La lavastoviglie da incasso

Se la cucina è di piccole dimensioni si può optare per una lavastoviglie da incasso da inserire sotto il top, vediamo su quali modelli orientare la scelta.

Come non rinunciare alla lavastoviglie

Non importa quanto sia grande la vostra cucina, la lavastoviglie da incasso sotto il top non deve assolutamente mancare. Oggi i produttori di lavastoviglie da incasso puntano al risparmio energetico e idrico. Grazie alla tecnologia e a sistemi di filtraggio avanzati, alcuni modelli di lavastoviglie riescono a consumare in un solo lavaggio soltanto 10 litri d’acqua con risultato impeccabile. Un altro plus che il consumatore non riesce a rinunciare al momento dell’acquisto, è la riduzione della rumorosità. La maggior parte delle lavastoviglie a incasso operano in classe energetica A+. Le dimensioni dell’elettrodomestico variano a seconda del numero dei coperti. I nuovi modelli si arricchiscono di programmi specifici per alcuni tipi di lavaggio. Esistono in commercio lavastoviglie a scomparsa, compatte, a integrazione, a incasso, a installazione libera. Visto la vasta scelta che offre il mercato è dav
vero un peccato rinunciare alla comodità di possederne una.

Modelli e dimensioni

Le lavastoviglie da incasso sono eleganti e personalizzano l’ambiente. Sono adatte per arredare una cucina a vista o di piccole dimensioni. E’ una lavastoviglie salvaspazio, si “incassa” nel top di fianco al lavello così da avere a portata di mano scarico e presa d’acqua. Questa collocazione è la più vantaggiosa e comoda. Alcuni modelli comunque hanno il coperchio che si apre dall’alto e quando sono chiusi prolungano il piano di lavoro. Questa tipologia di lavastoviglie si distinguono in lavastoviglie integrate e lavastoviglie completamente integrate. I primi modelli vengono inseriti all’interno di un mobile e i comandi con l’apertura sono frontali. I secondi modelli vengono installati come i precedenti ma frontalmente hanno un pannello uguale alle ante della cucina per cui la presenza della lavastoviglie non si distingue. I comandi sono posizionati sulla parte superiore al bordo dello sportello di apertura. Per quanto concerne l
e dimensioni, ci sono lavastoviglie larghe 60 cm e quelle più piccole di 45 cm.

La tecnologia al servizio del design

Non è difficile trovare sul mercato la lavastoviglie più vicina alle proprie esigenze. Sono molte le aziende che offrono il miglior rapporto qualità- prezzo, per questo prima di fare l’acquisto si consiglia di selezionare più articoli e valutarne le caratteristiche. La comodità delle lavastoviglie da incasso è la possibilità di andare a riempire un vano all’interno del top che altrimenti resterebbe vuoto. La tecnologia impreziosisce l’elettrodomestico inserendo dei comandi che ne facilitano l’utilizzo. Alcuni modelli sono dotati di spie che avvertono quando il lavaggio è terminato o quando bisogna aggiungere il sale. Altri modelli permettono di regolare la quantità di acqua in base alle stoviglie da lavare. La funzione mezzo carico consente di utilizzare poca acqua riducendo il tempo di lavaggio con ulteriore risparmio energetico. Per l’incasso esiste una relazione tra le dimensioni dell’e
lettrodomestico e dei moduli della cucina. Al momento della scelta della cucina occorre decidere subito il modello e il posizionamento della lavastoviglie da incasso, lo stesso vale per la presa di corrente e lo scarico dell’acqua.

Per una guida completa all’acquisto visita il sito https://www.migliorlavastoviglie.it