Come scegliere i giusti DPI online?

L’estate 2020 si è aperta con un importantissimo compromesso. Per gli italiani, lo si sa, le vacanze sono un rituale sociale sacro come poche altre cose.

Un vero e proprio farmakon contro tutti i mali capitati nei mesi precedenti, tempo adibito al relax e al recupero delle energie in vista dei successivi tempi impegnativi che sono in attesa.

Proprio per questo il compromesso della Fase 3 è importantissimo: le vacanze non sono solo contemplate e permesse, ma addirittura incentivate. Tuttavia ad alcune importantissime condizioni.

La prima e più importante condizione è rappresentata dalle mascherine e dal gel igienizzante, una combinazione indispensabile nelle valige di tutti coloro che si apprestano a passare il Ferragosto fuori casa.

Nei giorni precedenti alla partenza non sono pochi gli italiani che si stanno precipitando ad acquistare gel igienizzante mani online e mascherine della più svariata tipologia.

Tuttavia, per impedire che si crei una situazione come quella di Marzo è importante procedere con criterio. Le settimane di Marzo, infatti, hanno visto una corsa indiscriminata ad alcuni prodotti specifici, come l’Amuchina, che sono state vendute a prezzi criminali.

L’Amuchina, infatti, ha visto un apprezzamento del 750% (alcune confezioni costavano anche più di 200€), mentre le mascherine sono aumentate addirittura del 1.600%!

Ebbene, per impedire che metà del budget estivo se ne vada in mascherine e gel igienizzante è opportuno sapere alcune cose.

Scegliere la giusta mascherina: safety first

La scelta della mascherina non deve essere mossa da informazioni fasulle o opinioni non verificate. Inutile fare la corsa a pacchi da 50 pezzi di FFp2 se poi queste si rivelano completamente inadatte allo scopo per cui si intende usarle.

L’acquisto della mascherina deve essere guidato da semplici considerazioni circa l’uso, lo scopo per cui verranno impiegate e, soprattutto, il luogo in cui saranno indossate.

Per questo motivo di seguito si farà una cernita dei vari modelli:

Mascherine artigianali

Si tratta di modelli che possono essere acquistate presso qualsiasi punto vendita fisico o online. La maggior parte di queste non può essere classificato come Dispositivo di Protezione Individuale in quanto non corrisponde agli standard di sicurezza necessari ad essere certificato con il marchio CE.

Le mascherine artigianali sono considerate valide dal DPCM del 14 Luglio, sebbene forniscano livelli di protezione solo approssimativi.

Ne è consigliato l’uso in tutti quei casi in cui sono presenti poche persone e l’interazione è ridotta al minimo. Inoltre questi modelli spesso privilegiano la comodità alla sicurezza, per cui possono essere utilizzati per lunghe ore se non sono previste interazioni con numerose persone e se è possibile mantenere le distanze di sicurezza.

Mascherine chirurgiche

Si tratta del modello più diffuso, le protagoniste indiscusse del lock-down. Le mascherine chirurgiche garantiscono un filtraggio dell’aria in uscita di oltre il 90% ma scarsa protezione di chi le indossa.

L’aria filtrata verso l’interno, infatti, è appena il 20%. Per questo motivo sono ottime anche in situazioni di assembramento premesso che tutti le indossano.

In questo modo le possibilità di contagio sono meno che minime.

Mascherine FFp (1, 2 e 3)

Le mascherine FFp sono considerate dei Dispositivi di Protezione Individuali efficaci contro il SARS-Cov-2. Le vere mascherine FFp sono certificate CE e forniscono livelli di protezione variabili contro polveri sottili, agenti batteriologici e virali.

Contro il Covid-19 si consiglia di far riferimento specialmente al modello FFp2. Questo, infatti, è il più comodo e più efficace da indossare.

Il modello FFp1, infatti, non garantisce livelli di filtraggio ritenuti sicuri (circa il 72% dell’aria in entrata), mentre il modello FFp3, paradossalmente, protegge “troppo”, rendendo difficile il ricambio di aria interno e la respirazione in generale.

Specialmente con la calura estiva le mascherine FFp3 sono sconsigliate.

Inoltre è opportuno chiarire che tutte le mascherine FFp devono essere indossate senza filtro. Il filtro, infatti, pur agevolando la respirazione, non filtra l’aria in uscita. In questo modo un potenziale asintomatico potrebbe contagiare chiunque non indossi una FFp.

Scegliere il modello giusto

Preso nota dei principali modelli di mascherine, la scelta deve essere mossa esclusivamente da quello che è l’uso che se ne farà.

Un operatore sanitario, un esponente delle forze dell’ordine o qualsiasi altra classe professionale a stretto contatto con il pubblico è bene che indossi una mascherina FFp2.

Una persona che, invece, impiega il dispositivo unicamente durante le passeggiate all’aperto o per entrare in un negozio necessita appena di una mascherina chirurgica o, nel caso di zone a bassa frequentazione, può scegliere anche solo un modello artigianale.

Cosa importante è optare per un modello lavabile, in modo da ridurre l’impatto ambientale e non spendere soldi inutilmente in prodotti usa e getta.

Gel igienizzante: attenzione alle truffe

Per quanto riguarda, invece, il gel igienizzante è opportuno tenere a mente che si tratta di un prodotto specifico, con funzioni antibatteriche e antisettiche.

Si tratta di gel con alla base soluzioni chimiche precise che non possono essere improvvisate a casa mischiando detersivi o altri solventi. Le bufale e le truffe nate sul web in seguito al boom dei prezzi dell’Amuchina non possono essere prese per vere.

L’acquisto di gel igienizzante deve essere realizzato esclusivamente presso punti vendita, fisici o online che siano, certificati. I prodotti acquistati, inoltre, devono possedere il marchio CE. Si tratta dell’unica garanzia vera per la qualità del gel.

L’acquisto di prodotti non certificati potrebbe portare all’applicazione di un gel che non igienizza correttamente o che potrebbe, in alcuni casi, provocare fastidiose eruzioni cutanee.

Ecco perché è opportuno rivolgersi a venditori certificati o a shop online qualificati, come ad esempio MaskHaze. Le recensioni degli utenti possono aiutare a selezionare il rivenditore migliore per qualità dei prodotti e del servizio.