Impianti zigomatici: che cosa sono?

Gli impianti zigomatici sono la migliore alternativa rispetto alla ricostruzione ossea dellarcata superiore, anche nei casi nei quali il metodo All-on-four non sia applicabile. Lo scopo degli impianti zigomatici è quello di far tornare una persona a sorridere senza dover impiantare innesti ossei: si tratta quindi di un impianto il meno invasivo possibile, ed il cui scopo è quello di intervenire con delicatezza nei casi più complicati dove procedere con un impianto tradizionale è difficile o addirittura impossibile.

Gli impianti zigomatici risolvono il problema dellatrofia della mascella per mezzo di un singolo intervento, e si tratta fra laltro di una tecnica estremamente veloce, efficiente e semplice, che permette di ottenere una protesi entro un lasso di tempo estremamente ridotto (circa 24-48 ore). Le percentuali di successo come vedremo sono molto alte e la qualità dellintervento lascia sempre soddisfatti i clienti, che vedono risolto il problema estetico e della masticazione in un modo rapido e semplice.

Gli impianti zigomatici garantiscono un elevato comfort ai loro utilizzatori, nonché una elevata stabilità che fa tornare la fiducia nella propria bocca.

Gli impianti zigomatici sono utilizzati nei casi in cui non vi sia sufficiente osso per effettuare limpianto. Nel passato le persone con problema di scarsità di osso mascellare dovevano mettere una dentiera, ma oggi grazie alla possibilità di questa tecnica si ha una soluzione assai migliore. I vantaggi dellimpianto zigomatico sono il fatto che esso supera in maniera soddisfacente i problemi che sono connessi alla mancanza di osso mascellare, il fatto che sia possibile inserire gli impianti direttamente sullosso dello zigomo, e la velocità di impianto. Non è più necessario aspettare molti mesi per godersi un ottimo risultato finale! Lo zigomo, come diversi studi hanno dimostrato, è un osso ideale per sostenere limpianto zigomatico. Questi impianti sono adatti anche ai soggetti che siano affetti da malattie associate con latrofia mascellare, o che abbiano subito tumori maxillo-facciali.

Con limpianto zigomatico vengono inserite delle viti in titanio, la cui lunghezza varia a seconda dei casi dai 35 ai 50 millimetri. Tali viti vengono inserite nellosso zigomatico, e sono ideali in tutte le condizioni di scarsità di osso mascellare. La tecnica originale ha una percentuale di successo elevatissima, del 97%.

La percentuale di successo è abbassata solamente dalla presenza nelle statistiche di pazienti oncologici.

I vantaggi dellimpianto zigomatico sono i tempi ridotti, la probabilità elevata di successo, linvasività estremamente ridotta, il disagio post operatorio ridotto al minimo. Non solo: questo impianto comporta un confort sia estetico (soddisfazione per il risultato visivo) che di funzionalità assai elevato. Il carico è pressoché immediato, per dare subito un risultato tangibile al cliente. Infine, altro elemento molto importante, il costo dellimpianto zigomatico è sempre molto ridotto rispetto a quello degli interventi classici.

L’intervento in questione richiede anestesia locale o generale a seconda dello stato di salute del paziente e delle sue condizioni. Limpianto non lascia alcuna cicatrice sul viso: tutto il lavoro è interno. Anche i sintomi post-impianto sono ridotti al minimo: in genere un leggero fastidio e gonfiore.