Addobbi e decorazioni natalizie particolari: dove comprarli

L’arrivo del Natale ci fa subito pensare all’atmosfera magica data dalle vie delle città decorate, le luci dappertutto, i regali… e soprattutto l’albero di Natale!

Una vera tradizione per molti, che negli anni ha visto tante rivisitazioni: dalle più tradizionali alle più innovative e creative.

Qualsiasi sia il gusto e lo stile, è indubbio che le decorazioni e gli addobbi natalizi siano tra gli articoli più ricercati non appena il periodo natalizio si avvicina.

Vediamo insieme quali sono i migliori negozi online dove acquistare le decorazioni natalizie più particolari e ricercate per dare un tocco originale alla tua casa il prossimo Natale!

 

I migliori negozi online dove acquistare decorazioni natalizie particolari

In commercio sono davvero tanti i negozi di articoli per la casa che propongono tante soluzioni per addobbare la casa in vista delle festività. Ce ne sono davvero per tutti i gusti: shabby chic, tradizionali, insoliti, ecc.

Ecco quali negozi devi assolutamente conoscere per non perdere le decorazioni natalizie più particolari.

  • Loberon: è uno dei negozi dedicati all’arredamento e agli articoli per la casa più sofisticati. Non solo propone un vastissimo assortimento esclusivo di oggettistica, ma ha anche una sezione specifica dedicata al Natale! Il giusto mix di eleganza, raffinatezza e stile classico. Scopri le recensioni su Loberon e dai un’occhiata alla loro offerta.
  • Casa Shop: questo negozio è un vero must per gli amanti dello stile moderno, con un tocco caldo e accogliente. Oltre a trovare tante soluzioni per l’arredamento, Casa Shop propone una collezione natalizia davvero unica e particolare, perfetta se hai un gusto più ricercato!
  • Westwing: questo brand non ha proprio bisogno di presentazioni! Si tratta di una catena di negozi dedicati all’arredo per la casa in completo stile americano. La loro offerta natalizia è perfetta per trovare gli oggetti più chic che renderanno la tua casa come appena uscita da un film di Natale!

 

Consigli su come acquistare decorazioni natalizie spendendo meno

E’ difficile resistere dal decorare la propria casa durante il periodo natalizio: gli addobbi ci fanno sentire ancora di più l’atmosfera delle feste, oltre ad essere una tradizione irrinunciabile per molti.

Ma come farlo al meglio senza spendere troppo? Ecco qualche consiglio che ti permetterà di goderti appieno le festività senza rinunciare ai tuoi addobbi preferiti!

Il primo consiglio è quello di acquistare fuori stagione. Può sembrare strano acquistare le decorazioni natalizie ad agosto o a gennaio, ma è così che possiamo acquistare le nostre decorazioni preferite alla metà del prezzo.

Il nostro secondo consiglio è: approfitta delle offerte lampo e degli sconti stagionali! Sì, parliamo di quelle offerte che durano un solo giorno o dei saldi di stagione. Per conoscerli in anteprima ti consigliamo di iscriverti alle newsletter dei tuoi negozi preferiti per non rinunciare alle tue decorazioni preferite a un prezzo top!

Infine, l’ultimo consiglio è quello di creare i tuoi addobbi fai da te! Acquista i materiali più belli nei tuoi negozi preferiti per creare decorazioni natalizie uniche proprio come piacciono a te, ma a un prezzo ridotto.

Il Tessuto non tessuto (Cosa è e le sue Applicazioni in Edilizia)

Molti di noi hanno sentito spesso parlare di tessuto non tessuto ma non sanno ancora bene le sue innumerevoli applicazioni. Si tratta di un materiale davvero geniale che trova uso in diversi campi e prevalentemente in edilizia, ma conosciamolo meglio.

Tessuto non tessuto: cos’è

Il tessuto non tessuto, il cui acronimo è TNT, è conosciuto anche con il nome di Geo-tessuto. Si tratta di un materiale artificiale creato da fibre sintetiche, generalmente polipropilene e poliestere, immarcescibile e dotato di uno strato drenante e filtrante.

Il suo nome deriva dal fatto che le fibre di questo particolare materiale sono disposte in modo casuale, a differenza di un vero e proprio tessuto le cui fibre vengono intrecciate in maniera regolare.

Viene impiegato prevalentemente dove si si crea la necessità di dover separare due diversi strati. Questa sua particolarità rende il tessuto non tessuto ideale per diversi utilizzi, per esempio: nei giardini pensili lo si sistema tra il terreno e lo strato di ghiaia; nei lavori di pavimentazione invece viene messo prima della sabbia per evitare che questa scenda creando avvallamenti; in agricoltura lo si utilizza per proteggere le coltivazioni dal caldo e dal freddo; in idraulica serve come protezione degli argini di fiumi e mari e molto altro ancora.

Caratteristiche del tessuto non tessuto

Le fibre di polipropilene e poliestere lo rendono:

  • Filtrante
    • Immarcescibile
    • Anallergico
    • Drenante
    • Economico
    • Atossico
    • Morbido
    • Resistente al caldo e al freddo

Lo si acquista in pratici rotoli, facile da applicare e da tagliare, ma molto resistente agli strappi. Inoltre, il tessuto non tessuto, se viene trattato e lavorato in modo specifico assume altre caratteristiche importanti e può quindi diventare antistatico, ignifugo, idrofilo, resistente ai raggi UV e completamente impermeabile. Associato ad altri materiali può ottenere un infinita gamma di peculiarità.

Recentemente le industrie hanno iniziato a farne gli usi più disparati andando a sostituire, ad esempio, le schiume di poliuretano proprio con il tessuto non tessuto.

Vediamo brevemente alcune delle applicazioni di questo strepitoso materiale:

  • Abbigliamento medico: teleria sterile per sala operatoria, camici chirurgici, cuffie, mascherine, copri-scarpe eccetera.
  • Abbigliamento generico: spalline per indumenti, scarpe e componenti interni delle calzature.
  • Agricoltura: il TNT di tipo permeabile ai raggi solari viene utilizzato per la realizzazione di teli per la protezione dei semenzai, o di piante di frutta e verdura dal caldo, freddo ed intemperie, oppure dagli attacchi di lumache, volatili, e insetti di vario genere. Il geo-tessuto non permeabile ai raggi solari viene utilizzato per inibire la proliferazione di erbacce infestanti. Il tessuto non tessuto trova il suo maggiore impiego all’interno dell’agricoltura di tipo biologico.
  • Utilizzo quotidiano: il tessuto non tessuto viene utilizzato per la produzione di sacchetti, borse per la spesa di varie dimensioni e sacchetti multiuso di varie forme e dimensioni.
  • Arredamento: poltrone, divani, carta da parati, sedie e molti altri complementi d’arredo spesso contengono alcune parti di TNT.
  • Estetica: cuffie e materiali monouso.
  • Fotografia: molto spesso i fondali fotografici vengono realizzati con il tessuto non tessuto.
  • Sport: in equitazione si utilizza il geo-tessuto per migliorare l’elasticità del fondo nei campi adibiti al salto ad ostacoli, prevalentemente quelli adibiti alle gare.
  • Edilizia: il tessuto non tessuto viene impiegato per l’allestimento e la copertura di controsoffitti e soffitti, l’isolamento delle parti interrate, la realizzazione di pavimentazioni eccetera.
  • Industria in generale: imballaggi, tele per filtri, utensili abrasivi e molto altro.

A cosa serve il tessuto non tessuto

Il TNT, o geo-tessuto, ha tre caratteristiche principali: separazione; rinforzo e filtrazione. La caratteristica di rinforzo deriva dal fatto che, posto su una superficie, il tessuto non tessuto permette una distribuzione dei carichi migliore, aumentando la portanza e la stabilità del terreno.

Le proprietà di separazione lo rendono ideale per essere utilizzato nella costruzione di strade e piazze, soprattutto in presenza di terreni con diverse granulometrie, il tessuto non tessuto infatti, evita che il pietrisco finisca nel sottofondo mischiandosi con il materiale fine di cui è solitamente composto.

Le sue proprietà filtranti permettono all’acqua di scorrere normalmente, trattenendo però le particelle fini ed evitando che si mischino con strati ghiaiosi o con una granulometria differente.

Tessuto non tessuto: le sue applicazioni in Edilizia

Come abbiamo visto il TNT  (tessuto non tessuto ) viene impiegato molto nel settore Edile ed è facile poterlo acquistare anche on line a prezzi convenienti. Inoltre viene utilizzato anche nella realizzazione di opere varie, tra le quali opere geotecniche e di ingegneria idraulica.

Gli utilizzi in questo campo sono davvero svariati, ad esempio viene utilizzato per la realizzazione di locali interrati, messo a protezione delle guaine impermeabilizzanti, in questo modo si prolunga la durata dell’opera nel tempo preservandola dai danni strutturali.

Indispensabile per mantenere le fondamenta asciutte per evitare i problemi legati alle infiltrazioni d’acqua. Utile anche in caso di terreni piuttosto instabili, dove viene utilizzato come separatore e per le pavimentazioni realizzate con masselli auto-bloccanti anche di tipo carrabile.

In presenza di garage interrati, dove si desidera in seguito disporre prati, manti erbosi, aiuole o una piantumazione leggera, il tessuto non tessuto, favorendo il drenaggio evita la possibilità di marcescenza delle radici e quindi la durata dell’intera opera.

Si tratta di un materiale davvero versatile che si presta a innumerevoli utilizzi. Il tessuto non tessuto non è un semplice foglio sottile, ma un vero e proprio alleato in molti settori prevalentemente quello edile.

Oltre al tessuto non tessuto classico, in commercio è possibile trovare diverse tipologie di materiali geo-sintetici tessuti. Questi ultimi sono formati da trama e ordito. I materiali con i quali vengono prodotti sono diversi e di conseguenza diversi sono gli utilizzi che se ne possono fare.

Al momento dell’acquisto quindi meglio rivolgersi a personale qualificato che saprà indicare il prodotto migliore per ogni tipo di esigenza.

Perché sfruttare i prodotti speciali e come sceglierli

In un’epoca dove anche i piccoli strumenti rappresentano degli elementi fondamentali, scegliere delle componenti elettroniche che permettono di effettuare una lavorazione ottimale rappresenta una delle missioni importanti che devono essere svolte e lo stesso vale anche per quanto concerne la scelta degli utensili speciali.

Cosa sono gli utensili speciali

Questi strumenti, molto spesso sottovalutati, rappresentano degli elementi chiave che consentono di sfruttare al massimo gli strumenti per la produzione di beni e servizi.
Occorre precisare, in questa circostanza, come i semplici ingranaggi permettano effettivamente di poter sfruttare al meglio i suddetti macchinari, dando quindi l’occasione di ottenere un ottimo risultato finale.

Sarà quindi possibile avere l’occasione di migliorare effettivamente l’utilizzo di questi macchinari quando si opta per scegliere un prodotto di prima qualità che, effettivamente, dovrà essere scelto con estrema attenzione senza tralasciare alcun dettaglio fondamentale.

Uno strumento da scegliere con cura

Che si tratti di piccoli utensili oppure d’ingranaggi, questi particolari oggetti devono essere scelti con grande attenzione, in maniera tale che si possa avere l’opportunità di ottenere un grande successo.

Sarà quindi importante capire effettivamente quali sono le diverse tipologie di accessori aggiuntivi che devono essere acquistati, evitando quindi che l’usura possa essere un vero nemico impossibile da dover fronteggiare e che, di conseguenza, si possano venire a creare delle potenziali situazioni negative nel breve o lungo periodo.

Ecco quindi che la scelta di tali strumenti deve essere svolta con tanta attenzione, evitando quindi che si possano venire a verificare problematiche di ogni genere che potrebbero avere delle pesanti ripercussioni anche a livello produttivo, dettaglio molto importante da non sottovalutare.
Ovviamente occorre considerare anche come questo genere di strumento debba essere scelto, proprio per prevenire una serie di potenziali situazioni negative che potrebbero avere delle cattive ripercussioni e quindi tramutare in molto meno semplice l’uso di determinati strumenti.

Come si scelgono questi utensili speciali

Questi utensili speciali devono essere scelti considerando l’utilizzo che ne verrà effettuato, quindi dove questi devono essere posti. Occorre, anche in questo caso, svolgere un’accurata analisi visto che solamente in questo modo è possibile ottenere una soluzione incredibilmente soddisfacente, quindi fare in modo che il risultato finale possa essere perfetto.

Ecco quindi che bisogna anche verificare effettivamente quali sono le diverse tipologie di utensili che vengono prodotti e quali sono fondamentali per quello strumento. Pertanto si tratta di svolgere un’analisi completa sotto ogni punto di vista, evitando delle situazioni complicate che potrebbero far nascere problemi di vario genere e quindi essere sinonimo di potenziale preoccupazione quando lo strumento non funge correttamente.

L’azienda che realizza tali strumenti

Per quanto concerne questo genere di aspetto, l’azienda che si occupa della produzione di tali strumenti, come www.stm-specialtools.it, merita di essere scelta con estrema attenzione proprio per avere la sicurezza che tale apparecchio possa essere sfruttato nel migliore dei modi.

Ecco quindi che si deve valutare come opera tale azienda, la differenza dei prodotti della concorrenza, la qualità dei vari utensili e altri aspetti fondamentali grazie ai quali è possibile ottenere quel risultato finale perfetto sotto ogni punto di vista.

Grazie a questo genere di caratteristiche sarà possibile ottenere la migliore delle soluzioni possibili, facendo quindi in modo che si possa essere sempre produttivi e soprattutto che non si temano delle potenziali difficoltà quando si devono cercare questi prodotti, che se scelti con estrema attenzione permetteranno all’azienda di essere sempre operativa.

Calamite industriali professionali: cosa sono e a cosa servono

I magneti, oltre a essere presenti sempre più spesso nella nostra vita quotidiana, trovano un larghissimo impiego in diversi settori industriali e per uso professionale.

Il magnete, soprattutto se permanente o semipermanente, è fondamentale per la produzione di alcuni oggetti, ma non solo.

Le calamite professionali sono presenti all’interno, ad esempio, delle nostre autovetture o utilizzate nella tecnica aerospaziale e aeronautica.

I magneti, soprattutto per quanto riguarda quelli in grado di mantenere autonomamente un campo magnetico (permanenti), sono spesso utilizzati in particolari processi di produzione nei quali si necessita di una continua forza attrattiva.

Su https://odbmagneti.com/ è possibile acquistare magneti professionali delle tipologie e delle forme adatte alle proprie esigenze. Magneti al neodimio e alla ferrite, ma anche nastri, fogli e supporti magnetici per aumentare l’efficienza della propria impresa.

Calamite industriali professionali: cosa sono e dove si utilizzano

L’universo dei magneti professionali e industriali raccoglie una grande varietà di calamite che si contraddistinguono per forma, volume e forza più o meno attrattiva.

La moltitudine di forme e di tipi di magneti che si trovano in commercio è dovuta al fatto che ognuna di questi corrisponde a una determinata attività.

Motivo per cui quando si sta per acquistare un magnete professionale è fondamentale avere le idee chiare su quello che realmente ci serve.

La prima cosa da sapere sui magneti industriali è che questi devono seguire i parametri stabiliti da Magnetic Materials Producers Association (MMPA) e la Magnetic Distributors and Fabrications Associations (MDFA). Ogni qualvolta si vuole acquistare magneti adatti a uno specifico settore industriale, è infatti necessario consultare le loro pubblicazioni.

I magneti industriali comunemente usati sono:

  • magneti in gomma;
  • magneti in fogli;
  • magneti permanenti;
  • elettromagneti;
  • samario;
  • ferrite;
  • neodimio.

I magneti, come detto, trovano largo impiego nella farmaceutica, nell’industria automobilistica, elettronica, navale, edile, mineraria, ma anche per la produzione di plastica, vetro e ceramica. I magneti sono utilizzati sia per favorire alcuni processi industriali che per generare l’energia di cui necessitano alcuni macchinari.

Magneti industriali: a cosa servono

I magneti industriali, a seconda del tipo di produzione, hanno un ruolo fondamentale e sempre più importante. Le calamite industriali generalmente hanno il compito di separare le impurità ferrose da tutto ciò che non è ferro. Questo accade, ad esempio, nell’industria mineraria dove i magneti hanno la funzione di separare i metalli dal minerale.

La stessa funzione è alla base del principio di funzionamento delle spazzatrici magnetiche che si trovano nei moli, negli aeroporti e nei cantieri. Queste, infatti, hanno il compito di ripulire il terreno dai rottami di ferro che potrebbero mettere a rischio mezzi e persone.

I magneti sono utilizzati spesso anche per sollevare, spostare, rilasciare e impilare grandi carichi. Questa capacità li rende molto utili, ad esempio, nelle operazioni di salvataggio di grandi mezzi acquatici, oltre che per il recupero di oggetti di grandi dimensioni dragati in fondo a mari e oceani.

I magneti sono presenti all’interno dei motori elettrici in quanto sono in grado di convertire l’energia elettrica in meccanica. La loro presenza è fondamentale anche nei convertitori per trasformare l’energia meccanica in elettrica.

Perché la sigaretta elettronica è meno dannosa di quella tradizionale

Da quando si è registrato il boom di sigarette elettroniche in commercio, al contempo sono aumentate drasticamente le domande dei potenziali clienti e fruitori. In particolar modo, ci si domanda se effettivamente le e-cigarettes siano in grado di controllare la dipendenza da nicotina dei fumatori tradizionali e fare in modo tale da contrastarne i danni.

Precisiamo che la sigaretta elettronica non contiene il catrame e molti gas che sono essenzialmente tossici i quali sono tipici di sigarette tradizionali, pipa e sigari. Già questo dovrebbe far capire che si tratta di un prodotto sicuramente meno dannoso. Sebbene ci siano ancora oggi versioni contrastanti circa l’utilità come strumento per smettere di fumare, è comprovato e scientificamente provato che la sigaretta elettronica sia meno dannosa per la salute rispetto ad una tradizionale. Ma vediamo nel dettaglio.

Sigaretta elettronica: info utili

Quando si parla di sigaretta elettronica, spesso il termine viene abbreviato con e-cig, si fa riferimento ad un dispositivo che consente di inalare il vapore, spesso aromatizzato, che contiene determinate quantità di nicotina e che raggiunge poi il nostro apparato respiratorio ma senza la combustione tipica del tabacco ed i danni ad esso correlati.

È interessante notare come diversi modelli, come quelli presenti su https://vapr.store/, siano dotati di una sorta di cilindro che richiama la forma della sigaretta tradizionale. Non deve essere sottovalutato quest’aspetto perché la forma è pensata proprio per cercare di dare una esperienza tattile e olfattiva che richiama proprio quella della sigaretta tradizionale. Ciò significa che il corpo di un fumatore si può abituare più facilmente ad essa.

Le e-cig, inoltre, contendono una quantità di nicotina che non è sempre uguale: in certi casi parliamo di 6 mg, in altri 24 mg. Questa viene miscelata in un composto con acqua, glicerolo e glicole propilenico insieme ad altre sostanze aromatizzanti, in alcuni modelli. Va precisato, però, che alcuni modelli non contengano nicotina alcuna.

Interessante anche segnalare come questo dispositivo sia stato realizzato per la prima volta in Cina e che successivamente ha poi avuto un riscontro impressionante in tutto il mondo. Pare che i fumatori di sigarette elettroniche solo in Italia siano oltre 2 milioni.

Varietà e tecnologia

La tecnologia, andando avanti con le scoperte, ha permesso di proporre una serie di modelli tra i più disparati, come quelli proposti dal sito sopracitato. Generalmente, tutti i modelli presentano tre parti fondamentali, ovvero l’inalatore, la batteria che alimenta l’atomizzatore, e l’atomizzatore stesso.

A prescindere dal modello, sebbene si tratti di un prodotto fondamentalmente di ultima generazione e quindi ancora oggetto di studi, gli scienziati confermano e concordano che rispetto al consumo di prodotti a base di tabacco come le sigarette tradizionali, i danni siano ridotti drasticamente anche per quanto riguarda il fumo passivo.

Uno studio recente finanziato dalla Cancer Research UK ha dimostrato come abbandonare la sigaretta tradizionale in favore di quella elettronica permetta di ridurre in maniera significativa le sostanze cancerogene presenti nel nostro organismo, con un evidente effetto sul nostro corpo.

Roll Container, sono utili per la tua attività? Caratteristiche e vantaggi

Hai già sentito parlare di Roll Container e vuoi sapere se possono essere utili per la tua attività? Questi sono strumenti progettati per essere versatili, impiegati in quasi tutti gli ambiti professionali dove c’è un qualcosa da conservare o trasportare.

Si presentano come dei carrelli contenitori in plastica o metallo, agevolando il trasporto del materiale ingombrante che è impossibile da portare a mano. È una tipologia di accessorio che gestisce e agevola le attività quotidiane specifiche, all’interno di aziende – magazzini – supermercati oltre che strutture turistiche e attività di vario genere.

Scopriamo nel dettaglio il loro uso e i vantaggi?

Dove si usano i roll container e utilizzo

I roll container sono stati progettati e realizzati da professionisti del settore, appositamente per agevolare le attività di vari collaboratori in più settore. Come anticipato, i materiali di impiego possono essere differenti così come la sua progettazione e anche la destinazione d’uso (con grandezza diversa).

Negli Hotel e nelle strutture turistiche sono, per esempio, utilizzati per mettere la biancheria pulita oltre che le tovaglie e tutto l’occorrente per i ristoranti. Sempre nelle strutture ricettive, questi container sono usati per per impacchettare i panni puliti e portarli agevolmente nella camera di un cliente.

È una tipologia di carrello particolare che trova impiego anche nei supermercati, con uso specifico e differente in ogni tipo di reparto. Si possono trasportare prodotti alimentari, pane nei sacchi sino a scatolame pesante impossibile da gestire in altro modo.

Se hai un centro commerciale saranno perfetti, per la facilità di uso e trasporto della merce nei vari reparti come casalinghi – abbigliamento ed elettrodomestici sino alla telefonia. Questo per farti capire che non ci sono limiti nell’uso e impiego dei roll container.

Ovviamente, avrai notato che con la loro conformazione e progettazione sono pensati anche per i magazzini. È ottimo per mettere la merce in ordine in attesa di spedizione, oppure per destinare e suddividere i prodotti a seconda del punto vendita. In ambito del genere avrai bisogno di velocità e comfort per i vari prodotti, tanto che ogni singolo capo reparto potrà usufruire della loro intelligenza e versatilità per una merce posizionata in maniera ordinata e corretta.

Roll container, tipologie e vantaggi

Hai ancora dei dubbi? Clicca qui e noterai di come i roll cointainer possano essere versatili e differenti nel loro genere. Nella maggior parte sono realizzati in metallo, completamente diversi dai carrelli classici perché arricchiti da sponde laterali fisse con numero che varia da due – tre sino a quattro sezioni con la centrale che è apribile e removibile.

Questi container con le ruote possono essere anche in plastica, seppur il metallo sia il più richiesto sul mercato. La struttura è di norma progettata in:

  • Piattaforma base
  • Ruote direzionali
  • Sponde laterali fisse
  • Sponda principale removibile/apribile

La base di appoggio è sempre in plastica dura o metallo, regolabile in diverse altezze così da poter separare i vari prodotti al meglio. Le sponde sono fisse, mentre la centrale è removibile e apribile così da agevolare il passaggio della merce e la messa in ordine. Le ruote sono direzionali a 360° permettendo un movimento sicuro in tutte le direzioni, senza alcun rischio.

Macchina fotografica istantanea: cos’è, vantaggi, svantaggi e consigli

Cos’è una macchina fotografica istantanea?

Una macchina fotografica istantanea, anche conosciuta più comunemente come polaroid, ha la particolarità di poter stampare istantaneamente, appunto, al momento dello scatto, la fotografia.

Prima erano molto più diffuse ma, oggigiorno, con l’avvento delle fotocamere digitali, la loro presenza sta diminuendo, nonostante il loro notevole fascino.

La qualità fotografica non sarà delle migliori ma non sono fotocamere professionali, quindi il possessore è consapevole della performance massima dell’apparecchio.

Tipologie

La macchina fotografica istantanea che trovi in vendita online o nei negozi fisici può essere analogica e digitale.

Le analogiche sono caratterizzate dalla presenza di un rullino che si auto-svilupperà, proprio come le vecchie polaroid, nelle quali la pellicola fotografica veniva impressionata dalla luce al momento dello scatto e, grazie ad una reazione chimica di ossido riduzione, che avviene al momento dell’impatto tra i materiali che costituiscono la pellicola e la luce, si avrà l’immagine scattata.

Bisogna essere bravi nel regolarsi con la giusta esposizione luminosa perché la pellicola può bruciarsi o, comunque, presentare degli artefatti e non c’è alcun rimedio a tali eventuali eventi.

Normalmente, tale tipo di istantanea non dispone di uno schermo che consente di visualizzare l’anteprima di stampa e questo è uno svantaggio perché, o in caso di errore nella regolazione dell’esposizione alla luce, oppure se non si è riusciti ad ottenere la foto come si voleva, allora avremo sprecato della pellicola fotografica e non sarà possibile porre rimedio.

Le digitali, invece, sono più facili da utilizzare e sono anche le più nuove sul mercato. Sono delle vere e proprie macchine fotografiche digitali classiche, ma con un accessorio in più, ovvero la stampa istantanea compresa.

Quindi, dispone di un vano di memoria esterna per conservare e condividere le foto a proprio piacimento. Una volta datogli l’input di stampa, si otterrà direttamente la foto, senza dover aspettare un lasso di tempo specifico come per il modello di istantanea precedente.

Inoltre, le istantanee digitali dispongono di un display che serve a decidere e quindi anche scegliere quale foto stampare, in modo da un usare della carta inutilmente e magari riprovare a scattare la foto.

Vantaggi

Di seguito un elenco dei vantaggi delle fotocamere istantanee:

  • Semplicità di utilizzo;
  • Stampa immediata della foto;
  • Maneggevoli e leggere, da portare ovunque perché poco ingombranti;
  • Non c’è bisogno di possedere grandi conoscenze inerenti al mondo della fotografia;
  • Ogni foto è unica ed impossibile da ripetere perfettamente identica.

Svantaggi

Andiamo ora, invece, ad esaminare gli svantaggi di questo tipo di dispositivi:

  • Le cartucce di stampa sono costose da acquistare;
  • L’obiettivo la maggior parte delle volte è fisso, non è possibile cambiare la lunghezza focale, almeno per i modelli base;
  • Alcuni modelli sono pesanti, più che altro per la presenza del rullino e del meccanismo di stampa;
  • Le istantanee analogiche non dispongono del display, quindi sarà impossibile prevedere se la foto sia venuta bene e come desiderata o meno;
  • Non hanno molte funzioni ed impostazioni aggiuntive.

Consigli

Per assicurarsi la buona riuscita delle foto, bisogna conservare correttamente le pellicole fotografiche per non alterare i costituenti chimici delle stesse e avere, di conseguenza, degli effetti indesiderati al momento della stampa.

Si consiglia, poi, di utilizzare il flash quando ci si trova in ambienti bui o comunque poco illuminati;

Quando si scatta all’aperto o in luoghi con elevata presenza di luce, fai sì che quest’ultima si trovi sempre dietro al fotografo;

Al contrario di come si pensa, le pellicole polaroid non vanno agitate dopo lo scatto, bensì devono essere lasciate ferme e possibilmente in uno spazio buio per far si che nei 10-15 minuti, in cui avvengono le varie reazioni chimiche che stanno andando ad impressionare la pellicola, si sviluppi correttamente l’immagine desiderata.

Importante è anche essere il più fermi possibile prima, durante e subito dopo lo scatto, per una maggiore definizione;

Si consiglia, infine, di preservare le cartucce polaroid nel frigorifero, con il lato davanti posto verso l’alto, aspettare che raggiungano la temperatura ambiente per poterle utilizzare e poi scattare la foto.

Quali sono le caratteristiche del camice da medico? Dalla personalizzazione al tessuto

Il camice da medico non è solo un comunicatore diretto ma anche uno scudo contro germi e batteri. Studiato da professionisti del settore, negli ultimi anni i camici da medico personalizzati hanno saputo offrire una nota aggiuntiva tra carattere e professionalità.

Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche di un camice da medico? Dal tessuto, alla sicurezza sino ad una nota personale.

Camici da medico di scarsa qualità, come riconoscerli?

La figura professionale del medico deve comunicare sicurezza, affidabilità e grande conoscenza. Un camice bianco, da sempre, rappresenta tutti questi fattori ed è importante che il capo di abbigliamento sia di ottima qualità.

Come riconoscere una divisa, al contrario, di scarsa qualità? Un prodotto scadente è evidenziato da:

  • Una trama rigida e ispessita;
  • Un tessuto che si rovina dopo solo due lavaggi;
  • Un tessuto che non tiene la piega della stiratura;
  • Un tessuto che si restringe dopo il primo lavaggio;
  • Un tessuto fragile che si strappa.

Da non sottovalutare le rifiniture che non tengono e le congiunzioni del tessuto che sono totalmente deboli. Non solo, le parti interne sono fragili e i modelli si presentano corti compromettendo la vestibilità e la comodità durante le ore di lavoro.

Questa è una divisa da lavoro che viene indossata per molte ore di fila, per questo motivo un medico deve pretendere brand affidabili e capi di altissima qualità.

Come scegliere un camice da medico, tutte le caratteristiche

Un capo di abbigliamento che viene studiato come divisa da medico, deve tenere conto di tantissimi aspetti fondamentali:

  • Vestibilità e comodità del camice da medico, mai troppo stretto o largo che possa comunque sposarsi perfettamente con il proprio stile personale. Per un tocco di carattere, il medico potrà scegliere qualcosa di personale e identificativo presso un professionista del settore,  come latuta.com che vende camici per medici personalizzati. Agli occhi del paziente, soprattutto, il camice dovrà comunicare ciò che è il medico!
  • La qualità del tessuto è fondamentale, prediligendo il cotone traspirante e morbido, facile da lavare e igienizzare;
  • La durata del camice nel tempo è un altro dei fattori da considerare, affidandosi a brand che producono prodotti di alta qualità;
  • Seguire la normativa vigente, indossando capi certificati che siano adatti ad un ambiente sanitario e/o ospedaliero.

Ovviamente, ogni camice sposa una professione differente. I fattori di cui sopra sono perfetti per tutte le mansioni unendo la scelta a seconda della realtà lavorativa.

Il classico modello del camice da medico è di colore bianco, con taglio rigoroso e professionale utilizzabile in ambito ospedaliero/sanitario. La vita frenetica che questa professione impone non deve far dimenticare il lato estetico, con una scelta elegante e proporzionata alla propria shape.

Ma il camice da medico è solo bianco? Originariamente questi capi di abbigliamento erano neri, ma con l’evoluzione scientifica è stato richiesto di adottare una soluzione facile da trattare nell’eliminazione di germi e batteri. Il colore bianco è risultato essere il migliore, il più duraturo nel tempo e nuance che desse ai pazienti sicurezza nonché positività.

Ogni medico è chiamato ad indossare una divisa professionale, ma con una nota personalizzata sarà ancora più riconoscibile tra tutti.