Integratori alimentari: cosa c’è da sapere

Sempre più persone assumono uno o più integratori alimentari, ogni giorno o saltuariamente. Gli integratori alimentari, oggi, includono vitamine, minerali, prodotti di erboristeria, amminoacidi e molte altre sostanze e sono disponibili in una grande varietà di forme: compresse tradizionali, capsule, polveri, bevande e barrette energetiche. Gli integratori più popolari includono vitamine D ed E, minerali come calcio e ferro, erbe come echinacea ed aglio.

Tutti i prodotti etichettati come “integratore alimentare”, devono presentare una tabella che elenchi il contenuto, la quantità dei principi attivi per porzione e altri ingredienti aggiunti (come leganti ed aromi). Il produttore indica la dose consigliata, ma starà a voi, sotto indicazioni del vostro medico curante, decidere le quantità più appropriate alle vostre esigenze.

Sono davvero efficaci gli integratori alimentari? Se non si segue una dieta ricca e varia, alcuni integratori possono sicuramente aiutare ad ottenere le adeguate quantità di nutrienti essenziali. Tuttavia, gli integratori non possono sostituire uno stile di vita sano, sarà quindi necessario rivedere la propria dieta per cercare di bilanciare l’apporto vitaminico, minerale etc.

Prove scientifiche dimostrano che alcuni integratori alimentari sono in grado di apportare molti benefici alla salute generale dell’organismo e possono aiutare nella gestione di alcune problematiche. Ad esempio, il calcio e la vitamina D sono importanti per mantenere le ossa forti e per ridurre la perdita di tessuto osseo; l’acido folico preso dalle donne in gravidanza riduce il rischio, per il feto, di sviluppare malformazioni; l’omega-3, che appartiene alla famiglia degli acidi grassi estratti dall’olio di pesce, può essere molto utile per soggetti affetti da malattie cardiache.

Molti integratori contengono però principi attivi che possono causare effetti indesiderati; è infatti molto importante prestare attenzione all’insorgere di effetti collaterali imprevisti, soprattutto quando si sta assumendo un prodotto per la prima volta. Infatti, vitamine e minerali, assunti in dosi elevate possono risultare addirittura tossici. Ad esempio, troppa vitamina C può interferire con la capacità del corpo di assorbire il rame, troppo fosforo potrebbe inibire l’assorbimento del calcio; il corpo non riesce ad espellere dosi eccessive di vitamine A, D e K e queste possono raggiungere livelli tossici.

È importante, in definitiva, conoscere il proprio organismo, ciò di cui ha bisogno e saper riconoscere i segnali che inequivocabilmente ci manda quando abbiamo qualche problema. In caso di assunzione di integratori alimentari, è fondamentale informare il proprio medico curante se si stanno seguendo cure farmacologiche e cercare, quando possibile, di assumere i nutrienti necessari soprattutto attraverso una dieta sana e bilanciata.