Mazda 2, niente diesel e molte novità per il model year 2018

Tante, importanti e per molti aspetti rivoluzionarie sono le novità che riguardano il model year 2018 della Mazda 2. L’azienda giapponese ha infatti annunciato l’abbandono dell’alimentazione diesel sulla sua citycar e l’implementazione della dotazione su questo modello. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sulla nuova Mazda 2.

Niente più diesel

Come molti altri costruttori di automobili anche la Mazda sta abbandonando definitivamente l’alimentazione diesel per le sue automobili. E lo fa con un anno di anticipo rispetto a quelli che sono gli obblighi di legge. La Mazda 2 model year 2018 avrà un aggiornamento nel sistema di emissioni dei motori a benzina portandola al livello Euro 6d TEMP. Anche per questo abbiamo riscontrato che c’è davvero tanto interesse per l’intera gamma 2018 della Mazda 2 da parte del pubblico, come ci confermano anche i responsabili della concessionaria Grignani, concessionaria ufficiale Mazda per la Lombardia da noi interpellati.

Le novità

Come abbiamo anticipato la Mazda 2 2018 sarà un modello nuovo, con numerose novità. La prima, come anticipato, è quella relativa all’alimentazione a benzina con il sistema Skyactive-G a iniezione diretta. Questo sistema permetterà alla Mazda 2 di essere in regola con le norme sulle emissioni antinquinamento Euro 6d ma senza dover utilizzare il filtro antiparticolato, che molto ha fatto discutere (anche in funzione del noto dieselgate) e che continua a condizionare la manutenzione ordinaria delle automobili che lo montano (e le finanze dei proprietari).

La Mazda 2 non mostrerà importanti novità nel design (che rimarrà identico alla versione precedente), ma per il mercato italiano verrà distribuita con la motorizzazione a 4 cilindri e 16 valvole con tre versioni di potenza: 75CV (per i neopatentati con cambio a 5 marce manuale), la versione da 90CV con cambio manuale da 5 marce o automatico da 6 e, infine, la versione da 115CV con il cambio manuale da 6 velocità e con la tecnologia i-Eloop per il recupero dell’energia durante la frenata.

Tre saranno anche gli allestimenti disponibili per scegliere la Mazda 2, ovvero la Essence, la Evolve e la Exceed, con un costo di partenza che si aggira intorno ai 14000€ per la versione Essence da 75CV.

Molto interessanti anche le dotazioni della nuova Mazda 2 model year 2018: sarà possibile infatti scegliere tra il cosiddetto Comfort pack che conterrà i cerchi in lega da 15”, i sensori di parcheggio, i vetri privacy e i fendinebbia. Con il Leather pack, invece, si potranno avere i cerchi in lega da 16” bicolore e scegliere i rivestimenti in pelle bianca o nera. Nelle versioni Exceed avranno anche il sistema Smart Key per l’accensione senza chiave, la videocamera posteriore, i cerchi in lega da 16”, il climatizzatore automatico, i fari FullLED, i sensori di pioggia e luce, il sistema di frenata di emergenza e quello di infotrattenimento MZD Connect con naviatore satellitare integrato.

L’obiettivo della Mazda è quello di sviluppare modelli di auto che si avvicinino sempre di più alle esigenze dei guidatori, sia in termini di riduzione delle emissioni inquinanti, che di prestazioni ed efficienza.