficio si trova all’interno di un condominio si può scegliere un modello di design resistente e originale con una struttura quadrata in alluminio con un oblò in vetro trasparente disponibile nelle tonalità del verde lime, rosso porpora e arancio. Un modello di cassetta postale da ufficio molto originale e accattivante è ispirata ai tipici fascicoli portadocumenti; questa cassetta ha una forma rettangolare con l’apertura verso l’alto per imitare l’estrazione di un documento da un fascicolo e nella parte inferiore presenta un riquadro dove inserire l’intestazione dell’ufficio, è disponibile nei colori dell’azzurro, verde e arancio. Per le cassette postali da inserire all’esterno di un edificio le ultime tendenze del design non dettano linee specifiche ma lasciano ampio spazio alla creatività e si ispirano ai modelli americani e inglesi.

Il modello più costoso di cassette postali disponibile in commercio è quello creato appositamente su richiesta del cliente, ad esempio uno studio fotografico può realizzare una cassetta postale a forma di macchina fotografica con cover personalizzata. Un’azienda italiana di design è specializzata nella produzione di cassette postali con cover intercambiabili partendo dall’immagine fornita dal cliente per creare cassette uniche e originali.

Per chi vuole una cassetta postale di design dalle linee semplici ma originali si può scegliere il modello giapponese, dalla struttura quadrata con angoli smussati che presenta sulla parte frontale dei piccoli quadrati asimmetrici che fungono da spioncini per controllare la presenza di posta. La cassetta postale in stile giapponese ha l’intelaiatura in colore arancio e lo sportello anteriore in colore bianco, un binomio di nuance molto elegante e raffinato.

Macchine radiocomandate elettriche: perfette per i principianti

Un tempo erano solamente i bambini a richiedere l’acquisto di una macchina telecomandata e ciò che si riceveva spesso in regalo era una macchinina a batterie, di quelle che si possono tranquillamente trovare nei supermercati.

Ma oggi il modellismo, anche quello legato alle macchine telecomandate, ha conquistato gli adulti, che ne ammirano le caratteristiche e ricercano non soltanto il divertimento, ma le alte performance. Esistono davvero molti modelli macchine radiocomandate elettriche, ma ognuno dovrà trovare il proprio e capire quale, tra le diverse tipologie, possa fare al caso proprio.

Qualora l’utilizzo di una macchina radiocomandata sia relegato al proprio appartamento o, comunque, non si ricerchino performance da gara, si potrà optare per i modelli con motori elettrici, in grado di rispettare alcuni canoni e, allo stesso tempo, con caratteristiche che li rendono più avvicinabili da parte di un numero maggiore di consumatori.

I modelli con motori elettrici?

Si è visto come, in generale, le macchine radiocomandate possano essere suddivise in due grandi categorie: quelle con motore a scoppio e i modelli con motore elettrico. Le differenze tra le due tipologie sono notevoli, già a partire dalle performance che le due macchine possono offrire ai consumatori. Per chi abbia semplicemente l’hobby del modellismo, e sia legato proprio alle auto telecomandate, una macchinina con motore elettrico può essere un’ottima scelta, soprattutto all’inizio e soprattutto in determinate condizioni. Innanzitutto, le macchine radiocomandate elettriche costano di meno.

Per un modello “on road” classico si potranno spendere circa 300 euro e, qualora sia necessario intervenire per cambiare il motore, si andranno a spendere circa 25 euro. Un costo decisamente più alla portata di tutti rispetto a ciò che si andrebbe a spendere per un motore a scoppio.

Tuttavia, queste auto non sono certo quelle che si possono trovare nei semplici supermercati: sono comunque modelli resistenti e in grado di durare molto tempo.

Inoltre, queste macchine sono generalmente molto più silenziose rispetto a quelle che vedono la presenza di un motore a scoppio. Saranno, quindi, ottime da utilizzare anche in ambienti chiusi, come un appartamento, senza disturbare il vicinato.

Un altro vantaggio che viene offerto da questi tipi di modelli è dato dalla facilità d’uso. Chi non abbia mai preso in mano una macchina radiocomandata potrà davvero iniziare da modelli con motore elettrico anche per altri motivi pratici.

In primo luogo, infatti, le auto radiocomandate elettriche non guadagneranno troppa velocità, evitando collisioni e danni nel caso in cui non si abbia una particolare dimestichezza nell’uso, e saranno molto adatte anche ai bambini.

Inoltre, questi modelli potranno essere anche personalizzati con investimenti di denaro inferiori rispetto a quelli di livello superiore.

Sia il motore, sia la scocca potranno tranquillamente essere modificati anche da chi non sia un esperto del settore. Infine, le automobili con motore elettrico sporcheranno anche di meno, un ulteriore vantaggio soprattutto per l’utilizzo all’interno degli ambienti chiusi.

I motori elettrici e il loro funzionamento

 Andando più nello specifico sarebbe necessario approfondire il funzionamento di un motore elettrico per le automobiline radiocomandate. Si parla di elettricità per riferirsi all’alimentazione principale che consente alla macchinina di muoversi. Se le automobiline da supermercato possono avere le classiche batterie usa e getta, in questi casi, invece, l’alimentazione verrà effettuata mediante una batteria unica ricaricabile.

La ricarica potrà essere effettuata semplicemente attaccando il modellino, o direttamente la batteria, ad un alimentatore. Una ricarica durerà in generale una decina di minuti e, prima di poter utilizzare l’automobilina, sarà necessario attendere i trenta minuti circa per la ricarica completa.

Per assicurare una lunga vita al proprio modellino, sarà comunque sempre necessario prendere in considerazione l’acquisto di un set in più di batterie ricaricabili, con un caricabatterie a parte, in modo da avere sempre la possibilità di utilizzare il proprio modello. La macchinina verrà comunque fornita con un manuale di istruzioni, ma la prima volta si raccomanda di fare una specie di rodaggio dei propri motori elettrici.

Questo può essere effettuato tenendo la macchina sollevata, con le ruote in scarico, e facendo andare il motore per circa un quarto della propria potenza. Il tutto per cinque minuti, in modo che il motore sia poi sempre pronto per gli utilizzi successivi. Nel caso in cui si prenda una macchina elettrica con un motore brushed, al cambio delle spazzole sarà comunque necessario ripetere questa operazione.

Il motore stesso potrebbe richiedere degli interventi di manutenzione. La vita di quest’ultimo dipende infatti molto dalla frequenza d’uso, e si ritiene che sia necessario effettuare un cambio quando sono già stati utilizzati cinque set di spazzole .

Perche scegliere una macchina telecomandata elettrica

Qualora abbiate deciso che sarà l’alimentazione a batteria la vostra scelta, potrete decidere tra diversi modelli macchine telecomandate elettriche. In primo luogo, dovrete capire dove portare il vostro modellino, poiché esistono tipologie di macchine da strada, da fuoristrada ed anche modelli in grado di risalire e scendere quasi come auto vere.

I modelli da strada sono quelli meno performanti, adatti per la classica attività “cittadina” o domestica. Questi si possono trovare in scale diverse, come 1:8 e 1:10. La tipologia con il primo tipo di scala è quella spesso preferita non solo dai collezionisti, ma anche da chi si avvicini per la prima volta al mondo del modellismo, in quanto maggiormente “scattante”.

Oltre ai modelli base da città, esistono anche quelli per fare fuoristrada, che vengono chiamati Crawler o Scalers. In questi casi la macchinina oltre a poter utilizzare i Motori Elettrici, avrà un apparato molto più adatto ad un uso “spericolato”, come le sospensioni particolarmente resistenti e una scocca impermeabile, che consentirà di eseguire percorsi anche su fondo misto.

Esistono anche i Monster Truck, modelli molto potenti in grado di supportare terreni diversi e con motori di valore superiore. Queste caratteristiche ne determinano però anche il prezzo, in genere di fascia nettamente più elevata rispetto alle classiche auto elettriche.

Mountain bike tante tipologie a disposizione: da Escursionismo, Sportive e All Mountain

La mountain bike (mountain bike) è un modello di bicicletta che viene utilizzato per affrontare i sentieri di montagna e altri percorsi non asfaltati. Le caratteristiche delle mountain bike, infatti, sono studiate proprio per rispondere alle esigenze dei ciclisti che si dedicano a questa attività.

Nell’affrontare gli ostacoli e i tratti più accidentati, ad esempio, i biker possono contare sul supporto delle sospensioni ammortizzate.

Il perfetto controllo del mezzo, al tempo stesso, viene garantito dalle gomme tassellate che mantengono la bici sempre in posizione. A questo scopo, gli pneumatici presentano anche una larghezza decisamente superiore rispetto a quelle delle bici da corsa.

Scegliere una buona mountain bike, in altre parole, significa prepararsi ad affrontare sfide impegnative, dalle salite più dure alle discese più ripide. Ciò vale sia per i professionisti che si dedicano a questa attività da tantissimi anni sia per gli appassionati che si stanno avvicinando a questa disciplina.

Entrambi, perciò, possono rivolgersi a rivenditori esperti e sempre disponibili a offrire consigli e consulenza: lasciarsi guidare nella scelta, infatti, significa poter individuare con estrema facilità la soluzione più adatta alle proprie esigenze e preferenze. In base allo stile di guida, alle capacità tecniche e ai percorsi da affrontare, nello specifico, è necessario indirizzarsi verso un diverso modello di mountain bike.

I rivenditori più forniti propongono un’ampia scelta di bici complete da Downhill, Enduro e Freeride; il catalogo, al tempo stesso, comprende telai, attrezzi e componenti di vario genere. In altre parole, chi ha bisogno di acquistare una nuova bici oppure un pezzo di ricambio deve senza dubbio rivolgersi a un professionista del settore.

Scegliere le bici realizzate dai migliori marchi, infatti, significa assicurarsi non solo performance elevate ma anche la massima sicurezza. Tra le tante soluzioni che possono essere prese in considerazione, spiccano senza dubbio le mountain bike da escursionismo: queste biciclette si caratterizzano per l’assoluta versatilità e possono essere personalizzate in ogni dettaglio.

I ciclisti, in particolar modo, possono scegliere un modello con il telaio rigido o con il telaio ammortizzato.

Chi vuole percorrere con facilità qualsiasi sentiero, invece, deve inevitabilmente optare per una mountain bike All Mountain. Perfette anche per i sentieri più impegnativi, queste mountain bike sono completamente ammortizzate e hanno in dotazione un innovativo sistema di regolazione. A caratterizzare questo modello è la perfetta combinazione tra complessità della struttura e facilità di utilizzo.

Infine, non bisogna dimenticare le mountain bike Sport, caratterizzate da un design scattante ed ergonomico. Queste biciclette, leggere e performanti, assicurano la massima precisione in ogni circostanza e sono perfette per chi ha uno stile di guida sportivo.

In conclusione, scegliere la migliore bicicletta significa saper valutare una serie di dettagli, che vanno dalla geometria del telaio alle caratteristiche dei vari componenti. Tutti questi aspetti devono essere presi in considerazione facendo riferimento alle proprie capacità e al proprio stile di guida.

In base all’esperienza e alla difficoltà delle sfide da affrontare, infatti, si consiglia di scegliere sempre un modello di mountain bike che sia in grado di garantire la massima affidabilità anche in condizioni estreme.

Fai crescere i capelli più velocemente in poche mosse

Hai da poco tagliato i tuoi capelli e cerchi un modo per vederli ricrescere con velocità e nel massimo della bellezza? Sogni di trovare un rimedio utile per allungare i capelli senza il minimo sforzo e in poco tempo? Può capitare in alcuni momenti della nostra vita, soprattutto quando siamo esposte a stress, che i follicoli si rifiutino di crescere. Grazie alla nostra mini guida potrai facilmente trovare la metodologia che faccia al caso tuo.

Per prima cosa potrai provare delle vitamine: favorire la crescita dei capelli significa aumentare l’apporto di vitamina B che è alleata perfetta per questa fase. Inoltre lavora per rendere sani i capelli e anche per rafforzare le tue unghie. Al tempo stesso impara a massaggiare la tua cute asciutta, per stimolare così la circolazione del sangue con un maggiore flusso verso il cuoio capelluto. E’ bene ripetere questo tipo di fase anche durante la fase di lavaggio: quando sei sotto la doccia abituati a effettuare un massaggio che parta dal collo per proseguire poi in risalita verso la nuca. Usa un getto d’acqua che sia caldo e rilassante. Non terminare mai il lavaggio senza l’applicazione di un balsamo di qualità: il principio base di questo prodotto è quello di reintegrare i principi nutritivi che rendono la chioma più sana. Prima di terminare la tua doccia abituati a risciacquare i capelli con acqua fresca per qualche secondo. Questo tocco finale di freddo permetterà così di garantire lucentezza al capello.

Il calore, se portato a temperature eccessive, non è mai particolarmente benefico per la nostra chioma: ovviamente questo discorso chiama in causa l’uso di phon e piastre. Per questo è sempre meglio lasciare che i capelli si asciughino da soli e per la messa in piega evita di portare la temperatura al massimo. E’ il modo migliore per evitare di rovinare le punte, ma soprattutto la salute del tuo cuoio capelluto. Come vedi sono pochi semplici consigli che hanno massimo effetto per aiutarti a migliorare il tuo aspetto e soprattutto per far crescere in modo efficace la tua chioma. Non appena raggiungerai la lunghezza da te richiesta, dovrai passare a uno step successivo: dovrai abituarti a tagliare le punte con una certa regolarità. La classica spuntatina è uno dei metodi più sicuri e veloci per riuscire ad avere capelli che siano resistenti, forti e sempre rinnovati.

Prova questi rimedi e scoprirai con estrema sorpresa che basta davvero poco per prendersi cura dei propri capelli.

Design ricercato e tecnologie all’avanguardia: Orologi Festina prezzi

I prezzi degli orologi Festina possono variare in base al modello scelto e, in particolar modo, al materiale, allo stile, alle funzionalità e ad altre caratteristiche; la maggior parte dei modelli, tuttavia, ha un costo che si aggira tra i €100 e i €200.

L’azienda spagnola fondata agli inizi del Novecento è diventata famosa negli Anni Novanta per aver sponsorizzato una squadra di professionisti del ciclismo su strada. Nello stesso periodo, più precisamente nel 1994, Festina è stata l’official timekeeper del Tour de France; l’azienda, al tempo stesso, è cronotachigrafo ufficiale del Tour de Suisse e del Tour de Romandie.

Se il mondo del ciclismo ha contribuito in maniera determinante alla fama di questo marchio di orologi, sono stati tanti i successi raggiunti anche in altri settori.

Nell’ultimo trentennio, infatti, Festina si è affermata sul mercato internazionale come una delle maggiori aziende produttrici di orologi.

A caratterizzare gli accessori commercializzati dall’azienda spagnola sono senza dubbio il design ricercato e le tecnologie all’avanguardia che consentono di rinnovare costantemente le proposte. Questo marchio, nello specifico, riesce ad assecondare le richieste del mercato e a stare al passo con le nuove tendenze senza uniformarsi mai e mantenendo sempre un tocco di originalità.

Chi indossa gli orologi Festina, in altre parole, può seguire le mode senza risultare mai scontato nella scelta del proprio look e degli accessori.

Le tecnologie utilizzate per realizzare questi orologi esclusivi offrono una garanzia di resistenza e di funzionalità: la qualità dei materiali rappresenta senza dubbio il fiore all’occhiello degli orologi Festina.

L’ampia scelta di modelli disponibili per l’acquisto consente a tutti di individuare il prezzo migliore; a seconda delle proprie preferenze e del budget a disposizione, dunque, non è difficile individuare l’orologio Festina con il miglior rapporto qualità prezzo.

Gli orologi Festina donna sono disponibili nella versione interamente in acciaio, semplice e sportiva, e in quella con quadrante in acciaio e cinturino in pelle, più classica ed elegante. Per quanto concerne il quadrante, le due soluzioni più gettonate sono il quadrante rotondo di colore bianco e il quadrante rettangolare di colore nero: le lancette in oro o in argento impreziosiscono lo sfondo con un tocco di colore e di luminosità.

La collezione di orologi Festina uomo è altrettanto ricercato e ricca di proposte esclusive; tra le tante soluzioni a disposizione, vale la pena di perdere i cronometri con cinturino e quadrante di colore blu.

La varietà dei modelli a disposizione consente di abbinare gli orologi Festina con capi d’abbigliamento classici o sportivi. A seconda del look indossato, infatti, sarà sufficiente scegliere un orologio dal design più elegante o più sbarazzino: i cinturini colorati e quelli in acciaio costituiscono senza dubbio una soluzione più giovanile rispetto agli orologi color oro e a quelli con cinturino in pelle marrone.

Tutti gli orologi Festina vengono forniti con un certificato di garanzia che ne certifica il valore e che assicura un’elevata durata del tempo.

Gli accessori Festina, in conclusione, sono accessori ricercati ed esclusivi che vengono proposti a prezzi assolutamente convenienti.

I segreti del successo dell’intimo snellente

Indossare intimo snellente è diventato un vero e proprio trend, che non interessa più soltanto le donne. In commercio esistono tipologie e varietà pensate per scolpire e rimodellare tutte le parti del corpo, per indossare ciò che si desidera con qualunque taglia.
In principio furono le pancere e le guaine comprimenti degli anni Cinquanta, i pantaloncini snellenti furono invece i primi a comparire sul mercato nei primi anni Novanta, insieme alle calze compressive. Oggi però, di intimo modellante da donna ce n’è per tutte le esigenze, i gusti e anche le tasche, e a farne uso sono anche personaggi in vista dello star system, come Kim Kardashian e Jennifer Garner, che lo ha sfoggiato in vista alla prima di un film.

Intimo modellante da donna: tutte le varianti

Tendenza sempre più diffusa, anche tra le teenager, è quella di acquistare jeans modellanti e leggings pushup, per sollevare i glutei e comprimere pancia e cosce. Possono essere indossati sotto i jeans, le gonne e anche da soli, dato che sul mercato sono ormai presenti modelli in colori moda privi di cuciture. I ciclisti invece, sono perfetti sotto abiti corti e fascianti o lunghi e leggeri perché non pizzicano e non segnano.
Il desiderio di apparire al massimo, con i limiti di una vita sempre più frenetica, ha portato l’effetto redu-shaper ad approdare all’activewear e all’intimo per il matrimonio. Non è dunque ormai raro trovare, anche presso i grandi marchi del pronto moda, leggings pushup in tessuto tecnico e top seamless con microfasce elastiche, per massimizzare gli effetti dell’attività fisica e risparmiare tempo e fatica, ma anche slip e reggiseni di filato ultraleggero ad azione compressiva, affinché possano risultare del tutto invisibili sotto l’abito da sposa.
L’imperativo è apparire in forma, naturalmente e senza sforzo. Per questo, l’ultima frontiera dell’intimo snellente da donna sono i bra-shaper senza coppe e le coulotte che rimpolpano senza imbottiture. A farla da padrona è la microfibra, ma in commercio sono presenti anche modelli in cotone naturale, per i soggetti più sensibili.

Come scegliere l’intimo modellante da donna più giusto

La scelta dell’intimo snellente da donna più adatto a sé dipende dall’area del proprio corpo che si desidera slanciare e scolpire. I perizomi high-waist ad esempio, sono più indicati per chi necessiti sfinare la pancia e i fianchi. Chi desidera ridurre i centimetri di troppo sui glutei, può invece concentrarsi su panty e leggings, mentre la tutina e la sottoveste aderente si occupano di uniformare interamente il fisico, per assottigliare dalle braccia alle cosce.
E poi body, canotte e boxer push-up, indossabili anche sotto camicie e pantaloni aderenti. Corsetti e collant rassodanti sostengono e valorizzano senza costringere, ideali nel caso in cui si desideri indossare un top che metta in evidenza il decolleté o un abito corto che lasci scoperte le gambe.

Intimo snellente da donna: alcuni piccoli accorgimenti

Se l’intimo modellante da donna nasconde le curve un po’ troppo generose e aiuta con la remise en forme, è anche vero che è necessario sceglierlo della taglia giusta, per non incappare nel problema opposto. Alcuni studi hanno infatti rilevato che un uso smodato di indumenti contenitivi può provocare trombosi e vene varicose, ma anche problemi respiratori, ulcere, bruciore di stomaco e intimo. Un intimo snellente da donna in tessuto sottile, che coccola e leviga la pelle, può invece essere indossato senza problemi, anche d’estate.

Guerra alla cellulite grazie ai cosmetessili

A produrre l’intimo modellante da donna non sono più solo le grandi aziende di lingerie, ma anche i marchi di abbigliamento del fast-fashion. In alcuni casi, si tratta di veri e propri cosmetotessili, che oltre a contenere qualche chilo di troppo regalando una silhouette invidiabile, sono capaci di offrire benefici alla pelle. Come i leggings pushup, comprimono il tessuto adiposo effettuando al contempo un massaggio drenante e rilassante o i ben più noti collant ad azione defaticante, perfetti per chi debba lavorare in piedi diverse ore e per chi soffre di insufficienza venosa.
Fattori genetici, ma anche lo stress e cattive abitudini come l’abuso di alcol e il fumo, possono causare quegli antiestetici cuscinetti che la lingerie a base di estratti naturali dalle proprietà astringenti, decongestionanti ed anti-infiammatorie può aiutare ad assottigliare. Nell’ambito dei cosmetessili è forse l’intimo alla caffeina quello che ha fatto più parlare di sé negli ultimi anni. Numerose ricerche hanno infatti appurato la capacità di questo alcaloide naturale presente nelle piante di caffè, cacao, tè, cola, guaranà e mate, di agire sui cuscinetti adiposi. Tanto che è ormai possibile acquistare creme e sieri contro la cellulite arricchiti da microcapsule alla caffeina, e la Rete pullula di ricette fai-da-te per maschere riducenti al caffè.

I benefici dei cosmetotessili

Il segreto dell’efficacia dell’intimo alla caffeina sta proprio nel microincapsulamento, che rende le molecole alcaloidi ‘prigioniere’ delle fibre tessili. Il rilascio graduale, attivato anche dal movimento, permette di bruciare le calorie in eccesso e facilita il drenaggio dei liquidi in eccesso che provocano la ritenzione idrica. Similmente, l’intimo snellente da donna, con cristalli attivi in bioceramica, permette di ridurre la circonferenza di cosce, fianchi e addome sfruttando la sensibilità delle fibre al calore corporeo. Quest’ultimo accelera il metabolismo, che riattiva la microcircolazione e favorisce il dimagrimento.
Sul mercato esistono anche modelli di intimo modellante da donna (dai top shaper ai panty corsaro e dal minidress fasciante al boxer a vita alta) che sono in grado di sfinare utilizzando il potere delle onde elettromagnetiche. La nanofibra utilizzata per realizzarli, contiene cristalli minerali bioattivi che assorbono il calore per restituirlo sotto forma di Raggi Infrarossi Lontani (F.I.R.). I F.I.R. reagiscono naturalmente con il corpo, aumentando altresì la sintesi del collagene, e rendendo la pelle più elastica e soda.

La tecnologia al servizio dell’intimo modellante da donna

In TV e presso i portali dell’ecommerce, si trovano fasce e t-shirt che mimano la presenza di pettorali ed addominali, e guaine che favoriscono la sudorazione, un processo naturale che aiuta ad eliminare le tossine. Ma lo shapewear può essere un valido aiuto anche per la riduzione della cellulite, un problema che affligge la gran parte delle donne, anche in buona condizione fisica e con muscolatura tonica.
L’ultima novità in fatto di cosmetessili è la maglia intima, disponibile sia da uomo che da donna. Quella in microfibra al latte è stata ideata per idratare e nutrire la pelle, mentre la presenza del filo d’argento nella trama del tessuto promette virtù igienizzanti.

Day-use hotel, il lusso alla portata di tutti

Le strutture alberghiere di Roma che propongono questa interessante ed innovativa soluzione, indipendentemente dal fatto di essere ubicate in centro oppure in zone residenziali, offrono una opportunità che risolve il problema di avere un luogo dove poter assaporare quella tranquillità che in passato era difficile trovare.
Questa nuova possibilità agevola ogni persona che non vuole rinunciare a vivere il comfort anche se solo per poche ore durante la mattina o nel pomeriggio, in totale discrezione.
Prenotare una soluzione Day-use hotel è oggi possibile anche attraverso il web. Infatti, esplorando siti istituzionali degli hotels della Capitale, si può trovare l’area relativa a questa offerta e con un semplice click, si può riservare una stanza. La formula del Day-use è tuttavia raggiungibile anche con la classica telefonata alla reception, dove gli addetti di uno dei migliori hotel a ore a Roma centro saranno ben lieti di dare tutte le informazioni necessarie a completare la prenotazione.

Roma: un centro storico tutto da esplorare

Non è necessario presentare la storia di Roma. E’ sufficiente passeggiare per le strade del centro città per scoprirla. Dagli incredibili Fori Romani, al Colosseo –il monumento più famoso nel mondo- , a Piazza Navona, Fontana di Trevi, Piazza Venezia, Piazza di Spagna e Trinità dei Monti, la stupenda Villa Borghese, la movimentata via del Corso, la sofisticata via Frattina, il pittoresco rione di Trastevere, l’isola Tiberina e via continuando, Roma possiede un tessuto urbano dove stili, architetture, edifici e luoghi si miscelano tra loro in un collage di incredibile bellezza e totale unicità. Lo stile barocco si confonde con quello medioevale, le vestigia della Roma imperiale con l’algida severità di Basiliche e Chiese…la città è una totale scoperta che, ad ogni angolo, è in grado di sorprendere anche il viaggiatore più esperto. Camminare sul selciato formato dai tradizionali sampietrini di porfido ascoltando lo scroscio di qualche vicina fontana offre delle sensazioni pregne di immagini di un passato ancora presente che si confondono con il tumultuoso traffico metropolitano che anima la città dalla mattina alla sera.
Ma non ha prezzo il sedersi su una panchina a Parco degli Aranci all’Aventino per ammirare il sole tramontare tra i tetti rossicci di una città che è eterna.

Non perdere l’occasione per vivere alla grande

Quante volte si passa davanti a qualche hotel a 5 stelle e si guarda con invidia il turista che entra o che esce da quel lussuoso atrio? Oggi è possibile non più limitarsi ad immaginare quale sensazione si vive bensì la si può sperimentare in prima persona e non certo a costi proibitivi!
La soluzione del Day-use hotel permette a tutti di recarsi alla reception, chiedere la chiave della propria stanza prenotata, prendere l’ascensore e percorrere il corridoio fino alla porta di quella camera che sarà a vostra disposizione per il tempo che avrete riservato.
Potrete sdraiarvi sul comodo letto, accendere lo schermo tv per fare zapping o per sintonizzarvi su di un canale radiofonico, curiosare nel frigo bar, fare una confortante doccia prima di bighellonare per tutto l’hotel per vedere quale dei servizi presenti, può interessarvi.
Se siete in compagnia e volete regalare delle ore preziose alla persona che vi sta a lato, non c’è nulla di meglio che sorprenderla con un Day-use hotel dove la farete sognare alla grande prima di restare discretamente appartati nella vostra stanza.
Vivere alla grande è possibile oggi anche se non si è milionari: basta solo volerlo e gli hotels di lusso al centro di Roma, sono a vostra disposizione per farvi smettere di sognare e per farvi realizzare quel vostro incompiuto desiderio.

Tendenze moda per l’inverno 2016: per lui e per lei

L’inverno è ormai alle porte e giunti a questo punto è possibile stabilire cosa andrà di moda durante la prossima stagione. Ecco cosa indosseranno, lui e lei, in questo inverno 2016-2017.
Partiamo da lei.

Jeans a vita alta

Una conferma. È già qualche anno che i jeans a vita alta vanno di gran moda, ma non tutte riescono a trovare la chiave giusta per indossarli. L’ideale è abbinarli con una felpa corta o un crop top.
Innanzitutto potrete scegliere i modelli più svariati, con gamba dritta, corta oppure skinny aderentissimi. Molto amati, e indossati, anche i mom jeans, e quelli caratterizzati da uno stile boyfriend, un po’ maschili. I jeans a vita alta hanno come caratteristica principale quella di mettere in risalto la vita stretta e il lato B.

Salopette

Anche la salopette fa il suo ritorno. Dopo gli anni Novanta e l’uscita di scena delle Spice Girls molte pensavano che sarebbe sparite e invece rieccola qui.
I modelli più interessanti, per questo prossimo inverno sono quelli in denim, con linea morbide, oppure più aderenti. Originali quelle in bianco e nero, o quelle con gli strappi sulle ginocchia. Alcune, sono proprio in perfetto stile Spandau Ballet e Duran Duran, con toppe e spille.
La salopette può essere indossata sia con un maglioncino che con una t-shirt, oppure con sneakers o con un paio di scarpe con il tacco, in base a come preferite.

Camouflage

Ovvero la classica fantasia militare. Anche quest’anno, come molte passate stagioni, il camouflage apparirà su giacche, pantaloni, borse o foulard.
Potrete trovarlo sia nelle proposte più lussuose, come quelle di Alexander McQueen o Just Cavalli, che nelle catene di moda low cost, come Zara, H&M e tante altre.
Solo un piccolo accorgimento, riguardante il camouflage: cercate di abbinarlo sempre ad altri capi a tinta unita. In questo modo non correrete il rischio di sembrare Soldato Jane.

E per lui

Finora abbiamo parlato solo di moda al femminile, nonostante il camouflage sia in realtà unisex e amata dalle donne tanto quanto dagli uomini. Basti solo pensare alle classiche tute con fantasia militare e teschi, alle felpe con cappuccio o ai piumini. Ma c’è anche un’altra tendenza che non passerà mai di moda.

T-shirt rock’n’roll

Lo stile rock’n’roll, fatto di teschi, di frasi, di tessuti strappati o lisi non è ancora passato di moda. Anzi, sembra vivere uno dei suoi momenti di maggiore luminosità. Un brand italiano che è diventato una vera e propria icona è All Apologies, che realizza t-shirt dalla personalità rock.
La linea di abbigliamento All Apologies ha fatto del rock e della cultura skater una bandiera.

Cappotto cammello

Anche questo arriva direttamente dal passato, ma è uno di quei capi che ancora oggi viene apprezzato da nutrite schiere di giovanissimi. Il cappotto cammello è un evergreen, elegante se indossato con un completo e un paio di mocassini e più disimpegnato, quando invece viene abbinato a scarpe sneakers e jeans. Anche in questo caso, potrete trovarne un bellissimo modello firmato All Apologies.

E voi, cosa indosserete il prossimo inverno? Fatecelo sapere nei commenti.